L'asta degli immobili fa flop, il Comune incassa 750 euro

L'asta degli immobili fa flop, il Comune incassa 750 euro

I beni in vendita avevano un valore complessivo di oltre 4 milioni. A novembre prevista un'altra gara pubblica, mentre per alcuni terreni si passerà a trattativa privata

18.10.2012 - 10:31

0

Un Comune che dopo un’asta pubblica nella quale erano in vendita 14 immobili per un valore complessivo di 4.141.479 euro ne ricava soltanto 750 (per un terreno edificabile situato in via dell’Arte dei falegnami, di 15 metri quadrati circa) non può certo dichiararsi soddisfatto. E così l’ennesima gara pubblica di beni dell’Ente è andata pressoché deserta,  con i potenziali acquirenti che nei giorni e nelle settimane scorse hanno sì manifestato interesse, ma quando è stato il momento di effettuare l’offerta indicando il prezzo in busta presso la sede del settore Urbanistica, Pianificazione ambientale e Patrimonio in via XX Settembre, si sono irrimediabilmente tirati indietro. E adesso? Il Comune – in base anche al regolamento delle alienazioni – sarà chiamato a portare in trattativa privata alcuni beni che sono rimasti invenduti in asta pubblica in almeno due circostanze, affinché gli eventuali compratori possano contare su uno sconto pari al 10%. Tra questi da segnalare l’ex scuola di Ponte d’Assi, caratterizzata da un’area di 509 metri quadrati con tanto di corte pertinenziale che partiva da un prezzo base di 396mila euro. Da Palazzo Pretorio hanno comunque fatto sapere che in questa occasione non sono mancate, e non solo per l’edificio di Ponte d’Assi, manifestazioni d’interesse, visite o sopralluoghi che potrebbero quindi concretizzarsi in un vero e proprio acquisto in una fase successiva. Compreso tra gli immobili in vendita c’è pure un terreno edificabile nella frazione di Cipolleto da oltre tre ettari, con base d’asta di quasi 2 milioni di euro. Terreno che è stato oggetto di scontro politico, con Pavilio Lupini (Sel) che ha criticato la scelta dell’amministrazione, che andrebbe a favorire la speculazione immobiliare, togliere il lavoro alle imprese eugubine dell’edilizia e compromettere la qualità urbana. Accuse respinte al mittente, tanto che sicuramente il terreno sarà rimesso in vendita nella prossima asta prevista – salvo complicazioni burocratiche – nel mese di novembre: dai proventi della gara la giunta vorrebbe finanziarie il Piano comunale delle opere pubbliche.

Roberto Minelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Roma (askanews) - "Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico e gli ha affidato il compito di verificare la possibilità di una intesa di maggioranza parlamentare tra M5s e Pd per costituire il governo". Meno di trentasei ore per rendere possibile quello che fino ad oggi sembrava impossibile: un governo di larghe intese ...

 
Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Roma, 23 apr. (askanews) - "The Happy Prince", il principe felice: prende il nome dalla favola di Oscar Wilde il film che Rupert Everett ha dedicato al grande scrittore irlandese, alla sua vita rutilante nella società londinese di fine Ottocento e al suo crollo quando la sua omosessualità divenne di pubblico dominio. Oscar Wilde è un ruolo che Everett ha ricoperto anche in teatro. Dal festival di ...

 
Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Sorrento, (askanews) - Intervistato al Festival di Sorrento, Rupert Everett racconta del suo impegno in un progetto caro al cuore dell'Italia, una serie tv Fox tratta dal "Nome della Rosa" di Umberto Eco, girata a Perugia: Guglielmo sarà John Turturro. E Umberto Eco, dice, Everett, sarebbe contento. "Penso che sarebbe contento: rispetto al film che doveva riassumere così tanti temi del libro, noi ...

 
Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

L'intervista

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

Paolo Fresu e Giovanni Sollima, sardo il primo, siciliano l’altro. Due musicisti eclettici e virtuosi che su sollecitazione dell’Orchestra da camera di Perugia hanno ...

18.04.2018