Calendimaggio, girandola di emozioni: trionfa la Magnifica Parte de Sotto

Calendimaggio, girandola di emozioni: trionfa la Magnifica Parte de Sotto

A tardissima ora la proclamazione della Parte vincitrice. Nel pomeriggio applausi a scena aperta per i cortei

05.05.2013 - 17:26

0

Il Calendimaggio si è chiuso a tardissima notte, con la proclamazione della Parte vincente: dopo i cortei con i giochi di fuoco e la sfida canora e letti i giudizi della giuria, il Maestro de Campo, massima autorità cittadina nei giorni della festa, ha tirato fuori il fazzoletto rosso e fatto esplodere la festa vera nei vicoli della città. Trionfa la Magnifica Parte de Sotto.
Ieri pomeriggio, intanto, a vincere è stato l’amore per la festa che celebra il ritorno della primavera: ne “La Tenzone” i cortei delle due parti hanno mostrato al pubblico (tra gli ospiti anche Carla Casciari, vicepresidente della Regione, Alberto Avoli, presidente della sezione giurisdizionale della Corte dei conti per l’Umbria e il giornalista Piero Angela) e ai giurati i frutti di un lavoro che dura mesi.

La Magnifica Parte de Sotto
ha messo in scena la rivalità tra due famiglie, ‘imprenditori’ nel campo dell’olio e del vino, che lottano per il primato nell’organizzazione del Calendimaggio: sarà l’ingresso di una fanciulla a riportare la pace tra i litiganti, facendo capire a tutti che non è possibile realizzare la festa se non collaborando insieme.

La scelta della Nobilissima La morte come elemento necessario per una vita da vivere con pienezza è invece il tema scelto dalla Nobilissima Parte de Sopra: è un sabato di mercato e un predicatore ammonirà i cittadini di non esagerare con i piaceri,pena finire all’inferno; ad un maggiaiolo che risponde che tutti dobbiamo morire, appare la Morte che lo invita a scegliere il ‘fine vita’ preferito, e l’uomo risponde con la pancia piena dei frutti delle sue fatiche: va quindi in scena la mietitura, il fare il pane e anche la vendemmia, segue la danza macabra della Morte, che quando sta per portare via il maggiaiolo, sarà sconfitta dall’arrivo del fiore di maggio.
Seguono i bandi: i rossi, oltre agli sfottò per gli avversari, ripercorrono le vicende dell’ultimo anno e dimostrano che nonostante le squalifiche, c’è sempre l’amore per la festa; nel bando dei blu, oltre al riferimento alle vicende dell’anno passato, si rievoca - anche qui, con sfottò - il bando di qualche anno fa che portò alla squalifica dei vertici della Nobilissima.

Flavia Pagliochini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Renzi: la coalizione di centrodestra non è popolare ma populista

Roma, (askanews) - La coalizione di centrodestra non è guidata dal Ppe, ma dalle forze estremiste e populiste di Matteo Salvini e Giorgia Meloni". Ad affermarlo, parlando all'iniziativa sull'Europa organizzata dei Dem a Milano, è il segretario del Pd Matteo Renzi. "Amici del Ppe, vi stanno prendendo in giro. Basta guardare come si sono divisi i collegi uninominali. Ogni voto dato al fronte della ...

 
Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Il movimento femminista #MeToo in piazza a Roma con Asia Argento

Roma, (askanews) - Una manifestazione del movimento femminista internazionale per gridare anche a Roma "#MeToo", contro le molestie e le discriminazioni verso le donne. Si è tenuta stamattina a Piazza Santi Apostoli organizzata da"American Expats for Positive Change" e ha visto la partecipazione tra gli altri dell'attrice Asia Argento.

 
Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Renzi punta sull'Europa: scelta è fra chi crede nell'Ue e chi no

Roma, (askanews) - L'Europa come spartiacque tra le forze politiche in campo alle elezioni italiane. Con il Pd nettamente schierato per il rilancio del processo di integrazione europea, contro l'euroscetticismo dei Cinque Stelle e della coalizione di centrodestra a trazione populista targata Lega-Fratelli d'Italia. È l'operazione che Matteo Renzi lancia da Milano, teatro di un'iniziativa del ...

 
È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

È morto Paul Bocuse, il "Papa" della gastronomia francese

Lione, (askanews) - Paul Bocuse, colui che fu soprannominato "chef del secolo", si è spento a meno di un mese dal suo novantaduesimo compleanno a Collonges-au-Mont-d'Or, suo villaggio natale e nel quale sorgeva il suo celebre ristorante, già appartenuto al nonno, nei pressi di Lione. Il "Papa" della gastronomia francese, che soffriva da alcuni anni di Parkinson, proveniva da un'antica famiglia di ...

 
Gli U2 a Barcellona bono

Gli U2 a Barcellona

MUSICA

U2, fissata la tappa italiana. Quando e dove comprare i biglietti

Gli U2 tornano in Europa: l’appuntamento con i fan italiani è fissato per l’11 e 12 ottobre 2018 al Mediolanum Forum di Assago (Milano). L’eXPERIENCE + iNNOCENCE Tour, dopo ...

16.01.2018

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

Lutto nel mondo della musica

Morta Dolores OʼRiordan, frontwoman dei Cranberries

La frontwoman dei The Cranberries, Dolores O'Riordan, è morta all'età di 46 anni. La cantante era a Londra per una breve sessione di registrazione. Nel 2017 il gruppo aveva ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018