Assisi, strade di montagna come groviere. Padre Giuseppe: "Troppi disagi e pericoli"

Assisi, strade di montagna come groviere. Padre Giuseppe: "Troppi disagi e pericoli"

"La gente non ne può più è stanca di pagare le tasse come gli altri cittadini e non avere nemmeno la sicurezza di una strada percorribile. E io sono con loro e sono pronto a organizzare tutte le iniziative possibili"

25.08.2013 - 17:45

0

Strade come groviere. Ad Assisi a lanciare un grido d’allarme, è direttamente il parroco della zona montana delle parrocchie di Santa Maria di Lignano-Costa di Trex e Sant’Anna-Porziano, padre Giuseppe Egizio che dichiara “troppi disagi e pericoli per i miei compaesani a causa del pessimo stato delle strade di montagna e nonostante le sollecitazioni e la raccolta firme nessuno sembra interessarsene”. Padre Giuseppe nella sua continua e costante azione pastorale, si sposta in tutta la vasta zona sopra Assisi dove lo stato di degrado di alcuni tratti viari sta diventando davvero preoccupante.

Raccolte circa 800 firme I cittadini hanno preso carta e penna e raccolto circa 800 firme per chiedere alle istituzioni la sistemazione della ex statale 444 Assisi-Gualdo Tadino che in diversi tratti è divenuta difficilmente percorribile e molto pericolosa. “La gente non ne può più – dichiara il parroco - è stanca di pagare le tasse come gli altri cittadini e non avere nemmeno la sicurezza di una strada percorribile. E io sono con loro e sono pronto a organizzare tutte le iniziative possibili, anche incontri con le autorità dei vari livelli (comunale, provinciale e regionale) per cercare di risolvere la problematica e far conoscere la situazione di disagio che si sta vivendo da queste parti”.

Strade in pessime condizioni “Abbiamo inviato la petizione agli assessori competenti di Regione e Provincia – continua padre Giuseppe – perché intervengano quanto prima su questa strada molto transitata dove da anni non è più stato fatto alcun miglioramento della carreggiata. Ugualmente ci sono strade vicinali e comunali che versano in condizioni pessime; mi rendo conto che le risorse sono limitate – sottolinea – ma non è giusto che chi vive in montagna e decide di rimanervi, di valorizzarla e farla conoscere aprendo anche attività turistiche e commerciali non debba avere quei servizi minimi che spettano ad ogni cittadino. Sappiamo benissimo che vivere in periferia e fuori città ha i suoi lati positivi ma anche tanti limiti dal punto di vista dei servizi ma almeno le strade, anche per questioni di sicurezza, dovrebbero essere mantenute meglio da parte delle istituzioni competenti”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

domenica 21 solo messaggero Alzheimer, 'mini-scosse' al cervello migliora la memoria

La stimolazione magnetica transcranica potrebbe aiutare i pazienti affetti da malattia di Alzheimer a contrastare una delle conseguenze più caratteristiche e precoci della patologia: la perdita di memoria. Almeno secondo un gruppo di ricercatori della Fondazione Santa Lucia Irccs che ha rilevato un miglioramento del 20% della memoria in pazienti trattati con sedute di stimolazione del cervello ...

 
Altro

La nave da crociera più ecologica al mondo

Odiate dai veneziani, amate dai turisti, le navi da crociera fanno sempre discutere. Proprio per questo, una società giapponese, la Peace Boat, ha appena firmato un accordo con la finlandese Arctech per realizzare la nave più ecologica del mondo. La Ecoship, così si chiama, costerà attorno ai 500 milioni di dollari e trasporterà fino a 2 mila passeggeri in cento porti di tutto il mondo. Monterà ...

 
Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018