L'intensa corrispondenza
tra frati e detenuti

Assisi

L'intensa corrispondenza
tra frati e detenuti

30.04.2014 - 17:09

0

Sono decine le lettere di detenuti delle carceri italiane che ogni mese arrivano al Sacro Convento di Assisi e alla rivista San Francesco. Nelle lettere - scritte a mano, mittente 'casa circondariale di... - c'e' un pò di tutto: dal racconto della propria esperienza alla richiesta di un piccolo aiuto anche per comprare una "misera dentiera", dalla voglia di ricominciare a vivere una volta fuori al desiderio di essere ascoltati, di stabilire un contatto con i frati per uscire dalla sofferenza della solitudine.
Alcune di queste lettere indirizzate ai "cari fratelli" vengono pubblicate sulla rivista San Francesco e sul sito sanfrancesco.org. "Grazie, mille volte grazie per la mia storia che avete pubblicato, non ho parole, almeno so di essere ascoltato. Di nuovo grazie a lei e al buon Dio'', scrive un detenuto del carcere di Alessandria.
"E' una corrispondenza - ha sottolineato il direttore della rivista San Francesco, padre Enzo Fortunato - che sta a cuore alla comunità francescana di Assisi. La incoraggiamo perché sappiamo che la disperazione può portare anche a gesti estremi contro se stessi, come le cronache ci ricordano spesso in questi ultimi tempi".
Dal carcere di Biella un detenuto di 55 anni vorrebbe "parlare del futuro con persone buone di cuore che mi possano comprendere e iniziare una vera corrispondenza''. E un altro: "Ho 44 anni, più di 20 li ho passati in carcere: Ho avuto il tempo per riflettere sulla mia vita e grazie a Dio ogni giorno conosco il valore della famiglia".
I detenuti possono leggere la rivista San Francesco nelle cappelle dei penitenziari, dove spesso operano dei cappellani francescani. Uno di loro, padre Ivano, cappellano nel carcere di San Gimignano, ha raccontato in un articolo, scritto proprio per la rivista, che "in generale queste persone non erano praticanti quando vivevano fuori, ma poi in carcere hanno avuto una specie di crisi che li riavvicinati a Dio. Tuttavia la maggioranza di loro preferisce vivere una religione a livello strettamente personale".
La comunità francescana di Assisi risponde a tutte le lettere che arrivano, alcune vengono anche pubblicate sulla rivista e sul sito, per stabilire un rapporto umano positivo. "Ci interessa inoltre - ha osservato padre Fortunato - che le carceri possano diventare sempre più luoghi 'vivibili' nel rispetto della dignità umana e utili per una nuova ripartenza, perché anche dopo un errore si deve avere la possibilità di ricominciare".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Roma, (askanews) - È lo storico centro del femminismo romano, diventato in quasi 40 anni di vita una vera e propria "istituzione" per la promozione culturale e sociale del mondo femminile che va ben oltre il panorama della capitale. La Casa Internazionale delle Donne a Trastevere ora rischia però la chiusura a causa proprio di un contenzioso con il Campidoglio guidato da Virginia Raggi. La ...

 
Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Milano (askanews) - E' stata una delle opere d'arte simbolo degli ultimi anni, premiata alla Biennale di Venezia del 2013 e poi in giro per i musei più importanti del mondo. "Grosse Fatigue" di Camille Henrot sembra per certi versi rappresentare l'opera d'arte perfetta per il mondo contemporaneo, con il suo mix di visionarietà e di enciclopedismo. Eppure quello schermo che è l'elemento ...

 
Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Roma, (askanews) - Arrivano i droni nella centrale Enel di Torrevaldaliga Nord di Civitavecchia. A loro sarà affidato il compito di supportare le attività di esercizio, manutenzione e protezione dell'impianto, grazie a soluzioni sviluppate da due star-up: Convexum e Percepto. In particolare, la start-up "Convexum" ha sviluppato un sistema in grado di impedire il sorvolo dell'impianto da parte di ...

 
Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Fiona May

Sì al Todi festival, ma in Umbria non ci sono piste di atletica

Atleta, mamma e ora anche attrice di teatro, Fiona May in Umbria per presentare il suo debutto  al Todi festival 2018, il 25 agosto al teatro Comunale di Todi.

21.05.2018

La bella Carolina Miss Mondo Umbria

Eletta a Corciano

La bella Carolina Miss Mondo Umbria

Carolina Scarscelli, 16 anni, studentessa di Città di Castello è Miss Mondo Umbria 2018. È stata eletta sabato sera al Gherlinda nel corso della finale regionale organizzata ...

21.05.2018

Doppia italia sul podio di Cannes

festival del cinema

Doppia italia sul podio di Cannes

Trionfo dell'Italia al Festival del cinema di Cannes. "Dogman" di Matteo Garrone regala a Marcello Fonte il premio come miglior attore protagonista, mentre Alice Rohrwacher ...

20.05.2018