Sorrentino 'chiama' Monti: "Vorrei incontrasse la vera Assisi, quella che soffre"

Sorrentino 'chiama' Monti: "Vorrei incontrasse la vera Assisi, quella che soffre"

Il vescovo si rivolge al presidente del Consiglio, in visita alla città serafica: "La politica rifletta sulle responsabilità. Serve un programma carico di solidarietà". Schifani: "Crediamo nell'Italia". Il premier sulla tomba di San Francesco

16.12.2012 - 17:02

0

Il concerto di Natale è l'occasione. La città è quella di Assisi. Il presidente del Consiglio Mario Monti seguirà le note dirette da Ennio Morricone. E il vescovo Domenico Sorrentino auspica che la visita del premier "nel luogo della profezia di San Francesco, aiuti anche la politica a riflettere sulle sue responsabilità alla luce di grandi valori e dimenticando i calcoli elettorali", perché Monti, secondo il presule "è un uomo che sta facendo un lavoro non facile per la nostra Nazione. E merita tutta la nostra deferenza".
Ancora il vescovo Sorrentino, che getta lo sguardo oltre l'incontro di alte cariche e personalità rilevanti: "Mi piacerebbe che il faccia a faccia con Assisi andasse oltre, prendendo spunto anche da quell'altra Assisi che, con minor clamore, cerca di esprimere, nella sua vita ecclesiale e nel suo volto francescano, quel servizio agli ultimi che Francesco enunciò come il segreto della sua conversione. Il presidente Monti passerà, salendo a San Francesco, accanto all'istituto Serafico, fondato dal beato francescano Ludovico da Casoria, dedicato alla riabilitazione di gravi pluriminorati, i cui familiari qualche giorno fa mi confidavano tutta la loro angoscia nel dover prendere atto, pur nella consapevolezza dell'attuale congiuntura, del taglio dei fondi alla sanità".
Di nuovo il vescovo. E ancora a Monti: "Si ritroverà con un'Assisi che proprio ieri, in una relazione della nostra Caritas, ha mostrato quanto le fasce di povertà si allarghino e la vita si faccia sempre più, per tanti poveri, disoccupati e immigrati, insostenibile. Incontrerà una Assisi in cui, nel vasto territorio diocesano che la porta fino a Nocera e a Gualdo, migliaia di persone sono in situazione di angoscia per la crisi dell'azienda Antonio Merloni ed altre aziende, e chiedono anche al vescovo di farsi portavoce della loro disperazione. Io so che - prosegue il presule - , stringendo la mano a Monti, la stringerò a un uomo che, pur nel dovere di far quadrare i conti, lo fa con la sensibilità che egli stesso ebbe ad esprimere con le parole di un economista ora beato, Giuseppe Toniolo: 'Chi più può, più deve; chi meno può, più riceve'. Non so se Monti scenderà o non scenderà in campo nella prossima legislatura. Di questo non possiamo occuparci come Chiesa. Ci è lecito auspicare tuttavia che la classe politica, insieme con la Chiesa e l'intera società civile, si lasci coinvolgere dalle istanze evangeliche che il Poverello incarna - conclude monsignor Sorrentino - per una politica che dia speranza e un programma che sia caldo di solidarietà".

Riflessione e speranza Il messaggio è questo: ''Dobbiamo credere in questa grande Italia''. Le parole sono del presidente del Senato, Renato Schifani, prima della registrazione del concerto di Natale. "E' un messaggio di speranza e di fede. Dobbiamo credere in questa grande Italia. Siamo qui, ad Assisi, anche per riflettere attentamente e con fortissima spiritualità. E questa città è il centro della speranza e della riflessione".

La preghiera Al termine del concerto, il presidente del Consiglio, Mario Monti, e il presidente del Senato, Renato Schifani, si sono soffermati in raccoglimento davanti alla tomba di San Francesco, prima di ammirare la copia del Cantico delle creature. Il premier ha anche acceso una candela votiva. Con loro il custode del Sacro Convento, padre Giuseppe Piemontese che ha illustrato loro la tomba ricordando, tra l'altro, la presenza di una webcam che propone in tempo reale le immagini sul sito Sanfrancesco.org. Il presidente del Senato e quello del Consiglio hanno poi visitato la Cappella di San Nicola e gli affreschi di Giotto.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Se il rapper Ghali diventa il protagonista di "Assassin's Creed"

Se il rapper Ghali diventa il protagonista di "Assassin's Creed"

Il rapper italiano Ghali, che sta scalando le classifiche delle hit più ascoltate e che vanta decine di milioni di visualizzazioni su Youtube, è stato scelto dal leader dell'intrattenimento digitale Ubisoft per rendere omaggio all'ultimo capitolo della saga di "Assassin's Creed" (Assassin's Creed Origins), il videogioco da 110 milioni di copie, in uscita il 27 ottobre. Ghali veste i panni del ...

 
Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

Egitto in lutto commemora 75esimo della battaglia di El Alamein

El Alamein (askanews) - Le autorità egiziane e più di 35 delegazioni straniere hanno commemorato il 75esimo anniversario della battaglia di El Alamein del 1942, importante vittoria alleata sui nazisti, in un Egitto in lutto per la morte ieri in un attentato di almeno 35 poliziotti. La cerimonia si è svolta al cimitero della Commonwealth War Graves Commission, dove riposano i resti dei soldati ...

 
Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Ue, Boccia a Berlusconi: no doppia moneta, nodo è produttività

Capri (askanews) - Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, boccia la proposta di doppia moneta lanciata dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dal palco del convegno dei giovani imprenditori. "No, non ci convince la doppia moneta - ha detto Boccia a margine del meeting degli under 40 di Confindustria - riteniamo che possa incrementare solo elementi inflattivi. La grande sfida del ...

 
Bilancio positivo per il "Concerto dai balconi"

Il centro torna a vivere

Bilancio positivo per il "Concerto dai balconi"

A Terni ha colto nel segno il "Concerto dai balconi" che ha richiamato tantissime persone in piazza del Mercato fino alla tarda serata di sabato 21 ottobre. Le performance ...

22.10.2017

Concerto dai balconi di piazza del Mercato

Tanta gente in centro

Concerto dai balconi di piazza del Mercato

A Terni, fino alla tarda serata di sabato 21 ottobre, si è svolta con grande successo, in piazza del Mercato, l’iniziativa "Concerto dai balconi", organizzata ...

21.10.2017

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017