Staccavano le placche antitaccheggio e rubavano capi griffati nelle boutique

Assisi

Staccavano le placche antitaccheggio e rubavano capi griffati nelle boutique

27.02.2015 - 16:32

0

E’ stata la prontezza di uno dei titolari dei negozi di abbigliamento presenti all’interno di un centro commerciale del comprensorio assisano a consentire ai carabinieri di Assisi di intercettare l’autovettura utilizzata da almeno due malviventi di origine sudamericana specializzati in furti di abbigliamento di marca.
Mirabile la prontezza dei militari impegnati nella consueta perlustrazione dei centri urbani, bravi ad individuare nel parcheggio di un negozio di prodotti per la cura della persona di Santa Maria degli Angeli una Audi A3 i cui occupanti, vistisi scoperti hanno palesato marcato nervosismo e insofferenza al controllo dei militari.
Gli uomini alle dipendenze del Maggiore Marco Sivori non hanno faticato molto a scoprire che sui sedili posteriori dell’auto ed all’interno del porta bagagli i due ecuadoriani avevano appena finito di occultare un cospicuo bottino costitutito da capi di abbigliamento di marca appena trafugati da altrettante boutiques: scarpe da ginnastica, giacchetti, felpe, maglioni e t – shirt tutte rigorosamente griffate ancora munite del relativo cartellino per molte delle quali i Carabinieri sono riusciti a risalire da subito ai punti vendita da cui erano state asportate. Le indagini hanno permesso di rinvenire sotto uno dei sedili del mezzo anche il “kit” utilizzato per togliere la placca anti taccheggio ed eludere quindi il cicalio del relativo dispositivo solitamente presente in corrispondenza delle uscite dei negozi.
Ma c’è di più: nella loro disponibilità i militarti hanno recuperato anche svariati telefoni cellulari ed alcuni navigatori satellitari i cui percorsi impostati potranno servire agli inquirenti per ricostruire il viaggio intrapreso dai due ladri in trasferta. Per i due sudamericani, entrambi irregolari sul in Italia e con svariati precedenti specifici alle spalle è scattata la denuncia per furto e ricettazione e anche il sequestro del veicolo che da ulteriori accertamenti è risultato privo di assicurazione.
Il valore della refurtiva recuperata ammonta a svariate migliaia di euro: sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se altri supermercati dell’Umbria abbiano subito negli ultimi giorni furti di abbigliamento della stessa fattura di quello recuperato dagli uomini dell’Arma.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Roma, (askanews) - Il leader degli U2 Bono, a capo dell'ong One, al termine dell'incontro all'Eliseo con il presidente francese Emmanuel Macron davanti ai giornalisti ha dichiarato quanto segue: "Buonsera, non è stato davvero un colloquio, più una conversazione, non ho avuto molte conversazioni di questo tipo finora - ha esordito, sottolineando - Il presidente (Macron) è molto aperto all'idea di ...

 
Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Washington (askanews) - Jared Kushner, genero e consigliere del presidente Usa Donald Trump, ha affermato di non aver avuto altri contatti con individui che fossero o potessero essere rappresentanti del governo russo, oltre a quelli già divenuti di dominio pubblico e di "non aver mai colluso" con un governo straniero.Lo ha detto parlando alla stampa alla Casa Bianca,dopo l'audizione a porte ...

 
A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

Breslav (askanews) - A Breslav, in Bielorussia, si è svolta la tradizionale corsa dei mariti con le mogli in spalla nell'ambito del Viva festival. Quindici coppie si sono sfidate in una non facile gara su un percorso di 500 metri, tra paludi e altri ostacoli.

 
Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Londra (askanews) - "Come genitori di Charlie devoti e amorosi abbiamo deciso che non è più nell'interesse di Charlie proseguire nel trattamento e permetteremo a nostro figlio di andare tra gli angeli". È giunta all'epilogo la drammatica vicenda del piccolo Charlie Gard, il bimbo londinese affetto da una grave patologia neuro-degenerativa. I genitori hanno rinunciato alla battaglia legale per ...

 
"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Creatività in primo piano

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Quella di venerdì 21 luglio, a Narni, è stata una notte con i musei aperti, con le prove dei vigili del fuoco, le esibizioni dei Cavalieri di Narni, le proiezioni ...

24.07.2017

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Gossip

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Qualcosa di più di semplici voci maldicenti e malpensanti. Anna Tatangelo che si posta da sola o con il figlio Andrea, Gigi D'Alessio idem. La conferma è arrivata dai diretti ...

22.07.2017

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasioal solco del cd

Universo Assisi

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasio
al solco del cd

Poi per fortuna arriva la musica. Quella che non ti aspetti e che neanche sognavi che fosse, per quanto ti sorprende. “Lo soffia il cielo”, il concerto al Subasio di ...

22.07.2017