Bucava le gomme delle auto dei suoi "rivali", denunciato cacciatore

ASSISI

Bucava le gomme delle auto dei suoi "rivali", denunciato cacciatore

25.08.2014 - 10:16

0

Secondo le continue denunce e le segnalazioni di avventori, cacciatori e ricercatori di tartufi, raccolte dal personale del Commissariato di Assisi, ormai da anni recarsi presso la riserva faunistica di San Gregorio era diventato un vero e proprio incubo: transitando o lasciando la propria autovettura parcheggiata nella zona, si aveva quasi la certezza di ritrovarla danneggiata o con le gomme bucate o addirittura, in alcuni casi, con l’impianto frenante in avaria. Come? Con enormi chiodi da carpentiere della lunghezza di almeno 10 centimetri, opportunamente termosaldati tra loro fino a formare dei veri e propri marchingegni “buca-pneumatici” a forma di “L”, o a forma di “croce”, o addirittura, ai fini di una più sicura riuscita dell’intento criminoso, piantati e disposti in fila su tavolette in legno, abilmente posizionate in modo da non essere viste dagli automobilisti in transito. Per gli investigatori di Assisi solo un cacciatore esperto e conoscitore della zona poteva muoversi con l’abilità e la riservatezza dimostrate dall’autore dei reati. Il movente? La volontà da parte del sabotatore di allontanare ed eliminare la concorrenza nella caccia e nelle altre attività. Obiettivo riuscito fino a quando l'uomo non è stato "inchiodato" dalla polizia. Gli agenti hanno bussato alla porta di un cacciatore assisano, con il pretesto di un normale controllo alle armi da caccia regolarmente denunciate e detenute dallo stesso. Immediato il riscontro di irregolarità da parte del detentore di armi: tra i vari fucili e carabine, regolarmente custoditi in un apposito armadio blindato, è emersa la mancanza di una delle armi denunciate, che l’uomo, in violazione delle norme che regolano la materia, deteneva invece nell’abitazione del figlio. Inoltre, nel corso del controllo delle munizioni, il cacciatore è stato trovato in possesso di un numero altamente superiore rispetto a quello concesso. Nel corso dell’ispezione sono quindi spuntati degli strani chiodi, a forma di “L” e di “croce”, del tutto simili per fattezza e tipologia a quelli usati per la strage di gomme a San Gregorio. In evidente difficoltà, l’uomo ha inutilmente e goffamente cercato di spiegare alla polizia di averli raccolti, in quella zona, in quanto anche lui era stato vittima dei danneggiamenti, inspiegabilmente, però, mai denunciati. I poliziotti hanno successivamente trovato un vero e proprio arsenale di chiodi, tutti trattati e saldati ad arte che lo stesso custodiva con cura, pronti all’uso: pur davanti all’evidenza il tagliatore di gomme ha continuato a negare. L'uomo è stato denunciato per danneggiamento aggravato, in relazione ai vari episodi denunciati, e per la violazione del Tulps per ciò che riguarda la detenzione delle armi da caccia: le stesse sono state immediatamente sottoposte a sequestro cautelativo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Spazio, conclusa con successo la missione Esa "Lisa Pathfinder"

Spazio, conclusa con successo la missione Esa "Lisa Pathfinder"

Darmstadt (askanesws) - Missione compiuta con successo per Lisa Pathfinder, il dimostratore orbitale del "cacciatore" di onde gravitazionali, le increspature spazio-temporali predette da Einstein nella teoria della relatività generale. Nella serata del 18 luglio 2017, dopo 16 mesi di attività, dal centro di controllo missione di Darmstadt, in Germania, il team scientifico della missione dell'Esa, ...

 
Francesca Michielin: con "Vulcano" inizio un progetto esplosivo

Francesca Michielin: con "Vulcano" inizio un progetto esplosivo

Milano (askanews) - Un ritorno esplosivo, e si capisce già dal titolo, con un singolo quasi di rottura rispetto al passato: "Vulcano" è un assaggio del nuovo progetto musicale di Francesca Michielin, che uscirà in autunno. Un "manifesto programmatico" lo ha definito la cantante, già vincitrice di "X Factor", che esce con un video girato a Berlino da Giacomo Triglia: una serie di immagini di vita ...

 
Mafia capitale: condanne pesanti, ma cade l'accusa di mafia

Mafia capitale: condanne pesanti, ma cade l'accusa di mafia

Roma, (askanews) - Quasi colpevoli, ma non di mafia. La corte d'Assise del tribunale di Roma ci ha messo mezz'ora a leggere la sentenza del processo Mafia Capitale, condannando a 20 e 19 anni i due principali imputati, Massimo Carminati e Salvatore Buzzi. Pene pesanti, 41 condanne in tutto e 5 assolti, per quasi trecento anni complessivi di carcere. Ma la sentenza smentisce i legami con la mafia ...

 
 "Valerian", presto nei cinema il mondo visionario di Luc Besson

"Valerian", presto nei cinema il mondo visionario di Luc Besson

Milano (askanews) - Luc Besson è tornato al cinema di fantascienza per accompagnarci ancora una volta in mondi fantastici e sfavillanti. Sarà nei cinema italiani il 21 settembre "Valerian e la città dei mille pianeti", un kolossal basato su una serie francese di fumetti iniziata a fine anni Sessanta. Un film ambizioso, costato quasi 200 milioni di dollari, la pellicola francese più cara di tutti ...

 
Premio a Isabelle Adriani

Taormina

Premio a Isabelle Adriani

Prestigioso riconoscimento per l’attrice perugina Isabelle Adriani, nome d’arte di Federica Federici, che sabato 22 luglio al Teatro romano di Taormina verrà premiata come ...

20.07.2017

Il concerto Ciammarughi-Dj Ralf

Universo Assisi

Il concerto Ciammarughi-Dj Ralf

20.07.2017

E alla fine vinse la musica

Il concerto di Dj Ralph e Ramberto Ciammarughi

E alla fine vinse la musica

Alla fine il tanto atteso e discusso concerto sul Monte Subasio c'è stato. Non più al Mortaro, considerati i limiti di decibel troppo bassi per le esigenze dei musicisti, ma ...

20.07.2017