“Siamo stati dimenticati dal Comune”. Sede della Pro loco chiusa per protesta

“Siamo stati dimenticati dal Comune”. Sede della Pro loco chiusa per protesta

Dura protesta dell’associazione di Torchiagina, che non apre per la riunione sulla differenziata

19.05.2013 - 16:46

0

Consiglieri del Nuovo polo per Assisi sul piede di guerra contro l’amministrazione comunale. La capogruppo Simonetta Maccabei, nel ruolo di presidente della Proloco di Torchiagina, nei giorni scorsi non ha aperto la sede dell’associazione per protesta contro la “noncuranza” della giunta Ricci sul progetto per la copertura della pista polivalente, da adibire anche a luogo aggregativo, per la sede Pro loco di Torchiagina.
“Passano gli anni (era il 2009) e il progetto prende il sapore della beffa”, la denuncia di Maccabei, secondo cui dopo molti annunci rassicuranti in materia (ma nessuna risposta concreta) “nei mesi scorsi ci è stato prospettato un altro progetto, mai approvato dai cittadini. Francamente, non si capisce pertanto dove si voglia andare a parare, chi è il responsabile di questo dietrofront, ed eventualmente per conto di chi. I cittadini sono veramente amareggiati, anche visto che ci sono finanziamenti pronti da parte del comune per 120mila euro, più 30milaeuro quale compartecipazione della Pro loco. E’ per questi motivi che nei giorni scorsi la Proloco, che doveva aprire per l’incontro sulla differenziata, è rimasta chiusa: un atto formale di protesta per far conoscere lo sconcerto e il disappunto per tanti inspiegabili ritardi”.
Proteste anche dal consigliere Emidio Fioroni, che non usa mezzi termini per denunciare una situazione a suo dire non più tollerabile. “Un territorio ridotto in pessime condizioni, tra strade dissestate e piene di buche, invase da terriccio e completamente in stato di abbandono. Scarpate, cunette e sponde dei fossi limitrofi alle strade pieni di erbe infestanti, segnaletica stradale inefficiente e pericolosa, segnali divelti o riversi a terra, strisce pedonali e segnaletica orizzontale pressoché invisibile, specialmente nelle frazioni; vicoli sporchi e pieni di erbe infestanti nel pieno centro storico di Assisi. Rimane poi ancora da capire il futuro dei servizi igienici pubblici della piazza di Santa Maria degli Angeli oggetto di ristrutturazione, ma chiusi da un reticolato”.

A cura di Flavia Pagliochini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

G7, Melania Trump passeggia in corso Umberto a Taormina

G7, Melania Trump passeggia in corso Umberto a Taormina

Giornata a Taormina per le mogli dei leader impegnati nel G7. Il programma del gruppo, guidato da da Manuela Gentiloni, prevede visite a palazzo Corvaja e ai giardini della villa Comunale, degustazione di granite, una passeggiata in corso Umberto con sosta in un negozio per assistere alla creazione di una 'coffa', borsa di paglia della tradizione siciliana e una dimostrazione di come si fanno le ...

 
G7, corteo di protesta in marcia per le vie di Giardini Naxos

G7, corteo di protesta in marcia per le vie di Giardini Naxos

Giardini Naxos (askanews) - Sta procedendo verso il lungomare di Giardini Naxos, comune ai piedi della rocca di Taormina, il corteo di manifestanti contro il G7. Alla manifestazione stanno prendendo parte un migliaio di manifestanti dietro uno striscione con lo slogan: "Sicilia in marcia contro i potenti della Terra". Il corteo, che sta procedendo pacificamente, è sorvegliato da decine di uomini ...

 
Gentiloni: Trump dialogante, curioso e con capacità di apprendere

Gentiloni: Trump dialogante, curioso e con capacità di apprendere

Taormina (askanews) - A una maliziosa e intrigante domanda della stampa, "Com'era il presidente Trump durante le riunioni del G7?", il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nella conferenza stampa finale del G7 ha risposto in maniera forse spiazzante. "Io l'ho trovato molto dialogante, molto curioso, con una capacità e una volontà di interloquire e anche di apprendere da tutti gli ...

 
G7, Gentiloni: sul clima differenza non secondaria con gli Usa

G7, Gentiloni: sul clima differenza non secondaria con gli Usa

Taormina (askanews) - Al G7 di Taormina non è stato raggiunto un punto di equilibrio sul cambiamento climatico, ha riconosciuto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel corso della conferenza stampa finale. "Dopo una discussione molto articolata - ha spiegato - siamo arrivati semplicemente a prendere atto del fatto che mentre sei dei sette paesi confermano pienamente i loro impegni assunti ...

 
Musica e balli invadono il centro

L'EVENTO

Musica e balli invadono il centro

La musica fa tappa nel cuore di Perugia. Una musica che sa di Alviano, ma ormai conosciuta in altre regioni d’Italia e in diversi Paesi del mondo. Si tratta della musica di ...

27.05.2017

Vince cinquantamila euro ai "Soliti ignoti"

Bel colpo

Vince cinquantamila euro ai "Soliti ignoti"

Ha vinto cinquantamila euro ai "Soliti ignoti". Protagonista della bella prova Roberto Marinetti, giovane di Gubbio, che ha partecipato come concorrente alla puntata del ...

27.05.2017

Studenti incidono un "cd"

Scuola

Studenti incidono un "cd"

Gli studenti della III C della scuola media “Giovanni Pascoli” (istituto comprensivo 11) di Perugia, al termine di un eccellente percorso scolastico durante il quale hanno ...

26.05.2017