Pasqua low cost per il turismo in Umbria, si salva soltanto Assisi

Pasqua low cost per il turismo in Umbria, si salva soltanto Assisi

Il turismo religioso sceglie la città del poverello mentre gli umbri restano a casa. Giù i consumi, associazioni di categoria in allarme

31.03.2013 - 18:23

0

Pasqua tra le mura domestiche. Tra oggi e domani, complice anche il tempo incerto, la maggior parte degli umbri resterà a casa. Niente week end lunghi fuori città. Niente svaghi. Pochi quelli che si concederanno vacanze in albergo o un pranzo al ristorante. La crisi morde e pesa sempre più sul portafogli. Numeri alla mano a conferma. Per l’Adoc dell’Umbria la spesa cala del 13 per cento. A farne le spese sono gli acquisti dei prodotti tipici industriali. Colombe e uova al cioccolato in testa. Meglio, se proprio si deve,cucinare da soli i dolci tipici. Per Coldiretti invece prevalgono i last minute. Piange Federalberghi che a livello nazionale registra unmeno14 per cento di prenotazioni. “Sarà una Pasqua di restrizioni per le famiglie umbre. È quasi inesistente l’aria di festa. La disponibilità all’acquisto dei prodotti tipici è inevitabilmente frenato dalla crisi economica. Stimiamo una caduta del 13per cento dei consumi legati ai prodotti tradizionalmente consumati a Pasqua.Dato ancora più negativo per il turismo con una diminuzione del 17 per cento rispetto allo scorso anno. Un andamento drammatico” afferma Angelo Garofalo, presidente dell’Adoc Umbria secondo cui solo il 9 per cento delle famiglie umbre partirà a Pasqua. Si muoveranno all’ultimo minuto, sceglieranno soggiorni sempre brevi e mete non troppo lontane. Tendenza in linea con il mordi e fuggi nazionale. Tendenza confermata anche da Coldiretti dell’Umbria e da Confcommercio dell’Umbria. Entrambe le associazioni registrano, infatti, una situazione difficile con prenotazioni sempre più lastminute. Prevale da parte dei visitatori la scelta all’ultimo minuto. Ponderata e orientata a mete turistiche precise. Con un effetto a macchia di leopardo. Tant’è. Se alcuni territori regionali piangono, altri sorridono. A cominciare da Assisi che sembra avere una spinta in più dopo la recente nomina di papa Francesco. La fotografia del ponte pasquale in Umbria rispecchia il clima nazionale. Federalberghi, dopo il risultato negativo del turismo invernale, lancia un nuovo allarme e parla di “crisi epocale”.Austerità che non riguarda solo i consumatori, fa notare Confagricoltura, ma anche i produttori:“Le aziende zootecniche sono in grande difficoltà”. Anche Confagricoltura ha analizzato i consumi alimentari per queste festività. “Le aziende ovicaprine - avverte - hanno avuto una sensibile riduzione degli ordini fino al 40 per cento. Il settore, che si augurava un recupero delle vendite, si è visto invece ridurre considerevolmente gli ordini, da un lato per un aumento delle importazioni di agnelloni da Ungheria, Macedonia, Spagna ma anche e soprattutto per un forte calo delle richieste dei consumatori”.Abbastanza stabili i consumi di uova con un aumento anche del 20 per cento in quest’ultima settimana. Era andato molto meglio Natale e gli ordini per la Pasqua, negli anni scorsi, erano notevolmente più alti. “Indubbiamente - osserva l’organizzazione degli imprenditori agricoli - le uova ed il pollo sono prodotti a buon mercato, duttili in cucina, su cui si sono orientate maggiormente le scelte dei consumatori nel periodo pasquale, attenti alla qualità ma soprattutto al risparmio. Preoccupano però i risultati insoddisfacenti della zootecnia nel suo complesso, in particolare del settore suinicolo con un calo degli ordini del 20-30 per cento, nonostante i prezzi all’origine siano bassi”.

A cura di Chiara Ceccarelli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Ceri mezzani, grandi emozioni come sempre
gubbio

Ceri mezzani, grandi emozioni come sempre

Li chiamano Ceri mezzani perché a portarli di corsa per le strade di Gubbio fino al monte Ingino sono i giovani, i ceraioli del futuro, ma non per questo l'emozione del secondo atto della Festa dei Ceri è meno emozionante. Uno splendido sole di maggio bacia la domenica dei Ceri mezzani, a cominciare dall'alzata e dalle birate del mattino in piazza Grande.

 
Royal wedding, è il giorno del sì: Harry e Meghan marito e moglie

Royal wedding, è il giorno del sì: Harry e Meghan marito e moglie

Milano (askanews) - Si sono guardati e sorrisi a lungo, poi si sono presi per mano e così si sono scambiati le promesse di matrimonio: il principe Harry d'Inghilterra e Meghan Markle sono diventati marito e moglie nella cappella di St George del castello di Windsor. La sposa, arrivata in auto con la madre Doria, è entrata da sola in chiesa, seguita dai 10 paggetti e damigelle, tra cui i ...

 
Mattarella alla cerimonia per i 150 anni dei Corazzieri

Mattarella alla cerimonia per i 150 anni dei Corazzieri

Roma (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto alla cerimonia per il 150esimo anniversario di costituzione del Reggimento Corazzieri presso la caserma "Magg. Alessandro Negri di Sanfront" di Roma. Mattarella ha espresso "apprezzamento e riconoscenza" al reggimento dei corazzieri, sottolineandone "lo spirito di servizio allo Stato, di sostegno alla nostra ...

 
Doppia italia sul podio di Cannes

festival del cinema

Doppia italia sul podio di Cannes

Trionfo dell'Italia al Festival del cinema di Cannes. "Dogman" di Matteo Garrone regala a Marcello Fonte il premio come miglior attore protagonista, mentre Alice Rohrwacher ...

20.05.2018

Da Giovanni Guidi, quel jazz tutto in "Salida"

L'intervista

Da Giovanni Guidi, quel jazz tutto in "Salida"

Nuova avventura musicale per Giovanni Guidi che chiama accanto a sé tre esponenti del jazz newyorkese. Ad accompagnare il pianista ci sono infatti David Virelles alle ...

17.05.2018

Miss Mondo in passerella

Sfida a colpi di bellezza

Miss Mondo in passerella

Sabato 19 maggio, a iniziare dalle 18,30, quindici bellissime miss sfileranno in passerella al centro di intrattenimento Gherlinda, a Corciano, per conquistare una delle tre ...

16.05.2018