Capitan Loreto a rischio: pioggia di fondi dalla Regione per il fosso Renaro e il torrente Tabito

Capitan Loreto a rischio: pioggia di fondi dalla Regione per il fosso Renaro e il torrente Tabito

L'assessorato all'Ambiente stanzia un milione e mezzo per la messa in sicurezza dei corsi d'acqua. Finanziamenti assegnati al Consorzio bonificazione Umbra di Spoleto

05.01.2013 - 14:05

0

L’area è a rischio. Capitan Loreto convive con il pericolo “idraulico” da un po’. Così la Regione, o meglio l’assessorato all’Ambiente, ha deciso di stanziare un altro milione e mezzo di euro – dopo i due milioni e 400mila già ‘piazzati’ grazie al programma quadro con il governo per la difesa del suolo – per la messa in sicurezza del bacino del fosso Renaro e del torrente Tabito. Lavori concentrati a Capitan Loreto, a cavallo tra i comuni di Assisi e di Spello.

Quella maledetta discarica
I cantieri presero il via nel gennaio del 2008, con l’obiettivo di rimuovere la pericolosità idraulica per il paese, contenere le criticità nelle aree a valle e avviare la riqualificazione ambientale delle acque basse e del tratto del fosso Renaro. Poi la sorpresa, di quelle che non ti aspetti. Del tipo “geologico”. Durante la costruzione di una cassa di laminazione, cioè una di quelle strutture che contengono eventuali ondate di piena e permettono di ‘disperderle’, in una cava dismessa saltò fuori una discarica abusiva. L’area passò immediatamente da sito “perfetto” ad area da bonificare. Di più: si dovette reperire altrove il materiale necessario per erigere l’argine.
Traduzione: uno stop in più per l’opera fondamentale per Capitan Loreto.

Subito alla conclusione Adesso il tempo stringe. Il completamento dell’opera si fa impellente e la Regione mette benzina, cioè nuovi fondi, nel motore del cantiere. “Ad oggi – scrive l’assessorato - è stata realizzata oltre la metà delle opere previste dal progetto e, poiché il rischio può essere eliminato solo con il completamento dell'intero intervento, è stato deciso di assegnare al Consorzio bonificazione Umbra di Spoleto l'ulteriore finanziamento richiesto”.
Facile così. O almeno sembra. Perché dal “dicastero” dell’Ambiente regionale mettono – nero su bianco – i punti cardine dell’accordo: “Il Consorzio dovrà portare a termine l'intervento con le somme messe a disposizione nel rispetto delle norme vigenti in materia di lavori pubblici. La Regione si riserva, comunque, ogni azione di rivalsa qualora venissero meno le motivazioni che, in base alla normativa nazionale, consentono il ricorso alle varianti in corso d'opera”.
In sintesi: concludete quei lavori, dicono da piazza Italia.

Lorfe 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Auto Tesla in fiamme, Elon Musk: c'è un sabotatore in fabbrica

Auto Tesla in fiamme, Elon Musk: c'è un sabotatore in fabbrica

Los Angeles (askanews) - Tesla è finita ancora una volta nell'occhio del ciclone. Il costruttore di auto elettriche di alta gamma americano deve affrontare l'impatto mediatico di un video diffuso sui social che riprende un suo modello prendere fuoco in una strada di Los Angeles. "Ecco cosa è successo a mio marito a alla sua auto ", ha scritto su Twitter l'attrice americana Mary McCormack, che è ...

 
Dentro il P4, il superlaboratorio anti-Ebola del Gabon

Dentro il P4, il superlaboratorio anti-Ebola del Gabon

Franceville, Gabon (askanews) - In un centro di ricerca del Gabon, il P4, nell'Africa centro occidentale, un gruppo di ricercatori sorvegliato 24 ore su 24 dalle telecamere di sicurezza lavora senza sosta sui virus più potenti e letali del mondo, incluso l'Ebola. Il P4 è collocato in una posizione piuttosto isolata, a circa un Km di distanza dai vecchi edifici del Centro internazionale di Ricerca ...

 
Human Technopole diventa adulto e punta a raddoppio fondi statali

Human Technopole diventa adulto e punta a raddoppio fondi statali

Rho-Pero (MI) (askanews) - L'istituto di ricerca sulle scienze della vita Human Technopole, cuore del parco scientifico e tecnologico che sta nascendo nell'area dove si è svolta Expo 2015, è entrato nell'età adulta. Si è infatti riunito per la prima volta il Consiglio di sorveglianza dell'omonima fondazione, presieduto da Marco Simoni, che ha raccolto il testimone dai gestori della prima fase, ...

 
Granelli: entro giugno 2023 apertura integrale linea M4

Granelli: entro giugno 2023 apertura integrale linea M4

Milano, (askanews) - In occasione dell'anteprima della mostra sui ritrovamenti archeologici nei cantieri della M4 al Museo dell'Archeologia, l'assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli ha confermato il nuovo cronoprogramma di apertura della Blu, con la prima tratta Linate-Forlanini che sarà inaugurata a febbraio 2021. L'apertura integrale con capolinea a San Cristoforo, invece, ...

 
Quattro ristoranti, in onda la puntata girata in Umbria

Televisione

Quattro ristoranti, in onda la puntata girata in Umbria

Con l’estate alle porte - da giovedì 21 giugno alle ore 21.15 su Sky Uno hd – arrivano le nuove puntate inedite di Alessandro Borghese 4 Ristoranti, la produzione originale ...

19.06.2018

Gli studenti dell'IID si ispirano al simbolismo delle stagioni

Sfilata di moda in sala Podiani

Gli studenti dell'IID si ispirano al simbolismo delle stagioni

Il 22 giugno alle 18.30 la Galleria Nazionale dell’Umbria accoglierà in sala Podiani la sfilata di moda a chiusura dell’anno scolastico dell’IID, l'Istituto italiano di ...

15.06.2018

Baglioni concede il bis: condurrà anche Sanremo 2019

festival della canzone italiana

Baglioni concede il bis: condurrà anche Sanremo 2019

Dopo un lungo corteggiamento, Claudio Baglioni ha accettato l’incarico di direttore artistico del Festival di Sanremo nel 2019. "Sono molto contento - ha commentato il ...

14.06.2018