Assisi, la cinquina del premio Campiello venerdì si ferma in Umbria

Assisi, la cinquina del premio Campiello venerdì si ferma in Umbria

Arnaldo Colasanti incontrerà gli scrittori finalisti. L’appuntamento è per il 19 luglio alle 19.30 in piazzetta della Chiesa Nuova

17.07.2013 - 15:40

0

Dire che il Campiello è un premio migliore dello Strega, o anche solo più prestigioso, sarebbe una sciocchezza. Non perché non sia o non possa essere vero, ma perché i parametri da tenere in considerazione per venire a capo del giudizio sarebbero talmente opinabili ed evanescenti da vanificare ogni sforzo possibile. Almeno un paio di cose, però, sono certe.
Primo: Campiello e Strega hanno identità ben definite e ben distinte, sono cioè istituzioni profondamente diverse. Secondo:quanto a popolarità non c’è partita, lo Strega vince per distacco. Ma questo con il valore effettivo, naturalmente, di solito non c’entra poi molto. Anzi. Detto ciò, il prestigio che aleggia intorno al Campiello è indubbio. A cinquant’anni dalla sua prima edizione, quando venne assegnato a uno dei capolavori della letteratura italiana del Novecento, La tregua di Primo Levi, il premio sostenuto e organizzato dalla sezione veneta di Confindustria non smuoverà le vendite che smuove il suo omologo della Fondazione Bellonci, ma resta in grado di cambiare la carriera se non la vita di ogni scrittore a cui capiti la ventura di aggiudicarselo. Per il terzo anno consecutivo - e questo sì che per la nostra regione è un indiscutibile motivo di prestigio - nel suo breve tour estivo in alcune delle più belle città d’arte italiane la cinquina dei finalisti del Campiello fa tappa anche in Umbria.
Stavolta, come dodici mesi fa, ad Assisi, dove venerdì il critico Arnaldo Colasanti interrogherà i cinque scrittori tra i quali il 7 settembre prossimo verrà scelto il vincitore dell’edizione 2013.
Insieme ai veterani Ugo Riccarelli (L’amore graffia il mondo, Mondadori) e Valerio Magrelli (Geologia di un padre, Einaudi) ci saranno la traduttrice italiana di Harry Potter Beatrice Masini (Tentativi di botanica degli affetti, Bompiani), il bravissimo Fabio Stassi (L’ultimo ballo di Charlot, Sellerio) e il talentuoso esordiente Giovanni Cocco (La caduta, Nutrimenti). L’appuntamento è per le 19.30 in piazzetta della Chiesa Nuova.

A cura di Giovanni Dozzini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio
Il dramma

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio

Tragedia a Segrate, nel Milanese, dove un uomo di 38 anni ha sparato in testa all'ex moglie, di 35 anni, dopo una lite. Poi ha cercato di uccidersi con la stessa arma. Il delitto è avvenuto in un parcheggio pubblico di via Benvenuto Cellini. I due, che si stavano separando, sono stati trasportati in condizioni gravissime in ospedale. Poco dopo alla donna è stata diagnosticata la morte cerebrale.

 
Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Roma, (askanews) - Un tributo alla memoria di Giovanni Falcone, un libro scritto per i ragazzi nati dopo il 1992, che spesso non sanno cosa è successo quel terribile 23 maggio lungo la strada per Capaci. Si intitola "Storia di sangue, amici e fantasmi", il libro del presidente del Senato, Pietro Grasso, presentato alla Feltrinelli di Via Appia, a Roma, con lo scrittore Roberto Saviano e Lirio ...

 
Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Bruxelles (askanews) - "Noi siamo impegnatissimi, soprattutto soprattutto, come sapete, lo siamo in Iraq dove, dopo gli Stati Uniti siamo il secondo Paese che contribuisce di più in termini di presenze militari". L'Italia è già in prima linea nella lotta contro il terrorismo, così il premier Paolo Gentiloni, parlando a margine del summit Nato di Bruxelles, in Belgio, ha commentato la notizia ...

 
La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

Ha sfidato i limiti imposti dall'età buttandosi con il paracadute da un'altezza di 4mila metri. Zuo Shufen, pensionata di 70 anni, è diventata una star del web in Cina con il suo lancio in coppia con un istruttore. La nonnina, in perfetta forma subito dopo l'atterraggio, si è allenata a lungo per poter realizzare uno dei suoi sogni.

 
Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Cannes

Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Attrici e modelle in abiti super glamour hanno sfilato sul tappeto rosso di Cannes splendida come sempre, in un abito nero fasciato e trasparente, la ex di Cristiano Ronaldo, ...

25.05.2017

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Perugia

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Gli ultimi, gli emarginati, i reietti: quell’umanità che si affolla e che allo stesso tempo vive la sofferenza come unica condizione esistenziale senza alcuna possibilità di ...

23.05.2017

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

La mostra ai Musei Capitolini di Roma

Pintoricchio e il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017