Ciammarughi e Bovi: "Abbiamo unito la nostra musica per Sergino"

Patrizia Bovi

Assisi

Ciammarughi e Bovi: "Abbiamo unito la nostra musica per Sergino"

30.11.2014 - 12:05

0

Si conoscono sin da bimbetti ai tempi dell’asilo, una volta cresciuti sono diventati due artisti noti: Ramberto Ciammarughi, pianista compositore e Patrizia Bovi, voce dei Micrologus. Sono entrambi di Assisi eppure non si sono mai esibiti insieme perché i mondi che frequentano sembravano, apparentemente, lontani. Fino a oggi. La loro prima volta in coppia sul palcoscenico, quello del Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi, sarà con Terre, domenica 30 novembre alle 21,30 e per la grande richiesta del pubblico in replica anche lunedì, avviene in nome e nel ricordo di uno straordinario amico comune recentemente scomparso: Sergino Piazzoli. Ciammarughi spiega per tutti e due, con semplicità: “Sia io che Patrizia lo conoscevamo da anni e gli volevamo un gran bene”.
Come mai a Piazzoli non è mai venuto in mente di mettervi insieme su un palco?
Ciammarughi “In realtà già ai tempi di Broegg ci domandavano, con Adolfo e Sergino, perché non c’era mai stato un contatto tra me e i Micrologus. E ci siamo chiesti anche come e in che modo l’avremmo potuto realizzare. Ma non s’è mai concluso niente. L’idea di materializzarlo è venuta a Fulvia Angeletti. Comunque Sergino ne sarebbe stato entusiasta. E’ anche per lui che abbiamo fatto questa scelta”.
Bovi “Sergio avrebbe adorato questo concerto. Gli avevo parlato più volte della mia voglia di fare delle esperienze con altri artisti. L’ho fatto una volta con Daniele Sepe. Mi piaceva l’idea di rapportarmi con la musica di oggi però non capivo cosa avrei potuto fare con gli altri musicisti pur amando moltissimo il loro linguaggio”.
Terre come nasce?
Ciammarughi “Sono i territori, fisici, spirituali , artistici e culturali che abbiamo frequentato e da cui derivano le cose diverse che andremo a suonare e interpretare. Questa avventura unisce musica proveniente da terre e da tempi diversi. La scelta è stata fatta in base alle cose sulle quali potevamo trovare uno spazio espressivo. Nella selezione dei brani ha inciso il trovare della musica che ci consentisse uno spazio d’azione, una reinvenzione congeniale a entrambi”.
Bovi “E' un viaggio in terre lontane, nel tempo e nello spazio”.
Siete stati definiti “la strana coppia”. In effetti l’abbinamento è decisamente border line. Lei, Ciammarughi, in pratica è soprattutto un jazzista moderno, un improvvisatore, mentre Patrizia Bovi è la voce di melodie medioevali...
Ciammarughi “Ma le affrontiamo a modo nostro. Lasciamo il medioevo per un orizzonte più popolare. Lo sguardo di Patrizia è stato decisivo, oculato e intelligente”.
Bovi “Questo è un progetto molto interessante. Stavo pensando già da tempo di fare qualcosa con Ramberto. Oltre che insieme all’asilo io andavo a casa sua a lezione di pianoforte dal papà. Ma è un bene che ci siamo incontrati professionalmente molto più tardi perché siamo arrivati a questa prima volta più ‘maturi’, in modo da poter proporre una terza lingua musicale, non una somma delle nostre due”.
Potrebbe essere l’inizio di una nuova collaborazione, di un percorso insieme?
Bovi “Potrebbe esserlo perché ci divertiamo, ed è un’ottima base. Mi piacerebbe rifarlo. Il processo creativo di questo concerto è particolarmente interessante, non ci sentiamo snaturati. Ci veniamo incontro”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mafia, Bindi: oggi sono politici e imprenditori a cercarla

Mafia, Bindi: oggi sono politici e imprenditori a cercarla

Genova (askanews) - "Oggi non sono i mafiosi a cercare i politici per offrirgli voti ma sono gli stessi politici a cercare i mafiosi per ottenerli. Con gli imprenditori succede la stessa cosa: sono loro ormai a cercare i mafiosi per ottenere denaro o per chiedergli se siano disponibili ad avere un subappalto". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, al ...

 
Crisi acqua a Roma, il geologo Mario Tozzi: basta sprechi

Crisi acqua a Roma, il geologo Mario Tozzi: basta sprechi

Roma, (askanews) - Sulla spiaggia del lago di Bracciano, depauperato dai prelievi idrici della città di Roma, il geologo Mario Tozzi parla della crisi della capitale, che potrebbe vedersi razionare l'acquasecondo un piano di Acea. Si vedrà: ma al di là dell'emergenza, il discorso è di risorse e sprechi. "E' un'emergenza vera sicuramente" dice Tozzi, "anche politica ma questo è l'aspetto che mi ...

 
Ecco il vino italiano che ha stregato Obama e Trudeau

Ecco il vino italiano che ha stregato Obama e Trudeau

Cinigiano, (Grosseto) - Eccolo qua il vino green che ha scelto Barack Obama. Il Cartacanta Montecucco dell Azienda Basile. Un rosso toscano di qualità, tutto italiano. Un esempio di Made in Italy biologico che ha conquistato il mondo: l'ex capo della Casa Bianca e il primo ministro canadese Justin Trudeau lo hanno voluto sulla loro tavola cenando insieme al Liverpool House di Montreal. Due grandi ...

 
Tutto pronto per Gubbio doc fest

musica, arte e natura

Tutto pronto per Gubbio doc fest

Gubbio doc fest è pronto ai nastri di partenza. L'appuntamento con arte, musica e natura è dal 3 al 6 agosto. In cartellone concerti, mostre e una sezione speciale dedicata ...

25.07.2017

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Creatività in primo piano

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Quella di venerdì 21 luglio, a Narni, è stata una notte con i musei aperti, con le prove dei vigili del fuoco, le esibizioni dei Cavalieri di Narni, le proiezioni ...

24.07.2017

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Gossip

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Qualcosa di più di semplici voci maldicenti e malpensanti. Anna Tatangelo che si posta da sola o con il figlio Andrea, Gigi D'Alessio idem. La conferma è arrivata dai diretti ...

22.07.2017