Il vescovo ai religiosi:
"Bisogna superare
l'autoreferenzialità"

ASSISI

Il vescovo ai religiosi:
"Bisogna superare
l'autoreferenzialità"

La sollecitazione di monsignor Domenico Sorrentino rivolta ai tanti religiosi presenti alla celebrazione eucaristica presso la cattedrale di San Rufino

03.02.2014 - 13:20

0
Ricordare e rinvigorire la propria profezia, quella promessa solenne fatta davanti a Dio per diffonderne sempre più la testimonianza e per farne crescere i suoi frutti, soprattutto con il quotidiano e autentico servizio verso il prossimo. È proprio questa la sollecitazione che il vescovo monsignor Domenico Sorrentino ha rivolto ai tanti religiosi presenti alla celebrazione eucaristica presso la cattedrale di San Rufino in cui si è tenuta la festa della presentazione di Gesù al Tempio, in occasione della giornata della vita consacrata. Un cammino di fede vissuta e profonda che trova i suoi punti fondamentali nel piano pastorale della diocesi che in questo momento incontra il sinodo. Il vescovo ha spiegato come la presentazione del Signore sia un mistero della luce di Cristo che si riflette su tutta la Chiesa, soprattutto sulla vocazione delle persone consacrate. “Stiamo riuscendo a dare veramente quanto il Signore e la Chiesa si aspettano da noi? - ha chiesto monsignor Sorrentino al folto pubblico dei religiosi e delle religiose durante l'omelia - sono sollecitazioni che rispondono al grande impulso che ci ha dato papa Francesco nella sua visita del 4 ottobre e nella recente esortazione apostolica Evangelii Gaudium - e continua - essere consacrati significa essere uomini e donne della Parola di Dio. Quanto la Sacra scrittura sta al fondamento della nostra vita?”. Domande chiare, precise, piene di speranza. E ricorda la visita di Papa Francesco all’istituto Serafico, la Bibbia che si fa carne con le piaghe dei sofferenti. Ed esorta, sulla scia del Santo Padre,a vivere questa carità per le strade, tra le famiglie. Sottolinea l’importanza della scuola della parola per superare "questo momento generale di crisi della fede e dei valori. Ha parlato anche della sfida della Chiesa del futuro: superare le diffidenze e le chiusure per aprirsi agli altri e per creare una nuova familiarità. Nella vita consacrata la dimensione della vita fraterna è essenziale - ha ricordato il vescovo - il progetto pastorale sta impegnando la nostra Chiesa a far delle parrocchie centri di calda fraternità, espressa in piccole comunità ispirate all'ideale della prima comunità di Gerusalemme, e in questo”. Parole dense di significato, che hanno toccato anche il discorso del bene comune: “bisogna avere il coraggio di superare logiche di autoreferenzialità, per restare interessati alle cose del proprio ordine, congregazione e comunità, ma senza restarne intrappolati”. Poi il riferimento alla città serafica e al dono della vita “troppe vite sono gettate al macero sin dal grembo materno. Assisi, città della pace dovrebbe distinguersi ed essere anche città della vita. Lo sta facendo?”. Il momento religioso si è concluso con la benedizione del gruppo di persone che il vescovo accompagnerà in Brasile “il progetto Javarì a favore degli Indios dell'Amazzonia - ha spiegato il vescovo- si è messo accanto ai benemeriti missionari cappuccini per testimoniare anche in regioni tanto lontane l'amore di Cristo. Anche questo fa parte della profezia”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Placido Domingo ha festeggiato a Los Angeles 50 anni di carriera

Los Angeles (askanews) - Il tenore spagnolo Placido Domingo ha festeggiato, con un recital speciale al Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles, circondato da amici, cantanti e musicisti, i suoi 50 anni di carriera. Domingo, direttore generale della Washington National Opera e della Los Angeles Opera, esordì proprio nella città californiana il 17 novembre del 1967, senza immaginare - ha spiegato ...

 
Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Pensioni, nulla di fatto dopo l'incontro tra governo e sindacati

Roma (askanews) - Nulla di fatto dopo l'incontro sulle pensioni a Palazzo Chigi tra Governo e sindacati. Gentiloni ha chiesto ai leader di Cgil, Cisl e Uil uno sforzo significativo di condivisione sulle pensioni e di sostenere il pacchetto delle misure; un documento di tre cartelle sullo stop al rialzo dell'età pensionabile per 15 categorie di lavori gravosi, e il fondo per la proroga dell'Ape ...

 
Addio a Malcolm Young, cofondatore degli AC/DC
Musica in lutto

Addio a Malcolm Young, cofondatore degli AC/DC

E' morto a 64 anni Malcolm Young, chitarrista, compositore e cofondatore del gruppo rock AC/DC. A dare la notizia è stata la stessa band sulla sua pagina web ufficiale. Nato a Glasgow, in Scozia, nel 1953, aveva fondato il gruppo australiano con suo fratello Angus nel 1973 a Sydney. Tra i tanti successi della band "Highway to hell" e "Back in black", considerato il secondo album più venduto di ...

 
Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Mattarella a Napoli per i 230 anni Scuola militare Nunziatella

Napoli (askanews) - Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella ha presenziato, in piazza del Plebiscito a Napoli, alla cerimonia del giuramento di 90 nuovi allievi della scuola militare della Nunziatella in occasione dei 230 anni dalla fondazione della prestigiosa scuola militare, voluta dal Re Ferdinando IV di Borbone il 18 novembre del 1787. Erano presenti anche il ministro della Difesa, Roberta ...

 
Addio a Malcolm Young, cofondatore degli AC/DC

Musica in lutto

Addio a Malcolm Young, cofondatore degli AC/DC

E' morto a 64 anni Malcolm Young, chitarrista, compositore e cofondatore del gruppo rock AC/DC. A dare la notizia è stata la stessa band sulla sua pagina web ufficiale. Nato ...

18.11.2017

Giole Dix e le nevrosi ipocondriache di Moliere

Perugia

Gioele Dix e le nevrosi ipocondriache di Moliere

Il capolavoro di Moliere Il malato immaginario, con la raffinata regia di Andrèe Ruth Shammah, sarà al teatro Morlacchi di Perugia, da martedì 21 a giovedì al 23 novembre. ...

17.11.2017

"Sold out" per il Nobel alla sala dei Notari

Perugia

"Sold out" per il Nobel alla sala dei Notari

Grande folla ieri, venerdì 17 novembre, per la lectio magistralis del Premio Nobel per la Fisica, Barry Barish. Nel progetto del Post (Perugia officina della scienza e della ...

17.11.2017