Niente slot machine nei circoli ricreativi. Il Comune di Bastia Umbra vince in tribunale

Niente slot machine nei circoli ricreativi. Il Comune di Bastia Umbra vince in tribunale

Il giudice ha dato ragione al sindaco Ansideri e torto a due circoli che avevano emesso reclamo: per combattere la ludodipendenza nei centri socio-culturali vanno vietati i giochi d'azzardo

26.07.2013 - 20:20

0

Niente slot machine e giochi che richiedono l'uso di denaro nei circoli socio-culturali e ricreativi. Il Comune di Bastia Umbra ha vinto in tribunale contro il reclamo presentato dai presidenti dei centri sociali di Cipresso e San Bartolo. La decisione del giudice, dopo la chiusura del dibattimento lo scorso novembre, è arrivata oggi.
Ma andiamo per gradi. L'amministrazione comunale, prima dell'avvento della giunta Ansideri, aveva stipulato sia con i circoli coinvolti nella causa che con tutti gli altri, delle convenzioni per consentire che all'interno dei locali di sua proprietà potesse essere offerta alla collettività la possibilità di svolgere attività culturali e ricreative,  nessuna esclusa. Il 26 giugno 2010, però, il sindaco Stefano Ansideri aveva intimato ai circoli di offrire ospitalità soltanto a "giochi leciti non comportanti vincite in denaro", nell'ottica del perseguimento dell'interesse pubblico per la tutela dei consociati, al fine di evitare l'utilizzo delle new slot all'interno di strutture concepite e gestite per socializzare, piuttosto che luoghi anche di pericoloso isolamento.

Pericolo di dipendenza Al centro della decisione del tribunale di Perugia il fatto che slot machine e giochi del genere possono creare dipendenza. Apprezzata, pertanto, la volontà del Comune di Bastia Umbra di arginare il fenomeno della "ludopatia" nell'interesse pubblico. Sotto il profilo giuridico, sempre il tribunale ha ritenuto non vessatoria la clausola, contenuta nelle convenzioni con il Comune, che riservava a quest'ultimo la possibilità di recedere in qualsiasi momento. Infatti, il Comune, in quanto pubblica amministrazione, ha l'obbligo di controllare continuamente che le attività svolte all'interno dei suoi locali non si pongano in contrasto con l'interesse pubblico.

Vittoria di una battaglia Il sindaco Stefano Ansideri, nell'esprimere la propria soddisfazione, tiene a precisare che questa è soltanto la vittoria di una battaglia. "Inizierà ora, ritengo, - dichiara Antiseri - l'azione per rientrare nel possesso delle due strutture, avendo schierato dalla mia parte, dopo la votazione unanime dei presenti (c'è stata prima qualche uscita inspiegabile), tutto il consiglio comunale".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mark Wahlberg è stato l'attore più pagato del 2017

Mark Wahlberg è stato l'attore più pagato del 2017

Milano (askanews) - L'attore più pagato del 2017 è stato Mark Wahlberg. 68 milioni di dollari incassati principalmente grazie a Transformers e un reality sulla sua catena di fastfood che lo hanno fatto salire al primo posto, un po' a sorpresa, della annuale classifica di Forbes che fa una stima dei guadagni degli attori, contando ad esempio i compensi dei film e le percentuali previste da ...

 
Sgomberata piazza Indipendenza, la prospettiva dei migranti

Sgomberata piazza Indipendenza, la prospettiva dei migranti

Roma, (askanews) - Lo sgombero di piazza Indipendenza, a Roma, dove si erano accampati un centinaio di migranti, per lo più eritrei, in seguito all'occupazione delle abitazioni dello stabile di via Curtatone. In queste immagini, la prospettiva dalla parte dei migranti. La polizia ha utilizzato anche l'idrante, dopo il rifiuto da parte degli occupanti ad accettare la sistemazione abitativa ...

 
Sgombero a piazza Indipendenza, le immagini della polizia

Sgombero a piazza Indipendenza, le immagini della polizia

Roma, (askanews) - Bombole del gas e bottiglie incendiarie contro la polizia che presidiava i giardini di piazza Indipendenza, a Roma, in seguito all'occupazione di un centinaio di migranti fatti evacuare dallo stabile occupato di via Curtatone. Sono le immagini fornite dalla polizia sulle operazioni all'alba del 24 agosto. Nel video le cariche della polizia, e le bombole da gas lanciate contro ...

 
Almeno 126 morti per il tifone "Hato" a Hong Kong e Macao

Almeno 126 morti per il tifone "Hato" a Hong Kong e Macao

Hong Kong (askanews) - E' salito ad almeno 16 il numero dei morti causati dal tifone "Hato" che ha investito la Cina meridionale, Macao e Hong Kong: lo hanno reso noto le autorità locali, precisando che i feriti sono almeno 120. La maggior parte delle vittime si è registrata a Macao, mentre a Hong Kong è stato dichiarato lo stato di allerta 10 per i tifoni per la terza volta negli ultimi ...

 
Su Youtube torna il talk show "Pour parler"

Foligno

Su Youtube torna il talk show "Pour parler"

Pour Parler, l’ormai rinomato talk show in onda su youtube condotto e ideato dal folignate  Giacomo Innowhite, torna a fare colpo con una nuova e interessante intervista. Ad ...

23.08.2017

Alle falde del Kilimangiaro torna in Umbria

Bevagna

Alle falde del Kilimangiaro torna in Umbria

Sono iniziate questa mattina, martedì 22 agosto, le riprese a Bevagna della troupe di “Alle falde del Kilimangiaro”. Al programma televisivo della Rai il compito di ...

22.08.2017

Ecco Miss Umbria

La scelta

Ecco Miss Umbria

Venti principesse per un trono, quello di regina della bellezza umbra. Sarà incoronata lunedì sera 21 agosto, in piazza del Municipio a San Giustino, Miss Umbria 2017 che ...

21.08.2017