Assisi, beccati con un marchingegno svuota macchinette automatiche: arrestati

Assisi, beccati con un marchingegno svuota macchinette automatiche: arrestati

Colti sul fatto al lavaggio automatico di un'area di servizio. In tasca avevano anche una mappa dei posti da colpire

13.08.2013 - 12:46

0

Svuotano l’apparecchio cambia soldi di un’area di servizio ad Assisi: arrestati in flagranza due rumeni.
I fatti, spiegano i carabinieri della locale compagnia, risalgono alla serata tra lunedì e martedì 13 agosto. Il colpo, secondo quanto ricostruito dai militari, sarebbe stato messo a segno grazie all’utilizzo “di un marchingegno elettronico realizzato artigianalmente dai due malviventi”.
A dare l’allarme a una pattuglia in servizio è stato proprio il gestore dell’area di servizio, insospettito dalla presenza nel piazzale di due uomini a piedi, notati mentre armeggiavano vicino alla macchina che eroga i gettoni per il lavaggio automatico delle auto.

Una fuga brevissima I due, una volta avvistati i carabinieri, hanno cercato di darsela a gambe nascondendosi in un bar vicino. Per rendere il tutto più “funzionale”, fingevano anche di essere comuni clienti. Il trucco, però, non ha sortito alcun effetto. I militari li hanno fermati e accompagnati negli uffici della compagnia di Assisi.

Il marchingegno La perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare un apparecchio artigianale costituito da tre batterie da 9 volts collegate tra loro per alimentare un circuito elettrico munito di pulsante di accensione. Il tutto era occultato all’interno di un pacchetto di sigarette dal quale fuoriusciva una serpentina in rame a forma circolare e corredato anche da altre tre batterie,  due rotoli di nastro adesivo ed una lampadina.
Il dispositivo avrebbe permesso ai due fermati di aprire le macchine per il cambio delle monete nei distributori di carburante, gli autolavaggi e le lavanderie a gettoni.

La mappa degli obiettivi da colpire In tasca, uno dei due rumeni aveva un Iphone 4, posto sotto sequestro dagli investigatori, dove erano stati registrati gli indirizzi di 10 lavanderie automatiche nel Viterbese e tantissime monete di piccolo taglio. I due rumeni sono stati tratti in arresto con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Un colpo a segno Le indagini dei militari hanno permesso di accertare che una delle lavanderie inserite nella “mappa” segnata sul telefonino ha subito nei giorni passati la manomissione della macchina cambia monete e che anche in quella circostanza il gestore del negozio aveva notato due soggetti allontanarsi in fretta e furia al momento del suo arrivo sul posto. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio
Il dramma

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio

Tragedia a Segrate, nel Milanese, dove un uomo di 38 anni ha sparato in testa all'ex moglie, di 35 anni, dopo una lite. Poi ha cercato di uccidersi con la stessa arma. Il delitto è avvenuto in un parcheggio pubblico di via Benvenuto Cellini. I due, che si stavano separando, sono stati trasportati in condizioni gravissime in ospedale. Poco dopo alla donna è stata diagnosticata la morte cerebrale.

 
Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Roma, (askanews) - Un tributo alla memoria di Giovanni Falcone, un libro scritto per i ragazzi nati dopo il 1992, che spesso non sanno cosa è successo quel terribile 23 maggio lungo la strada per Capaci. Si intitola "Storia di sangue, amici e fantasmi", il libro del presidente del Senato, Pietro Grasso, presentato alla Feltrinelli di Via Appia, a Roma, con lo scrittore Roberto Saviano e Lirio ...

 
Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Bruxelles (askanews) - "Noi siamo impegnatissimi, soprattutto soprattutto, come sapete, lo siamo in Iraq dove, dopo gli Stati Uniti siamo il secondo Paese che contribuisce di più in termini di presenze militari". L'Italia è già in prima linea nella lotta contro il terrorismo, così il premier Paolo Gentiloni, parlando a margine del summit Nato di Bruxelles, in Belgio, ha commentato la notizia ...

 
La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

Ha sfidato i limiti imposti dall'età buttandosi con il paracadute da un'altezza di 4mila metri. Zuo Shufen, pensionata di 70 anni, è diventata una star del web in Cina con il suo lancio in coppia con un istruttore. La nonnina, in perfetta forma subito dopo l'atterraggio, si è allenata a lungo per poter realizzare uno dei suoi sogni.

 
Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Cannes

Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Attrici e modelle in abiti super glamour hanno sfilato sul tappeto rosso di Cannes splendida come sempre, in un abito nero fasciato e trasparente, la ex di Cristiano Ronaldo, ...

25.05.2017

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Perugia

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Gli ultimi, gli emarginati, i reietti: quell’umanità che si affolla e che allo stesso tempo vive la sofferenza come unica condizione esistenziale senza alcuna possibilità di ...

23.05.2017

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

La mostra ai Musei Capitolini di Roma

Pintoricchio e il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017