L'intensa corrispondenza
tra frati e detenuti

Assisi

L'intensa corrispondenza
tra frati e detenuti

30.04.2014 - 17:09

0

Sono decine le lettere di detenuti delle carceri italiane che ogni mese arrivano al Sacro Convento di Assisi e alla rivista San Francesco. Nelle lettere - scritte a mano, mittente 'casa circondariale di... - c'e' un pò di tutto: dal racconto della propria esperienza alla richiesta di un piccolo aiuto anche per comprare una "misera dentiera", dalla voglia di ricominciare a vivere una volta fuori al desiderio di essere ascoltati, di stabilire un contatto con i frati per uscire dalla sofferenza della solitudine.
Alcune di queste lettere indirizzate ai "cari fratelli" vengono pubblicate sulla rivista San Francesco e sul sito sanfrancesco.org. "Grazie, mille volte grazie per la mia storia che avete pubblicato, non ho parole, almeno so di essere ascoltato. Di nuovo grazie a lei e al buon Dio'', scrive un detenuto del carcere di Alessandria.
"E' una corrispondenza - ha sottolineato il direttore della rivista San Francesco, padre Enzo Fortunato - che sta a cuore alla comunità francescana di Assisi. La incoraggiamo perché sappiamo che la disperazione può portare anche a gesti estremi contro se stessi, come le cronache ci ricordano spesso in questi ultimi tempi".
Dal carcere di Biella un detenuto di 55 anni vorrebbe "parlare del futuro con persone buone di cuore che mi possano comprendere e iniziare una vera corrispondenza''. E un altro: "Ho 44 anni, più di 20 li ho passati in carcere: Ho avuto il tempo per riflettere sulla mia vita e grazie a Dio ogni giorno conosco il valore della famiglia".
I detenuti possono leggere la rivista San Francesco nelle cappelle dei penitenziari, dove spesso operano dei cappellani francescani. Uno di loro, padre Ivano, cappellano nel carcere di San Gimignano, ha raccontato in un articolo, scritto proprio per la rivista, che "in generale queste persone non erano praticanti quando vivevano fuori, ma poi in carcere hanno avuto una specie di crisi che li riavvicinati a Dio. Tuttavia la maggioranza di loro preferisce vivere una religione a livello strettamente personale".
La comunità francescana di Assisi risponde a tutte le lettere che arrivano, alcune vengono anche pubblicate sulla rivista e sul sito, per stabilire un rapporto umano positivo. "Ci interessa inoltre - ha osservato padre Fortunato - che le carceri possano diventare sempre più luoghi 'vivibili' nel rispetto della dignità umana e utili per una nuova ripartenza, perché anche dopo un errore si deve avere la possibilità di ricominciare".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017