I libri di testo "peseranno" di più: contributi statali per l'acquisto quasi dimezzati

I libri di testo "peseranno" di più: contributi statali per l'acquisto quasi dimezzati

L’assessore regionale Casciari: “Sul piatto 600mila euro per gli studenti delle medie e superiori”. Domande ai Comuni di residenza entro il 31 ottobre

05.09.2013 - 09:02

0

La riapertura delle scuole è alle porte ed è tempo di domande per le agevolazioni sui libri di testo. Nella prima seduta seguita alla pausa estiva proprio di questo si è occupata la giunta regionale. Ecco i criteri da osservare.

Le scadenze Le richieste dovranno pervenire ai Comuni di residenza entro il 31 ottobre per i contributi previsti a favore di studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, appartenenti a famiglie il cui reddito Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) rientra nella soglia di 10.632,94 euro. A seconda delle situazioni, la fornitura potrà essere gratuita o semigratuita.

Ma il piatto piange Quasi dimezzate le risorse affluite allo scopo dal ministero dell’Istruzione alla Regione, come chiarisce l’assessore Carla Casciari. “Tra i beneficiari – dice -, che saranno individuati dai Comuni umbri, potranno essere ripartiti circa 613mila euro, mentre lo scorso anno lo stanziamento era di poco superiore al milione di euro. Si tratta, comunque - ha aggiunto - di risorse importanti che andranno a sostenere gli sforzi delle famiglie umbre più bisognose nel garantire il diritto allo studio dei loro figli”.

In attesa della svolta digitale Oltre il primo, tradizionale finanziamento, la Regione spera comunque ne arrivi un altro “a sostegno dell’introduzione degli e-book, i libri di testo in versione digitale da affiancare a quelli in versione cartacea, rinviata dal ministero dell’Istruzione all’anno scolastico 2015/2016. A livello nazionale e internazionale – ricorda l’assessore - la trasformazione digitale che sta coinvolgendo il sistema scuola è ormai un processo irreversibile, oltre che necessario, ad avvicinare la didattica al linguaggio dei nativi digitali”.

Come fare domanda Il modello per le domande è reperibile sul sito della Regione (www.istruzione.regione.umbria.it), presso i Comuni e le segreterie delle scuole, accompagnato dall’attestazione della situazione economica familiare secondo il calcolo Isee. La richiesta dovrà essere consegnata al Comune di residenza, sia per gli alunni che frequentano istituti ricadenti nel Comune medesimo o in Comuni vicini, che per gli studenti di istituti scolastici di altre regioni. Gli scontrini delle spese sostenute vanno conservati per documentarle.

Comuni “controllori” I singoli Comuni valuteranno l’ammissibilità delle domande, con la verifica dei requisiti richiesti e, per i casi di frequenza extraregionale, della non sovrapposizione dello stesso beneficio. Entro il 29 novembre, i Comuni dovranno poi comunicare alla Regione il numero delle richieste accolte. Le risorse saranno assegnate agli enti locali in base al numero delle domande accolte. Saranno i Comuni a fare controlli sia a campione sia nei casi di “fondati dubbi” sulle autocertificazioni. 

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Strasburgo si gioca il futuro politico di Berlusconi

A Strasburgo si gioca il futuro politico di Berlusconi

Roma, (askanews) - A decidere il futuro di Silvio Berlusconi in politica sarà la corte Europea dei diritti umani, deliberando sul ricorso presentato dall'ex Cavaliere contro l'applicazione della legge Severino, che rende il leader di Forza Italia incandidabile. La sentenza della Grande Camera della Corte potrebbe arrivare anche mesi dopo l'unica udienza prevista, del 22 novembre. Ma è cruciale ...

 
Primo sciopero in 15 anni per dipendenti Carige: no agli esuberi

Primo sciopero in 15 anni per dipendenti Carige: no agli esuberi

Genova, (askanews) - Centinaia di lavoratori di Banca Carige sono scesi in piazza a Genova per protestare contro i mille esuberi annunciati dall'istituto di credito ligure che sta vivendo delle giornate particolarmente difficili in attesa dell'aumento di capitale da 560 milioni di euro che scatterà il 22 novembre. A confermare lo sciopero, il primo da 15 anni per i dipendenti Carige, è stata solo ...

 
Archibugi: "Gli sdraiati", rapporto padre figlio senza retorica

Archibugi: "Gli sdraiati", rapporto padre figlio senza retorica

Roma, (askanews) - C'è il rapporto complicato e conflittuale tra un padre e un figlio al centro del nuovo film di Francesca Archibugi "Gli sdraiati", tratto dal romanzo di Michele Serra, nei cinema dal 23 novembre. Claudio Bisio interpreta un giornalista di successo che vive e soprattutto cerca un dialogo con il figlio Tito, adolescente pigro e irriverente sempre circondato dalla sua banda di ...

 
Melissa e Cyrille, musica al femminile

Jazz Club Perugia

Melissa e Cyrille, musica al femminile

Melissa Aldana e Cyrille Aimée saranno concerti al femminile al Jazz Club Perugia. La sassofonista cilena, con il suo quartetto, suonerà nella Sala Raffaello dell’hotel ...

21.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

Don Matteo tra scene natalizie e cena col cast

Spoleto

Don Matteo tra scene natalizie e cena col cast

E’ gia atmosfera natalizia a Spoleto grazie a Don Matteo. Tra luminarie, giochi di luce e una grande slitta che ha fatto capolino lunedì 20 novembre in corso Garibaldi dove ...

20.11.2017