Le affinità che legano Canova e San Francesco

Le affinità che legano Canova e San Francesco

Ad Assisi dal 10 agosto al 6 gennaio 60 opere dell’artista che fu anche membro dell’Accademia di Belle arti di Perugia

16.06.2013 - 19:15

0

Sono state le tante affinità fra il grande artista Antonio Canova e San Francesco di Assisi a dare vita alla mostra “Antonio Canova sculture, dipinti e incisioni in mostra ad Assisi”. Il maestro ha, infatti, lasciato importanti segni della sua grandezza e del suo passaggio nella nostra terra, sancendo, di fatto, un legame del tutto particolare. Canova è stato, fra l'altro, illustre membro dell’Accademia di Belle Arti di Perugia.

L’evento, in programma dal 10 agosto al 6 gennaio prossimi a palazzo Monte Frumentario, in via San Francesco, ad Assisi, è stato presentato ieri mattina nella sede della Provincia di Perugia, in piazza Italia. Ad annunciarlo è stato il presidente della commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera, onorevole Giancarlo Galan, nonchè presidente della Fondazione Canova onlus.

A organizzare l'evento, una sinergia di istituzioni, enti, Fondazioni e associazioni, a partire dal museo e Gipsoteca Antonio Canova di Possagno, a Treviso, che ha curato la mostra, passando per il Comune di Assisi, le Fondazioni Cassa di Risparmio di Perugia e Canova Onlus, il patrocinio di Regione dell'Umbria, Provincia di Perugia, Fondazione Perugi Assisi 2019, Associazione Beni Italiani Unesco, Mibac Regione Veneto, Provincia di Treviso, Comune di Possagno, Accademia di Belle Arti di Perugia. Per Galan “Assisi meritava questa mostra e non abbiamo avuto alcun dubbio a portare qui le opere di Canova che compongono la più grande gipsoteca monografica del mondo”.

Le opere, in tutto 60, di cui 30 sculture di gessi e marmi, 20 dipinti e 10 incisioni e un laboratorio didattico della scultura che potrà essere visitato dalle scuole, provengono dal Museo e Gipsoteca Antonio Canova. “Una uscita piuttosto rara, quella in terra di San Francesco è la terza, dopo San Pietroburgo e Cracovia - come ha sottolineato il direttore del museo Mario Guderzo - sicuramente, la più consistente in termini di opere e di impegno”.
Guderzo ha ricordato che l’artista è stato il primo ministro dei Beni culturali, colui il quale ha suggerito la legge sulla tutela e la salvaguardia del patrimonio italiano. E' stato uno straordinario “cultore del restauro” e promotore dell'idea di una Accademia di Belle Arti per i giovani.

Diversi i temi che il visitatore potrà scoprire nelle opere del Canova: da quello religioso, con una produzione ricca di simbologia cristiana, realizzata per i Monumenti funerari a papa Clemente XIII e papa Clemente XIV; a quello storico, in cui le figure di Papa Pio VII e di Napoleone Bonaparte ne costituiscono l'ossatura (Canova fu il diplomatico che convinse l'imperatore a restituire le opere trafugate a Parigi); infine, la mitologia.

Ma c’è anche il Canova pittore e imprenditore (ideò il book odierno). Per il sindaco di Assisi, Claudio Ricci si tratta di un evento culturale- espositivo di grande prestigio, una delle mostre “più importanti ospitate in Umbria negli ultimi anni. La rassegna, oltre a essere un omaggio al maestro veneto, è un'occasione per rinsaldare il rapporto fra arte e spiritualità propria dell'opera canoviana e in linea con i valori della città”. Ricci ha ringraziato le due Fondazioni che “hanno reso possibile l’iniziativa”.

Gli interventi Il presidente della Fondazione perugina, Carlo Colaiacovo ha sostenuto la validità dell'evento: “la mostra meritava il nostro appoggio, perché dà prestigio a tutto il territorio e crea flussi di turisti amanti della grande cultura”.
Paolo Belardi, direttore Accademia di Belle Arti Vannucci di Perugia ha ricordato che saranno presenti ad Assisi anche due opere esposte presso il museo dell'istituzione culturale perugina. La Fondazione Perugiassisi2019 parteciperà all'evento, facendo proprie, come ha dichiarato il direttore artistico Arnaldo Colasanti, la passione e la sensibilità artistica e spirituale di questa mostra: per Canova, la cultura doveva essere redistribuita, mai un privilegio.
La Fondazione prosegue così l'impegno nel sostenere e promuovere la candidatura di Perugia e Assisi a capitale europea della cultura”.

A cura di Gaia Nicchi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

I Want to believe: tra Hirst e X-Files, l'arte di credere

I Want to believe: tra Hirst e X-Files, l'arte di credere

Milano (askanews) - "I Want to Believe" diceva il famoso manifesto della serie "X Files". Un messaggio che oggi è di estrema attualità anche nel campo dell'arte, come sta a dimostrare - guarda caso - la colossale mostra di Damien Hirst (anche lui probabilmente un alieno sospetterebbe l'agente Fox Mulder) allestita a Palazzo Grassi e Punta della Dogana a Venezia. Proprio sul "desiderio di credere" ...

 
Sisma Ischia, il salvataggio dei due fratellini: stanno bene

Sisma Ischia, il salvataggio dei due fratellini: stanno bene

Ischia (askanews) - Hanno passato tutta la notte e tutta la mattina sepolti sotto le macerie, ma ce l'hanno fatta: queste immagini dei Vigili del Fuoco mostrano il salvataggio dei due fratellini rimasti sepolti per ore sotto le macerie della loro casa di Ischia. Un terzo fratello, di soli 7 mesi, era stato salvato in mattinata, così come erano già in salvo il padre e la madre. Stanno tutti bene.

 
Trump e la "tomba degli imperi": gli Usa restano in Afghanistan

Trump e la "tomba degli imperi": gli Usa restano in Afghanistan

Fort Myer, Virginia, (askanews) - La tomba degli imperi getta la sua ombra minacciosa anche sugli Stati Uniti. La guerra iniziata in Afghanistan 16 anni fa, subito dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, sembra diventata un rompicapo insolubile per la Casa bianca, di ieri come di oggi. 17 diversi comandanti statunitensi non sono venuti a capo di nulla davanti alla incrollabile resilienza ...

 
Alle falde del Kilimangiaro torna in Umbria

Bevagna

Alle falde del Kilimangiaro torna in Umbria

Sono iniziate questa mattina, martedì 22 agosto, le riprese a Bevagna della troupe di “Alle falde del Kilimangiaro”. Al programma televisivo della Rai il compito di ...

22.08.2017

Ecco Miss Umbria

La scelta

Ecco Miss Umbria

Venti principesse per un trono, quello di regina della bellezza umbra. Sarà incoronata lunedì sera 21 agosto, in piazza del Municipio a San Giustino, Miss Umbria 2017 che ...

21.08.2017

il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017