Un tris per governare

Bastia

Un tris per governare

27.04.2014 - 18:04

0

Tre candidati sindaci, nove liste, centoquarantaquattro nomi. Questo l’esercito di candidati a Bastia Umbra, che tra meno di un mese andrà al voto per eleggere il prossimo sindaco fra Stefano Ansideri (centrodestra), Simona Carosati (centrosinistra) e Marcello Rosignoli (Movimento 5 stelle).

LEGGI le liste
Una competizione dagli esiti davvero imprevedibili, con tre schieramenti pronti a darsi battaglia senza esclusione di colpi e conquistare - o riconquistare - la guida del Comune per i prossimi cinque anni. Da una parte c’è il sindaco uscente, Stefano Ansideri, primo sindaco di centrodestra dopo quasi mezzo secolo di giunte “rosse”. A sostenere il primo cittadino quattro liste. In primis le due liste Bastia Popolare ("benedetta" dal movimento popolare del sindaco Claudio Ricci, candidato alla presidenza della Regione) e Ansideri sindaco, entrambe di stampo civico ma orientate verso Nuovo centrodestra e Udc, le quali includono tre dei quattro assessori uscenti e alcuni dei consiglieri di maggioranza. In appoggio ad Ansideri anche le due liste di Fratelli d’Italia e Forza Italia, a conclusione di una faticosa e affatto scontata ricomposizione tra la giunta e una frangia critica che, negli ultimi mesi, ha dato non poco filo da torcere all'amministrazione, strappando più volte il vessillo della maggioranza, ricucito alla buona per il bene della coalizione. Al grido di “riprendiamoci Bastia”, dall'altra parte il centrosinistra schiera Simona Carosati. Lei, che in caso di vittoria si farà chiamare “sindaca”, è scesa in campo per attuare una “"rivoluzione gentile” attraverso cui riunire il centrosinistra rottamando parte della vecchia dirigenza. Missione compiuta sul fronte delle liste: quattro in tutto, piene di giovani e unite anche sotto il profilo politico (Partito democratico, La sinistra per Bastia e le due civiche Cambia Passo! e Bastia per te!). Un percorso, tuttavia, non certo in discesa, che fin dall'inizio ha fatto i conti con ipotesi, più o meno consistenti, di liste alternative, espressione di un dissenso strisciante ma mai sfociato in conflitto aperto, anche qui per il bene della coalizione.
Al suo debutto, invece, il Movimento 5 stelle, che schiera una lista di sedici candidati a sostegno del candidato sindaco Marcello Rosignoli. In una campagna elettorale inevitabilmente polarizzata in un dualismo politico tra centrodestra-centrosinistra, la lista a 5 Stelle rappresenta un'incognita alla quale i cittadini guardano con curiosità e la politica con prudenza, soprattutto alla luce di un eventuale - e probabile - secondo turno. In proposito i pentastellati hanno tuttavia già escluso ogni ipotesi di accordo politico in caso di ballottaggio, in coerenza con la linea nazionale.
CANNARA Tante le incognite anche nel comune di Cannara, che pochi mesi fa, a meno di un anno dalla conclusione naturale dell’amministrazione, ha visto crollare sotto il peso delle divisioni la giunta di centrosinistra guidata dall'ex sindaco Giovanna Petrini. Il quadro, qui, è ancora più complicato e fluido, con una maggioranza di fatto disgregata e addirittura schierata in fronti contrapposti. A contendersi la guida del municipio, in uno scontro diretto all’ultimo voto, saranno quattro schieramenti per altrettanti candidati sindaci, ciascuno sostenuto da una lista civica per un totale di quaranticinque candidati consiglieri.
A contendersi la fascia di sindaco saranno in tre: Federica Trombettoni, ex assessore della giunta Petrini, sostenuta dalla lista "Valore Comune"; Fabrizio Gareggia, consigliere di opposizione nell'ormai conclusa amministrazione, sostenuto dalla lista "Insieme per Cambiare" che annovera nelle sue file anche la clamorosa presenza di Elisabetta Galletti, ex assessore della decaduta giunta Petrini; Tersilio Andreoli, candidato sindaco della lista "Dignità e futuro"; e infine Francesco Meloni, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, anche qui al debutto nell'agone politico.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Maltempo, il borgo di Brescello sommerso: oltre mille evacuati

Maltempo, il borgo di Brescello sommerso: oltre mille evacuati

Brescello (askanews) - Liguria ed Emilia Romagna sono le regioni più colpite del maltempo delle ultime 72 ore. Le situazioni più critiche sul Parmense e nel Reggiano e in particolare nel borgo di Brescello dove oltre mille persone sono state evacuate perché il fiume Enza ha rotto gli argini e tutta la zona è sommersa dall'acqua. Anche il fiume Secchia è tracimato. I vigili del fuoco sono ...

 
Successo alla Scala per "Il barbiere di Siviglia per bambini"

Successo alla Scala per "Il barbiere di Siviglia per bambini"

Milano (askanews) - Non ci sono solo le emozioni e i fasti della prima, andare ad assistere ad uno spettacolo al Teatro alla Scala di Milano è un'esperienza indimenticabile, per tutti anche per i più piccoli. Sta infatti registrando uno straordinario successo Il Barbiere di Siviglia per bambini, l'appuntamento di quest'anno firmato "Grandi Spettacoli per Piccoli", progetto nato per avvicinare i ...

 
Schwarzy e Cotillard tra i vip al One Planet summit di Parigi

Schwarzy e Cotillard tra i vip al One Planet summit di Parigi

Parigi, (askanews) - Tra i capi di Stato e di governo di tutto il mondo, sono intervenuti a Parigi per il One Planet Summit anche l'ex governatore della California Arnold Schwarzenegger e l'attrice francese Marion Cotillard. Il summit rappresenta una "sfida immensa" dopo la firma degli accordi di Parigi e punta a velocizzare i finanziamenti per la lotta contro i cambiamenti climatici. Nel corso ...

 
Al seggio a cavallo per votare, è candidato repubblicano Alabama

Al seggio a cavallo per votare, è candidato repubblicano Alabama

Gallant (Alabama), (askanews) - E' arrivato a cavallo al seggio elettorale di Gallant, in Alabama, Roy Moore, controverso candidato repubblicano, che punta ad ottenere la poltrona al Senato lasciata libera da Jeff Sessions. I cittadini dello Yellowhammer State dovranno scegliere tra lui, uomo fortemente appoggiato dalla destra capeggiata da Steve Bannon, e il democratico Doug Jones, che secondo ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

capitale in lutto

E' morto Lando Fiorini, "core de Roma"

E' morto Lando Fiorini. Il cantante, che avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, è deceduto a Roma nel pomeriggio di sabato 9 dicembre dopo una lunga malattia. Le conferme sono ...

09.12.2017

Il funambolo e l'idea di Alchemika

Oltre l'esibizione

Il funambolo e l'idea di Alchemika

L’idea di riportare un equilibrista sospeso sulle teste dei perugini a un secolo da Strucinàide non è poi così nuova. Chi ha una qualche dimestichezza con la vita culturale ...

09.12.2017