Ecco cosa vuol dire la musica di un uomo (e un artista) in pace con se stesso

Ecco cosa vuol dire la musica di un uomo (e un artista) in pace con se stesso

Francesco De Gregori al Lyrick con Sulla Strada tour. Prima il nuovo disco e poi apre “la gioielleria” fino a Rimmel cantata tutti insieme

05.05.2013 - 17:48

0

Francesco De Gregori sembra davvero un uomo e un artista in pace con se stesso. Sul palco del Lyrick, venerdì sera, s’è portato dietro una banda di musicisti eccellenti che l’hanno accompagnato in due ore e passa di un concerto divertente, fatto di molta allegria e di qualche brivido.

Tutte le immagini del concerto al Lyrick

Forse non c’è più il pathos di una volta, nei suoi spettacoli, e forse lui stesso se n’è fatto più di una ragione: se a metà strada si permette di prendersi un quarto d’ora di intervallo, neanche si fosse a una riduzione di Shakespeare, vuol dire che ciò che gli interessa, in questo momento, è altro.
È offrire al pubblico pagante un grande show, innanzitutto. Per questo s’è scelto gente che suona in maniera formidabile, per questo gli arrangiamenti di questo tour sono in assoluto i migliori da molti, molti anni a questa parte. E per questo, evidentemente, sceglie di spendere qualche parola e molti sorrisi in più del solito.
Come quando, dopo aver dato fuoco alle polveri con Sulla strada, spiega che il nuovo, omonimo, disco sarà liquidato subito, il tempo di altri tre o quattro pezzi: “Poi apriamo la gioielleria, tranquilli”. Scorrono Passo d’uomo, Belle époque, Guarda che non sono io, allora, quindi arrivano i gioielli,come preannunciato. E questi gioielli li conosciamo tutti benissimo, e scintillano nelle luci oblique del Lyrick come stelle appena cadute. W l’Italia, Generale, una splendida Bellamore tirata a lucido,una commovente Santa Lucia, la canzone che Lucio Dalla avrebbe sempre voluto scrivere, con un innesto, in coda, del fischio di Com'è profondo il mare, qualche concessione al passato recente e qualche incursione nell'età di mezzo degli anni Ottanta, come con la dolorosamente attuale Bambini venite parvulos.
Alla fine, per i bis, ecco La donna cannone - e qui i polsi tremano un po’ - e una doppia versione di Buonanotte fiorellino. Prima la fa dolce dolce, “per mettere a dormire i bambini”. Poi la banda la suona come fosse Rainy Day Woman# 12& 35, solo che al posto di Dylan c’è lui, questo vecchio De Gregori sereno e di buon umore, che gioca con le parole e reclama applausi e giubilo. E quando si accendono tutte le luci in sala prende da parte i suoi ragazzi e fa cenno di cominciare a buttar giù le note di Rimmel: la cantano tutti, e a lui va bene così. Francesco De Gregori, oggi, è in pace con se stesso, e forse anche con il mondo.

Giovanni Dozzini

NOTIZIE CORRELATE

La richiesta di Julia: "La donna cannone per Ale"


L'intervista. De Gregori: "Ho scelto l'Umbria per la dolcezza dei suoi abitanti"  

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

La denuncia di Oxfam: in Siria è emergenza ma gli aiuti calano

Roma, (askanews) - Dalla comunità internazionale ancora una volta non è arrivato ciò che serviva davvero per garantire un futuro al popolo siriano. È la denuncia di Oxfam, all'indomani della sesta conferenza di Bruxelles sulla crisi. "Nonostante le preoccupazioni espresse dai diversi governi a Bruxelles per la crescente ondata di violenze in Siria, le dichiarazioni d'intenti non si tradurranno in ...

 
I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

quinta edizione

I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

La quinta edizione di Encuentro, in programma a Perugia e Terni dal 2 al 6 maggio, sarà quella dei grandi immaginari che si incontrano e dialogano tra loro. La letteratura in ...

24.04.2018

Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018