Al via il convegno "I beni immateriali tra regole privatistiche e pubblicistiche"

Al via il convegno "I beni immateriali tra regole privatistiche e pubblicistiche"

La tre giorni organizzata dal Centro studi giuridici e politici del Consiglio Regionale dell'Umbria e dall'Università di Perugia, si tiene nella Sala della Conciliazione del Comune di Assisi

25.10.2012 - 13:37

0

"I beni immateriali tra regole privatistiche e pubblicistiche" è il tema del convegno  organizzato dal Centro studi giuridici e politici del Consiglio Regionale della Regione Umbria e dall'Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con il Dottorato di Ricerca "Tutela Giurisdizionale delle situazioni giuridiche soggettive e libertà della concorrenza" della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Perugia con il patrocinio della Città di Assisi, che prende avvio nel pomeriggio di oggi fino a sabato 27 nella Sala della Conciliazione del Comune di Assisi.
Durante la tre giorni assisana si analizzeranno, tra le altre questioni che riguardano la regolamentazione dei beni immateriali, anche le modifiche apportate dal Decreto legge 131/2012 al Codice della proprietà industriale. Tra le novità più importanti introdotte dalla riforma, vi è la possibilità per le amministrazioni dello Stato e degli enti locali di ottenere la registrazione di un marchio, anche avente ad oggetto elementi grafici distintivi tratti dal patrimonio culturale, storico, architettonico o ambientale del proprio territorio, che sarà così valorizzato commercialmente.

Il programma

Giovedì 25 ottobre
alle ore 17 Marco Lucio Campiani, presidente del Centro studi giuridici e politici della Regione Umbria, presenterà il convegno, a seguire i saluti di Claudio Ricci, sindaco di Assisi, Eros Brega, presidente del Consiglio regionale dell'Umbria, Aldo Criscuolo, presidente del Tribunale di Perugia, Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia, Francesco Bistoni, magnifico rettore dell'Università di Perugia, Mauro Bove, preside della Facoltà di Giurisprudenza, Fabrizio Figorilli, presidente dl corso di laurea magistrale in Giurisprudenza, Carlo Orlando, presidente dell'Ordine degli avvocati di Perugia, con la prolusione di Vittorio Menesini.

Venerdì 26 ottobre alle ore 9 si aprirà la prima sessione intitolata "I beni immateriali della pubblica amministrazione", in cui sotto la presidenza di Laura Schiuma, interverranno come relatori Giusepe Caforio, dell'Università di Perugia, Cesare Galli, dell'Università di Parma e Maurizio Pinnarò, dell'Ateneo perugino. Seguirà una sessione dedicata alle "Nuove frontiere di tutela del diritto industriale" di cui sarà chairman Cesare Galli e relatori Valeria Falce e Massimiliano Granieri. Interverrà, infine, Federica Marabini. Nel pomeriggio a partire dalle ore 15.30 si terrà una sessione dedicata al tema "Il valore immateriale dei beni immateriali" che sarà presieduta da Giuseppe Morbidelli, della Sapienza di Roma, e alla quale interverranno Antonio Bartolini, dell'Università di Perugia, Giuseppe Severini, presidente di Sezione del Consiglio di Stato, Stefano Fantini, magistrato del Tar dell'Umbria, Marco Dugato, dell'Università di Bologna, Pier Francesco Ungari, consigliere di Stato e Giuseppe Manfredi, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza.

La giornata di sabato 27 ottobre, a partire dalle ore 9, sarà dedicata al tema "Le disposizioni penalistiche in materia di contraffazione e antitrust". Sotto la presidenza di David Brunelli, dell'Università di Perugia terranno le loro relazioni Francesco Cingari (Università di Firenze), Gian Luigi Gatta (Università di Milano) e Daniela Falcinelli (Università di Perugia). Interverrà inoltre Stefania Sartarelli (Università di Perugia). Seguirà una tavola rotonda intitolata "I beni immateriali della p.a." che sarà coordinata da Alberto Avoli (presidente Corte dei conti, sezione giurisdiziale Umbria) e alla quale parteciperanno Wladimiro Boccali, Brunello Cucinelli, Catiuscia Marini, Loris Nadotti e Claudio Ricci. Infine, Cesare Lamberti, presidente del Tar dell'Umbria, terrà le conclusioni.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Crozza canta la 'serenata neomelodica' di Fico al PD

Crozza canta la 'serenata neomelodica' di Fico al PD

Roma, (askanews) - Nel corso della copertina di Che fuori tempo che fa di Fabio Fazio su Rai 1, Maurizio Crozza - con la consueta caustica ironia - commenta il ruolo "chiave" di Roberto Fico come nuovo esploratore di Mattarella: "Io credo in Fico, non sottovalutiamolo Fico è bravo, si è laureto in Scienze della Comunicazione con una tesi sull'identità sociale linguistica della musica neomelodica ...

 
Vaccini, Lorenzin commenta i dati: positivi, critiche 5 regioni

Vaccini, Lorenzin commenta i dati: positivi, critiche 5 regioni

Roma, (askanews) - "I dati sono veramente molto positivi, immaginate che sono dati che registrano il 2017, i primi mesi dell'entrata in vigore della norma, fino appunto al dicembre, dove registriamo un incremento notevolissimo, più 1,1% rispetto alla famosa esavalente, il punto di valutazione è quello della polio, più del 4% di aumenti delle coperture sul morbillo": così la ministra della Salute ...

 
Ballare con i rinoceronti: un festival contro i bracconieri

Ballare con i rinoceronti: un festival contro i bracconieri

Limpopo, (askanews) - Danza e rinoceronti: l'accoppiata è insolita ma in Sudafrica serve a proteggere i cuccioli di rinoceronte diventati orfani per colpa dei bracconieri. Al Rhino Orphanage, un orfanatrofio di Limpopo, quattro anni fa è nata l'iniziativa Danza nella Savana: un festival di danza internazionale per puntare i riflettori sui rischi che corrono questi grandi mammiferi ma anche sui ...

 
I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

quinta edizione

I grandi dell'immaginario protagonisti a Encuentro

La quinta edizione di Encuentro, in programma a Perugia e Terni dal 2 al 6 maggio, sarà quella dei grandi immaginari che si incontrano e dialogano tra loro. La letteratura in ...

24.04.2018

Don Matteo, la 12esima serie si farà

Spoleto

Don Matteo, la 12esima serie si farà

La notizia è arrivata all'indomani del bagno di folla di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo "Menotti" di Spoleto (leggi qui): la 12esima serie di don Matteo si farà. E sarà ...

20.04.2018

Don Matteo, in mille per il gran finale

Spoleto

Don Matteo, in mille per il gran finale

Oltre 1000 persone si sono trovate dal pomeriggio di giovedì 19 aprile al Teatro Nuovo di Spoleto per l'evento conclusivo dell'11esima stagione della serie di Don Matteo. ...

19.04.2018