Perugia 2019: stipulati accordi con future città capitali europee della cultura e candidate al titolo

Perugia 2019: stipulati accordi con future città capitali europee della cultura e candidate al titolo

Il presidente Bracalente: "Un incontro molto utile per rafforzare la dimensione europea della candidatura"

27.07.2013 - 15:15

0

La Fondazione Perugia2019 ha stipulato accordi di collaborazione in campo culturale con La Valletta 2018 e Plovdiv (una delle città bulgare candidate per il 2019). Prossimamente ne verrà stipulato uno con Aarhus 2017. L’incontro si è svolto giovedì a Roma nella sede Mecenate 90 e ha visto inoltre la partecipazione dei rappresentanti delle città di Sarajevo e Novi Sad.

Collaborazioni internazionali Vicini alla conclusione del lavoro di progettazione della candidatura di Perugia2019 con i luoghi di Francesco d'Assisi e dell'Umbria “è stata un'importante giornata di lavoro per rafforzarne le collaborazioni internazionali in campo culturale su temi di interesse comune per le città che hanno partecipato all’incontro”.
Nello specifico i temi su cui si è aperto un confronto con Aarhus riguardano la formazione delle competenze manageriali nel campo dei beni culturali. Di un progetto comune su Piero della Francesca e Caravaggio si è discusso con i rappresentanti  della Valletta. Con la città di Plovdiv, Perugia intende condividere uno dei festival folkloristici più famosi d'Europa. Una collaborazione con il Festival invernale di Sarajevo e sui temi del dialogo interreligoso e interetnico è stata avviata con il professore Ibrahim Spahic. 

Rafforzare la dimensione europea "Un incontro molto utile per rafforzare la dimensione europea della candidatura - ha commentato il presidente Bruno Bracalente -  soprattutto per quanto riguarda le modalità e i contenuti di progetti da realizzare congiuntamente con città che saranno capitali o che sono candidate. Ci ha fatto anche piacere constatare che il nostro progetto di candidatura è stato ampiamente condiviso e apprezzato". All'incontro hanno partecipato il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali,  la vice presidente senatrice Stefania Giannini, il direttore artistico Arnaldo Colasanti e la direttrice Loredana De Luca, il presidente dell’associazione Mecenate 90 e membro del comitato scientifico della candidatura di Perugia 2019 Giuseppe De Rita, il segretario generale di Mecenate 90 Ledo Prato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio
Il dramma

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio

Tragedia a Segrate, nel Milanese, dove un uomo di 38 anni ha sparato in testa all'ex moglie, di 35 anni, dopo una lite. Poi ha cercato di uccidersi con la stessa arma. Il delitto è avvenuto in un parcheggio pubblico di via Benvenuto Cellini. I due, che si stavano separando, sono stati trasportati in condizioni gravissime in ospedale. Poco dopo alla donna è stata diagnosticata la morte cerebrale.

 
Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Roma, (askanews) - Un tributo alla memoria di Giovanni Falcone, un libro scritto per i ragazzi nati dopo il 1992, che spesso non sanno cosa è successo quel terribile 23 maggio lungo la strada per Capaci. Si intitola "Storia di sangue, amici e fantasmi", il libro del presidente del Senato, Pietro Grasso, presentato alla Feltrinelli di Via Appia, a Roma, con lo scrittore Roberto Saviano e Lirio ...

 
Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Bruxelles (askanews) - "Noi siamo impegnatissimi, soprattutto soprattutto, come sapete, lo siamo in Iraq dove, dopo gli Stati Uniti siamo il secondo Paese che contribuisce di più in termini di presenze militari". L'Italia è già in prima linea nella lotta contro il terrorismo, così il premier Paolo Gentiloni, parlando a margine del summit Nato di Bruxelles, in Belgio, ha commentato la notizia ...

 
La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

Ha sfidato i limiti imposti dall'età buttandosi con il paracadute da un'altezza di 4mila metri. Zuo Shufen, pensionata di 70 anni, è diventata una star del web in Cina con il suo lancio in coppia con un istruttore. La nonnina, in perfetta forma subito dopo l'atterraggio, si è allenata a lungo per poter realizzare uno dei suoi sogni.

 
Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Cannes

Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Attrici e modelle in abiti super glamour hanno sfilato sul tappeto rosso di Cannes splendida come sempre, in un abito nero fasciato e trasparente, la ex di Cristiano Ronaldo, ...

25.05.2017

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Perugia

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Gli ultimi, gli emarginati, i reietti: quell’umanità che si affolla e che allo stesso tempo vive la sofferenza come unica condizione esistenziale senza alcuna possibilità di ...

23.05.2017

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

La mostra ai Musei Capitolini di Roma

Pintoricchio e il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017