Famiglia naturale, mozione in consiglio spacca in due la città

ASSISI

Famiglia naturale, mozione in consiglio spacca in due la città

06.09.2014 - 17:37

0

Assisi si spacca sulla mozione in difesa della famiglia naturale, approvata – non senza frizioni anche nella stessa maggioranza, che ha sospeso la seduta per meglio approfondire il tema; i consiglieri di minoranza non sono poi tornati per votare – su proposta del consigliere Luigi Marini. La mozione (salutata con favore dal Forum delle Famiglie dell’Umbria e bocciata da Omphalos Arcigay Arcilesbica) “chiede al governo di non applicare il Documento standard per l’educazione sessuale e di respingere affido e adozione per persone dello stesso sesso e di istituire una Festa della Famiglia Naturale e che si spieghi nelle scuole che cosa sia una famiglia ‘tradizionale formata da uomo e donna’. L’obiettivo – dice il consigliere Marini – è tutelare la famiglia naturale, prevedere l’introduzione di un fattore famiglia”. Marini spera che la mozione “sia uno strumento per informare e svegliare le coscienze” e si dispiace “che l'intera opposizione non partecipi mai alle discussioni sulla tutela dei valori”. Parole che riscuotono critiche e consensi (anche dai cittadini: il dibattito è serrato sui social network): al plauso del sindaco Claudio Ricci per “una mozione a tutela della famiglia naturalmente costituita con la premessa del rigoroso rispetto di ogni opinione su un tema etico e socio culturale molto delicato e complesso” si contrappone la tirata di orecchie di Buongiorno Assisi. “Il deliberato del Consiglio comunale – scrive Carlo Cianetti - ha soprattutto un nemico: la legge sull'omofobia, che secondo Marini (e non è così) porterebbe alla condanna di chi vuole difendere la famiglia naturale: i consiglieri comunali dovrebbero ricordare le parole di Papa Francesco: ‘Chi sono io per giudicare i gay?’”.

Servizio completo nel Corriere dell'Umbria del 3 settembre a cura di Flavia Pagliochini

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

Roma, (askanews) - Dalla comunità internazionale ancora una volta non è arrivato ciò che serviva davvero per garantire un futuro al popolo siriano. È la denuncia di Oxfam, all'indomani della sesta conferenza di Bruxelles sulla crisi. "Nonostante le preoccupazioni espresse dai diversi governi a Bruxelles per la crescente ondata di violenze in Siria, le dichiarazioni d'intenti non si tradurranno in ...

 
I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

quinta edizione

I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

La quinta edizione di Encuentro, in programma a Perugia e Terni dal 2 al 6 maggio, sarà quella dei grandi immaginari che si incontrano e dialogano tra loro. La letteratura in ...

24.04.2018

Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018