Assisi, beccati con un marchingegno svuota macchinette automatiche: arrestati

Assisi, beccati con un marchingegno svuota macchinette automatiche: arrestati

Colti sul fatto al lavaggio automatico di un'area di servizio. In tasca avevano anche una mappa dei posti da colpire

13.08.2013 - 12:46

0

Svuotano l’apparecchio cambia soldi di un’area di servizio ad Assisi: arrestati in flagranza due rumeni.
I fatti, spiegano i carabinieri della locale compagnia, risalgono alla serata tra lunedì e martedì 13 agosto. Il colpo, secondo quanto ricostruito dai militari, sarebbe stato messo a segno grazie all’utilizzo “di un marchingegno elettronico realizzato artigianalmente dai due malviventi”.
A dare l’allarme a una pattuglia in servizio è stato proprio il gestore dell’area di servizio, insospettito dalla presenza nel piazzale di due uomini a piedi, notati mentre armeggiavano vicino alla macchina che eroga i gettoni per il lavaggio automatico delle auto.

Una fuga brevissima I due, una volta avvistati i carabinieri, hanno cercato di darsela a gambe nascondendosi in un bar vicino. Per rendere il tutto più “funzionale”, fingevano anche di essere comuni clienti. Il trucco, però, non ha sortito alcun effetto. I militari li hanno fermati e accompagnati negli uffici della compagnia di Assisi.

Il marchingegno La perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare un apparecchio artigianale costituito da tre batterie da 9 volts collegate tra loro per alimentare un circuito elettrico munito di pulsante di accensione. Il tutto era occultato all’interno di un pacchetto di sigarette dal quale fuoriusciva una serpentina in rame a forma circolare e corredato anche da altre tre batterie,  due rotoli di nastro adesivo ed una lampadina.
Il dispositivo avrebbe permesso ai due fermati di aprire le macchine per il cambio delle monete nei distributori di carburante, gli autolavaggi e le lavanderie a gettoni.

La mappa degli obiettivi da colpire In tasca, uno dei due rumeni aveva un Iphone 4, posto sotto sequestro dagli investigatori, dove erano stati registrati gli indirizzi di 10 lavanderie automatiche nel Viterbese e tantissime monete di piccolo taglio. I due rumeni sono stati tratti in arresto con l’accusa di furto aggravato in concorso.

Un colpo a segno Le indagini dei militari hanno permesso di accertare che una delle lavanderie inserite nella “mappa” segnata sul telefonino ha subito nei giorni passati la manomissione della macchina cambia monete e che anche in quella circostanza il gestore del negozio aveva notato due soggetti allontanarsi in fretta e furia al momento del suo arrivo sul posto. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Roma, (askanews) - "E' da anni che aspettiamo dal nostro ministero di riferimento dei servizi, una struttura informatica che possa facilitare il nostro lavoro. Siamo bombardati quotidianamente da una miriade di norme quasi schizofreniche. Non abbiamo un sistema informatico in grado di supportarci nelle difficoltà quotidiane del nostro lavoro". Lo ha spiegato il vicepresidente dell'Anquap, Marco ...

 
Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Roma, (askanews) - "Una vergognosa politicizzazione di una tragedia, la strategia classica da manuale di un movimento velenoso": Wayne LaPierre, il capo della potente lobby delle armi NRA, la National Rifle Association, si lancia contro il partito democratico accusandolo di strumentalizzare la tragedia della Florida. LaPierre ha parlato nel corso di un discorso a National Harbor in Maryland.

 
Scuola, Anquap: pronti a una dura lotta ma no sciopero

Scuola, Anquap: pronti a una dura lotta ma no sciopero

Roma, (askanews) - "Se il governo non deciderà di riaprire le trattative per un giusto riconoscimento sul piano normativo e retributivo, noi inizieremo una sequela di azioni sindacali protestative che potrebbero condurre anche al blocco degli uffici e alle dimissioni in bianco". Lo annuncia il presidente Anquap Giorgio Germani, a margine della "assemblea/manifestazione" che si è svolta a Roma in ...

 
Siria, nuovi raid sulla Ghouta orientale: uccisi 36 civili

Siria, nuovi raid sulla Ghouta orientale: uccisi 36 civili

Damasco (askanews) - Nuovo raid del regime siriano sulla Ghouta orientale, enclave a est di Damasco in mano ai ribelli e assediato dalle forze del regime di Bashar al-Assad che hanno lanciato un ennesimo attacco, uccidendo altri 36 civili. Medici Senza Frontiere ha dichiarato che 13 delle sue strutture in zona sono state danneggiate. Mentre la situazione si fa sempre più grave l'Onu chiede una ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018