Ecco cosa vuol dire la musica di un uomo (e un artista) in pace con se stesso

Ecco cosa vuol dire la musica di un uomo (e un artista) in pace con se stesso

Francesco De Gregori al Lyrick con Sulla Strada tour. Prima il nuovo disco e poi apre “la gioielleria” fino a Rimmel cantata tutti insieme

05.05.2013 - 17:48

0

Francesco De Gregori sembra davvero un uomo e un artista in pace con se stesso. Sul palco del Lyrick, venerdì sera, s’è portato dietro una banda di musicisti eccellenti che l’hanno accompagnato in due ore e passa di un concerto divertente, fatto di molta allegria e di qualche brivido.

Tutte le immagini del concerto al Lyrick

Forse non c’è più il pathos di una volta, nei suoi spettacoli, e forse lui stesso se n’è fatto più di una ragione: se a metà strada si permette di prendersi un quarto d’ora di intervallo, neanche si fosse a una riduzione di Shakespeare, vuol dire che ciò che gli interessa, in questo momento, è altro.
È offrire al pubblico pagante un grande show, innanzitutto. Per questo s’è scelto gente che suona in maniera formidabile, per questo gli arrangiamenti di questo tour sono in assoluto i migliori da molti, molti anni a questa parte. E per questo, evidentemente, sceglie di spendere qualche parola e molti sorrisi in più del solito.
Come quando, dopo aver dato fuoco alle polveri con Sulla strada, spiega che il nuovo, omonimo, disco sarà liquidato subito, il tempo di altri tre o quattro pezzi: “Poi apriamo la gioielleria, tranquilli”. Scorrono Passo d’uomo, Belle époque, Guarda che non sono io, allora, quindi arrivano i gioielli,come preannunciato. E questi gioielli li conosciamo tutti benissimo, e scintillano nelle luci oblique del Lyrick come stelle appena cadute. W l’Italia, Generale, una splendida Bellamore tirata a lucido,una commovente Santa Lucia, la canzone che Lucio Dalla avrebbe sempre voluto scrivere, con un innesto, in coda, del fischio di Com'è profondo il mare, qualche concessione al passato recente e qualche incursione nell'età di mezzo degli anni Ottanta, come con la dolorosamente attuale Bambini venite parvulos.
Alla fine, per i bis, ecco La donna cannone - e qui i polsi tremano un po’ - e una doppia versione di Buonanotte fiorellino. Prima la fa dolce dolce, “per mettere a dormire i bambini”. Poi la banda la suona come fosse Rainy Day Woman# 12& 35, solo che al posto di Dylan c’è lui, questo vecchio De Gregori sereno e di buon umore, che gioca con le parole e reclama applausi e giubilo. E quando si accendono tutte le luci in sala prende da parte i suoi ragazzi e fa cenno di cominciare a buttar giù le note di Rimmel: la cantano tutti, e a lui va bene così. Francesco De Gregori, oggi, è in pace con se stesso, e forse anche con il mondo.

Giovanni Dozzini

NOTIZIE CORRELATE

La richiesta di Julia: "La donna cannone per Ale"


L'intervista. De Gregori: "Ho scelto l'Umbria per la dolcezza dei suoi abitanti"  

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Rock around the planets, nello Spazio attraverso la musica

Rock around the planets, nello Spazio attraverso la musica

Milano (askanews) - Rock e Spazio, chitarristi e astronauti. Nell ambito della Bookcity 2017, in programma dal 16 al 19 novembre, si è svolto al museo della Scienza e della Tecnologia di Milano l'incontro "Rock Around the Planets", organizzato da Esa, Gravity, Wired e Havas Events per parlare di musica e scienza. Un viaggio tra pianeti, galassie e asteroidi attraverso i racconti di chi nello ...

 
Fallimento Italia, Crozza diventa Sacchi, Mourinho, Conte e Mancini

Fallimento Italia, Crozza diventa Sacchi, Mourinho, Conte e Mancini

Il fallimento della nazionale italiana raccontato da 4 dei migliori allenatori al mondo. Maurizio Crozza si fa in 4 e così sugli schermi di Nove in Fratelli di Crozza ecco Conte, Sacchi, Mancini e Mourinho che si confrontano sulla mancata qualificazione ai Mondiali degli azzurri. "Ho paura che tutto il calcio italiano mi sprofondi al baratto", il commento del tecnico del Chelsea. Secondo Sacchi ...

 
Paura in Argentina per un sottomarino disperso nell'Atlantico

Paura in Argentina per un sottomarino disperso nell'Atlantico

Buenos Aires (askanews) - Paura in Argentina per un sottomarino disperso nell'Atlantico. Il portavoce della Marina argentina, Enrique Balbi, ha annunciato che è stato dichiarato "lo stato di ricerca e soccorso" per il sommergibile "AraSan Juan", che viene cercato intensamente nell'Atlantico meridionale dopo che ogni tipo di comunicazione è stata persa nelle prime ore di mercoledì 15 novembre 2017....

 
Zimbabwe, manifestanti ad Harare chiedono la fine dell'era Mugabe

Zimbabwe, manifestanti ad Harare chiedono la fine dell'era Mugabe

Harare (askanews) - Migliaia di persone ad Harare, capitale dello Zimbabwe, sono scese in strada per chiedere la fine dell'era Mugabe. Una mobilitazione appoggiata dall'esercito, che ha preso il controllo del Paese e sta orchestrando un 'golpe morbido' nei confronti del presidente 93enne Robert Mugabe, al potere dal 1980. "Quando è troppo è troppo, Mugabe deve andarsene", si legge sugli ...

 
Giole Dix e le nevrosi ipocondriache di Moliere

Perugia

Gioele Dix e le nevrosi ipocondriache di Moliere

Il capolavoro di Moliere Il malato immaginario, con la raffinata regia di Andrèe Ruth Shammah, sarà al teatro Morlacchi di Perugia, da martedì 21 a giovedì al 23 novembre. ...

17.11.2017

"Sold out" per il Nobel alla sala dei Notari

Perugia

"Sold out" per il Nobel alla sala dei Notari

Grande folla ieri, venerdì 17 novembre, per la lectio magistralis del Premio Nobel per la Fisica, Barry Barish. Nel progetto del Post (Perugia officina della scienza e della ...

17.11.2017

"Io ho scoperto Monica Bellucci"

La storia

"Io ho scoperto Monica Bellucci"

“La conobbi mentre faceva l’autostop e la convinsi a diventare la mia modella". La modella in questione è Monica Bellucci e a raccontare la storia è Piero Montanucci, celebre ...

17.11.2017