Se' de j'Angeli se... le radici in una mostra fotografica

Assisi

Se' de j'Angeli se... le radici in una mostra fotografica

05.12.2014 - 20:55

0

Secondo le più recenti teorie antropologiche l’identità individuale non esiste, o meglio è elemento costitutivo di una relazione di discontinuità con il passato. Il premio Nobel Amartya Sen, filosofo ed economista, analizzando la forte ondata di flussi migratori che si incrociano nel pianeta, ha coniato la definizione di identità plurale, vale a dire quella sommatoria di peculiarità che coesistono in un individuo, si amalgamano le une alle altre e provengono dai più svariati contesti culturali. Ma esiste, in compenso, un senso di appartenenza che fa leva sulla prossimità e l’inclusione degli individui nei luoghi dell’esistenza. Questo senso di appartenenza fa sì che i luoghi e le relazioni tra individui trasudino di tradizioni, usanze, tratti caratteristici di una comunità che si rispecchia e si riconosce nei vari topoi. In base a ciò è interessante scoprire quanto accaduto a Santa Maria degli Angeli su iniziativa quasi del tutto spontanea di una ragazza, Eleonora Strada, che con l’aiuto dei social network è riuscita a raggruppare intorno a sé un folto numero di persone da cui è nata la progettualità della mostra fotografica “Se' de j’Angeli se…” che sarà inaugurata sabato 6 dicembre alle 17 nelle sale del Palazzo del Capitano del Perdono.

GUARDA la gallery

Tutto è nato nel febbraio scorso quando Eleonora – ora diventata presidente dell’associazione “Se' de j’Angeli se…” - ha creato la pagina Facebook omonima sulle orme di quanto avviene in altre realtà umbre e non solo. Esistono analoghe pagine tra cui in Umbria tra le più celebri e frequentate “Se de Perugia se…”. Del tutto spontaneamente i vari utenti della pagina in Fb hanno cominciato a postare foto più o meno lontane nel tempo fino a intessere una fitta rete di relazioni, rapporti, luoghi, paesaggi in cui molti hanno riconosciuto se stessi o i propri lontani parenti, o gli amici degli amici, i personaggi del passato, le imprese sportive.

GUARDA le foto

Una miscellanea che ha contribuito a ricreare quel senso di appartenenza di cui parlavamo e che allo stesso tempo ha rinverdito ricordi e spaccati di vita più o meno recenti. Dato il successo dell’iniziativa nel maggio scorso circa duecento soci che hanno aderito al progetto, hanno dato vita all’associazione “Se de J’Angeli se…” che il primo giugno ha dato vita alla prima manifestazione: un flash mob con canti e balli in piazza all’insegna dei simbolici fazzoletti rossi e gialli, colori distintivi di Santa Maria degli Angeli. Contestualmente la pagina in Fb ha raggiunto la bella cifra di 1.700 membri. Nel frattempo la mole di testimonianze fotografiche cresceva di giorno in giorno e l’intervento fattivo di Walter Nasini ha permesso di raccoglierle e catalogarle secondo quattro temi principali: i personaggi tipici, i paesaggi, i gruppi e lo sport.

GUARDA La selezione di immagini

Un lavoro instancabile che si è prolungato per dieci mesi, ma che ha permesso infine, anche grazie all’apporto del Comune di Assisi che ha individuato la location e della Pro loco, di organizzare la mostra ricavata dalla selezione di 700 immagini in un arco di tempo che si estende dai primi del secolo scorso ai giorni nostri. Le immagini sono state lavorate, applicate su pannelli magnetici e da sabato 6 dicembre saranno in bella mostra al Palazzo del Capitano del Perdono.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Derby al Curi, Perugia in vantaggio: l'esultanza di Di Carmine
CALCIO SERIE B

Derby al Curi, Perugia in vantaggio: l'esultanza di Di Carmine

Al 28' Di Carmine sblocca il derby tra Perugia e Ternana. Ecco la sua esultanza e quella della curva biancorossa. Il primo tempo si è chiuso sul punteggio di 2-1 per il Grifo: in rete DC10 per la doppietta e Tremolada per la rete che ha accorciato le distanze.

 
Earth Day 2018, come eravamo: la Terra 20 anni fa

Earth Day 2018, come eravamo: la Terra 20 anni fa

Un'app per viaggiare nel tempo e osservare la Terra com'è oggi o com'era 20 anni fa: si chiama Worldview e l'ha messa a punto la Nasa in occasione della Giornata della Terra e permette inoltre di catturare le immagini preferite, tra foreste e ghiacciai, e di condividere le immagini. E' possibile rivedere vecchi incendi, uragani rimasti memorabili e assistere al modo in cui una tempesta nasce e ...

 
Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

L'intervista

Fresu e Sollima, Sicilia e Sardegna in musica

Paolo Fresu e Giovanni Sollima, sardo il primo, siciliano l’altro. Due musicisti eclettici e virtuosi che su sollecitazione dell’Orchestra da camera di Perugia hanno ...

18.04.2018