Un tris per governare

Bastia

Un tris per governare

27.04.2014 - 18:04

0

Tre candidati sindaci, nove liste, centoquarantaquattro nomi. Questo l’esercito di candidati a Bastia Umbra, che tra meno di un mese andrà al voto per eleggere il prossimo sindaco fra Stefano Ansideri (centrodestra), Simona Carosati (centrosinistra) e Marcello Rosignoli (Movimento 5 stelle).

LEGGI le liste
Una competizione dagli esiti davvero imprevedibili, con tre schieramenti pronti a darsi battaglia senza esclusione di colpi e conquistare - o riconquistare - la guida del Comune per i prossimi cinque anni. Da una parte c’è il sindaco uscente, Stefano Ansideri, primo sindaco di centrodestra dopo quasi mezzo secolo di giunte “rosse”. A sostenere il primo cittadino quattro liste. In primis le due liste Bastia Popolare ("benedetta" dal movimento popolare del sindaco Claudio Ricci, candidato alla presidenza della Regione) e Ansideri sindaco, entrambe di stampo civico ma orientate verso Nuovo centrodestra e Udc, le quali includono tre dei quattro assessori uscenti e alcuni dei consiglieri di maggioranza. In appoggio ad Ansideri anche le due liste di Fratelli d’Italia e Forza Italia, a conclusione di una faticosa e affatto scontata ricomposizione tra la giunta e una frangia critica che, negli ultimi mesi, ha dato non poco filo da torcere all'amministrazione, strappando più volte il vessillo della maggioranza, ricucito alla buona per il bene della coalizione. Al grido di “riprendiamoci Bastia”, dall'altra parte il centrosinistra schiera Simona Carosati. Lei, che in caso di vittoria si farà chiamare “sindaca”, è scesa in campo per attuare una “"rivoluzione gentile” attraverso cui riunire il centrosinistra rottamando parte della vecchia dirigenza. Missione compiuta sul fronte delle liste: quattro in tutto, piene di giovani e unite anche sotto il profilo politico (Partito democratico, La sinistra per Bastia e le due civiche Cambia Passo! e Bastia per te!). Un percorso, tuttavia, non certo in discesa, che fin dall'inizio ha fatto i conti con ipotesi, più o meno consistenti, di liste alternative, espressione di un dissenso strisciante ma mai sfociato in conflitto aperto, anche qui per il bene della coalizione.
Al suo debutto, invece, il Movimento 5 stelle, che schiera una lista di sedici candidati a sostegno del candidato sindaco Marcello Rosignoli. In una campagna elettorale inevitabilmente polarizzata in un dualismo politico tra centrodestra-centrosinistra, la lista a 5 Stelle rappresenta un'incognita alla quale i cittadini guardano con curiosità e la politica con prudenza, soprattutto alla luce di un eventuale - e probabile - secondo turno. In proposito i pentastellati hanno tuttavia già escluso ogni ipotesi di accordo politico in caso di ballottaggio, in coerenza con la linea nazionale.
CANNARA Tante le incognite anche nel comune di Cannara, che pochi mesi fa, a meno di un anno dalla conclusione naturale dell’amministrazione, ha visto crollare sotto il peso delle divisioni la giunta di centrosinistra guidata dall'ex sindaco Giovanna Petrini. Il quadro, qui, è ancora più complicato e fluido, con una maggioranza di fatto disgregata e addirittura schierata in fronti contrapposti. A contendersi la guida del municipio, in uno scontro diretto all’ultimo voto, saranno quattro schieramenti per altrettanti candidati sindaci, ciascuno sostenuto da una lista civica per un totale di quaranticinque candidati consiglieri.
A contendersi la fascia di sindaco saranno in tre: Federica Trombettoni, ex assessore della giunta Petrini, sostenuta dalla lista "Valore Comune"; Fabrizio Gareggia, consigliere di opposizione nell'ormai conclusa amministrazione, sostenuto dalla lista "Insieme per Cambiare" che annovera nelle sue file anche la clamorosa presenza di Elisabetta Galletti, ex assessore della decaduta giunta Petrini; Tersilio Andreoli, candidato sindaco della lista "Dignità e futuro"; e infine Francesco Meloni, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, anche qui al debutto nell'agone politico.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Recupero eccedenze alimentari: accordo Kfc - Banco Alimentare

Recupero eccedenze alimentari: accordo Kfc - Banco Alimentare

Milano, 19 ott. (askanews) - Con KFC - Kentucky Fried Chicken - prende il via per la prima volta in Italia un programma per il recupero delle eccedenze alimentari da un fast food. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Banco Alimentare e vede coinvolto il ristorante KFC di Arese, all'interno del mall "il Centro", e presto vedrà partecipare anche il ristorante KFC all'interno del ...

 
Catalogna, la protesta dei bancomat: indipendentisti al ritiro

Catalogna, la protesta dei bancomat: indipendentisti al ritiro

Catalogna, (askanews) - Ritirate, ritirate il vostro denaro dalle banche che hanno lasciato la Catalogna: l'appello dei gruppi indipendentisti vede tanti catalani aderire alla protesta dei bancomat. Qualcuno sceglie la cifra simbolica di 155 euro, in riferimento all'articolo 155 della Costituzione spagnola, che Madrid intende applicare per revocare lo status di autonomia alla Catalogna. Altri ...

 
Obama e Bush improbabili "alleati" nella carica contro Trump

Obama e Bush improbabili "alleati" nella carica contro Trump

Richmond, (askanews) - Gli ex presidenti americani contro Donald Trump. A cominciare da Barack Obama, tornato in campagna elettorale per il suo primo comizio da quando ha lasciato la Casa Bianca. L'occasione che ha richiamato i fan osannanti è la campagna per Ralph Northam, democratico candidato governatore della Virginia. Ma a Richmond, Obama ha lanciato un attacco tutt'altro che velato all'uomo ...

 
Lounge Global Blue a Roma: un successo, nel 2018 una quarta città

Lounge Global Blue a Roma: un successo, nel 2018 una quarta città

Roma, (askanews) - A dieci mesi dall'apertura a Roma della Lounge in piazza di Spagna, Global Blue - big mondiale del Tax Free Shopping - traccia un bilancio della sua attività nella Capitale. A farlo è Stefano Rizzi, Country Manager Global Blue Italia. "Siamo assolutamente soddisfatti. È stato un bellissimo progetto, che si è concretizzato dieci mesi fa e i risultati sono ottimi. Si va a ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017