Sesso a pagamento e ricatto, ragazzo nei guai

ASSISI

Sesso a pagamento e ricatto, ragazzo nei guai

02.08.2014 - 12:32

0

Fa sesso con una uomo poi tenta di estorcergli denaro facendogli credere di essere minorenne. La denuncia è scattata qualche giorno fa quando, divanti agli agenti del commissariato di Assisi, diretto dal commissario capo Francesca Di Luca, si è presentato un uomo per denunciare la patita estorsione commessa da un giovane ragazzo di origine pugliese che, dopo aver avuto con lui dei rapporti sessuali a pagamento, non soddisfatto dei soldi ricevuti, lo ha minacciato di “denunciarlo per violenza sessuale e pedofilia” facendogli credere di essere minorenne.

La vittima aveva conosciuto il giovane qualche giorno prima e dopo averci scambiato quattro chiacchiere si era messo d’accordo con lui per vedersi nella propria abitazione e consumare un rapporto sessuale a pagamento. Il ragazzo, senza fissa dimora e senza una stabile occupazione, con svariate denunce alle spalle per furto, truffa e associazione a delinquere, viveva di espedienti e tra questi anche quelli derivanti dall’attività di prostituzione. Dopo il primo incontro, i due si sono messi d’accordo per fissare un altro appuntamento, avendo il ragazzo l’urgente necessità di reperire altro denaro. Una volta arrivato nell’abitazione dell’uomo questo non si rendeva però più disponibile all’incontro.  A quel punto è scattata la rabbia. Il giorno dopo così, spinto dalla più lucida e ferma determinazione, il giovane ha deciso di ricontattare la propria vittima per chiedergli i soldi che secondo lui gli sarebbero comunque spettati per la mancata consumazione del rapporto del giorno prima minacciandolo che, in caso contrario, lo avrebbe denunciato in quanto minorenne per pedofilia e violenza sessuale a danno di minore.
L’uomo, fortemente spaventato dalla minaccia e preoccupato delle conseguenze non solo penali di una simile denuncia, non essendo sicuro dell’età effettiva del giovane ha deciso di ricontattarlo per soddisfare la sua pretesa, consegnandogli del denaro dietro la promessa di non sporgere più denuncia nei suoi confronti. Passano i giorni e l’uomo, preso dal timore, ha contattato la polizia per denunciare il fatto e liberarsi finalmente dalla paura di poter essere nuovamente vittima dell’estorsione da parte del ragazzo. L’autore del reato è stato rintracciato dagli agenti dell’ufficio anticrimine e condotto in commissariato dove è stato messo al corrente della denuncia sporta nei suoi confronti; il giovane, con molta naturalezza, pienamente consapevole del disvalore della propria condotta in relazione alla quale non mostrava però alcun segno di pentimento, ha confermato integralmente l’accaduto nei termini denunciati.  Dalla polizia spiegano come l’ammissione che con estrema lucidità e spietatezza del ragazzo svela dietro di sé una storia di degrado e difficoltà economica, di disagi e violenze familiari, vagabondaggi tra centri di accoglienza e stazioni ferroviarie alla ricerca di vitto e alloggio e infine l’attività di prostituzione esercitata per soddisfare le richieste di uomini insospettabili disposti a pagare qualunque cifra per consumare rapporti sessuali.
Al termine dell’ammissione è scattato per lui il fermo di indiziato di delitto per il grave reato di estorsione che prevede la pena della reclusione fino a venti anni. Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Perugia, al termine dell’udienza di convalida, ha disposto nei suoi confronti l’obbligo quotidiano di presentazione alla polizia per il periodo di un anno, salvo rinnovo, quale misura idonea a controllarne i movimenti e ad assicurarne un adeguato controllo sul territorio del circondario.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mafia, Bindi: oggi sono politici e imprenditori a cercarla

Mafia, Bindi: oggi sono politici e imprenditori a cercarla

Genova (askanews) - "Oggi non sono i mafiosi a cercare i politici per offrirgli voti ma sono gli stessi politici a cercare i mafiosi per ottenerli. Con gli imprenditori succede la stessa cosa: sono loro ormai a cercare i mafiosi per ottenere denaro o per chiedergli se siano disponibili ad avere un subappalto". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, al ...

 
Crisi acqua a Roma, il geologo Mario Tozzi: basta sprechi

Crisi acqua a Roma, il geologo Mario Tozzi: basta sprechi

Roma, (askanews) - Sulla spiaggia del lago di Bracciano, depauperato dai prelievi idrici della città di Roma, il geologo Mario Tozzi parla della crisi della capitale, che potrebbe vedersi razionare l'acquasecondo un piano di Acea. Si vedrà: ma al di là dell'emergenza, il discorso è di risorse e sprechi. "E' un'emergenza vera sicuramente" dice Tozzi, "anche politica ma questo è l'aspetto che mi ...

 
Ecco il vino italiano che ha stregato Obama e Trudeau

Ecco il vino italiano che ha stregato Obama e Trudeau

Cinigiano, (Grosseto) - Eccolo qua il vino green che ha scelto Barack Obama. Il Cartacanta Montecucco dell Azienda Basile. Un rosso toscano di qualità, tutto italiano. Un esempio di Made in Italy biologico che ha conquistato il mondo: l'ex capo della Casa Bianca e il primo ministro canadese Justin Trudeau lo hanno voluto sulla loro tavola cenando insieme al Liverpool House di Montreal. Due grandi ...

 
Tutto pronto per Gubbio doc fest

musica, arte e natura

Tutto pronto per Gubbio doc fest

Gubbio doc fest è pronto ai nastri di partenza. L'appuntamento con arte, musica e natura è dal 3 al 6 agosto. In cartellone concerti, mostre e una sezione speciale dedicata ...

25.07.2017

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Creatività in primo piano

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Quella di venerdì 21 luglio, a Narni, è stata una notte con i musei aperti, con le prove dei vigili del fuoco, le esibizioni dei Cavalieri di Narni, le proiezioni ...

24.07.2017

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Gossip

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Qualcosa di più di semplici voci maldicenti e malpensanti. Anna Tatangelo che si posta da sola o con il figlio Andrea, Gigi D'Alessio idem. La conferma è arrivata dai diretti ...

22.07.2017