Racket delle elemosine: "Minacciati e costretti a pagare il pizzo"

Assisi

Racket delle elemosine: "Minacciati e costretti a pagare il pizzo"

31.01.2015 - 21:44

0

Sono finiti sotto inchiesta per rapina ed estorsione. Ma nel procedimento penale a loro carico aleggia la pesante ombra del racket delle elemosine, sempre più di moda soprattutto nelle grandi città del nord Italia e non solo.

Con l’accusa pronta a sostenere quella che può essere definita una vera propria “organizzazione”. Capace, sempre secondo le tesi del pubblico ministero, di “intimidire e sfruttare i mendicanti che erano soliti frequentare il piazzale della Basilica di Santa Maria degli Angeli. Con tanto di richiesta di percentuale negli incassi”.

I fatti presi in esame nel corso del processo risalgono in particolare a circa un anno fa. Quando si verificò un grave episodio. Vittima una persona con handicap, costretta alla sedia a rotelle. Che, secondo quanto riportato dal capo d’imputazione, “fu presa a calci e pugni e minacciata di morte, con i due stranieri che in concorso tra loro gli avrebbero poi strappato il marsupio contenente circa 350 euro in contanti. E non era la prima volta”.

Ma c’è di più. Molto di più. Con alcuni episodi descritti in aula che dimostrano come quella attività di mendicità e di accattonaggio era finalizzata “ad assicurarsi un vero e proprio monopolio nell’attività stessa in tutta l’area di Santa Maria degli Angeli”.

Un popolo di disperati con la mano sempre puntata soprattutto sui turisti “che venivano allontanati con violenza dal ‘posto di lavoro’ se non avessero provveduto a pagare una percentuale del riscosso”. Sempre con le solite minacce di morte e facendo leva sulla collaborazione di altri complici. Insomma, mendicanti messi all’angolo con le cattive maniere, con tanto di avvertimento finale. Continuando la ricostruzione dell’accusa, “i due sottolineavano a più riprese che la zona era sotto il loro controllo e che godevano pure della protezione delle forze dell’ordine locali, agendo sempre dietro intimidazioni e con più persone”. Nell’ultimo round dibattimentale, la difesa (rappresentata dall’avvocato Gianni Dionigi) ha cercato in tutti i modi di “allontanare l’ipotesi dell’organizzazione e quindi del racket”. Chiamando a testimoniare soggetti che in qualche modo hanno avuto a che fare con i due rumeni. A partire da una donna, che spesso si recava fuori dalla Porziuncola per racimolare qualche moneta. “Mai sono stata avvicinata dai due e mai sono stata invitata con la forza a farmi da parte”, ha riferito davanti al giudice. “E in quella piazza ci sono stata diverse volte”. Ma siamo solo alle prime battute. La lista dei testi è lunghissima. Lo scontro in aula è quindi destinato a proseguire.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bogotà, spettacolare demolizione del ministero dei trasporti

Bogotà, spettacolare demolizione del ministero dei trasporti

Bogotà (askanews) - Questo palazzo per 59 anni è stato la sede del ministero dei trasporti della Colombia, ma ormai la struttura era fatiscente, per questo le autorità locali hanno deciso di radere al suolo il vecchio edificio, nell'ambito di una vasto piano di rimodernamento delle strutture pubbliche. Domenica mattina in diretta televisiva il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha dato il ...

 
Rio de Janeiro, sfilano i colori del Gay Pride per diritti civili

Rio de Janeiro, sfilano i colori del Gay Pride per diritti civili

Rio de Janeiro (askanews) - La gigantesca bandiera arcolbale sulla spiaggia di Copacabana è il simbolo dell'annuale parata del Gay Pride. Decine di migliaia di persone hanno celebrato nel quartiere di Rio de Janeiro l'orgoglio omosessuale. Quest'anno la manifestazione rischiava di essere sotto tono a causa della mancanza di fondi, dopo il taglio della sovvenzione da parte del comune brasiliano. ...

 
Miss Mondo 2017 è l'indiana Manushi Chhillar

Miss Mondo 2017 è l'indiana Manushi Chhillar

La nuova Miss Mondo 2017 è l' indiana Manushi Chhillar. La reginetta è stata incoronata nella finale del concorso di Sanya City, in Cina. Nata il 14 maggio 1997 nello Stato di Haryana, Chhillar succede alla portoricana Stephanie Del Valle, ed è la sesta indiana a indossare la prestigiosa corona. La neo-reginetta, studentessa di medicina, alta 1,75, ha avuto la meglio sulle altre giovani ...

 
Festa con tutte le comunità religiose

Terni Film Festival

Festa con tutte le comunità religiose

Dopo il gran finale di domenica 19 novembre, appendice del Terni Film Festival lunedì 20 novembre. L'ultima giornata della kermesse si apre alle 9 al Cityplex Politeama con ...

19.11.2017

Mamma mia! con gli Abba in italiano

Assisi

Mamma mia! con gli Abba in italiano

Al teatro Lyrick di Assisi il 21 e il 22 novembre (ore 21.15) ospiterà Mamma mia!, tra le più celebri commedie musicali degli anni 2000  con le mitiche canzoni degli Abba. A ...

18.11.2017

Assisi diventa città dei cori

Grandi festival nascono

Assisi diventa città dei cori

Al via la prima edizione di Cantico Assisi Choral Fest rassegna dedicata ai cori in programma dal 20 al 23 novembre ad Assisi. Oltre mille coristi si esibiranno per quattro ...

18.11.2017