Da tutta Italia per il Perdono d'Assisi

Da tutta Italia per il Perdono d'Assisi

La piazza gremita di gente ha accolto anche i giovani pellegrini della "marcia francescana". Il monito dell'arcivescovo Bassetti: "Basta superficialità"

03.08.2012 - 11:24

0

Sono arrivati tra le tre e le quattro del pomeriggio di ieri, come da programma,i primi gruppi di giovani pellegrini, italiani e stranieri, che hanno partecipato alla trentaduesima edizione della marcia francescana inquadrata nell'ambito delle celebrazioni del"Perdono di Assisi": stanchi e accaldati ma felici, i "primi arrivati" hanno atteso sparsi sul piazzale inferiore della basilica di Santa Maria degli Angeli che arrivassero anche gli altri marciatori per entrare nella Porziuncola e ricevere il perdono e poi, a sera, animare la piazza per l'esibizione della "Joven Orqestra Sinfonica de la Universidad de Valladolid".
L'arrivo della marcia e del grosso delle migliaia di pellegrini che si ritrovano a Santa Maria degli Angeli per le celebrazioni è da sempre il momento clou della festa del Perdono di Assisi, solennità che ha le sue radici nel 1216 quando Francesco ottiene da papa Onorio III di lucrare un'indulgenza senza tempo non solo per sé ma per tutti quanti ne avessero fatta richiesta con cuore contrito e pentiti dei peccati commessi. Indulgenza che il Poverello d'Assisi, nel darne gioioso annuncio a tutti i fedeli convenuti, commentò usando le parole "Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso!".
A presiedere la solenne celebrazione di ieri mattina, l'arcivescovo di Perugia- Città della Pieve, Gualtiero Bassetti, che nella sua omelia ha spiegato come "col perdono di Assisi,Francesco ci dice che non si può vivere fermandoci alla vana superficie delle cose: la Porziuncola indica che la porta dell'eternità è sempre aperta e che ci attende un grande giubileo di gioia". A presiedere le celebrazioni del primo agosto, giorno di apertura, è stato invece José Rodriguez Carballo, ministro generale dell'Ordine dei frati minori, che durante la processione di "Apertura del Perdono" ha nuovamente spalancato la porta della Porziuncola che rimarrà aperta per tutto l'anno: un gesto con il quale il ministro ha rinnovato simbolicamente il dono dell'indulgenza ottenuto alla Porziuncola per intercessione presso il Signore e presso il Papa da parte di San Francesco.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Galleria Borghese, respiri e urla per riavvicinarci al sublime

Galleria Borghese, respiri e urla per riavvicinarci al sublime

Roma (askanews) - Sovvertire l'abitudine all'arte, per restituire il senso, riferito al sublime, della vera esperienza artistica. È questa l'idea di fondo che presiede all'intervento di Daniele Puppi nella Galleria Borghese di Roma, dove ha presentato la mostra sonora "Respira". Quello che accade, nelle stanze che ospitano i capolavori del Canova, di Caravaggio o del Bernini, è l'esperienza di un ...

 
Dalla pizza alla frutta alla "tortellino", come cambiano i gusti

Dalla pizza alla frutta alla "tortellino", come cambiano i gusti

Napoli (askanews) - Dal Napoli pizza Village 2017, appena conclusosi sul lungomare del capoluogo partenopeo, emergono le nuove tendenze di gusto per la pizza del futuro, pensate e interpretate dai top player della pizzeria mondiale. Dalla pizza con la frutta di Gianfranco Iervolino, all'audace pizza Tortellino di Stefano Callegari, passando dalla pizza fritta "Battilocchio della Masardona" di ...

 
Da Duchamp a Cattelan, l'arte contemporanea conquista il Palatino

Da Duchamp a Cattelan, l'arte contemporanea conquista il Palatino

Roma, (askanews) - Sono oltre 100 le opere della mostra "Da Duchamp a Cattelan, Arte contemporanea sul Palatino". Venti le grandi installazioni come l'Archipensiero di Gianni Pettena o il luogo di raccoglimento multiconfessionale e laico di Michelangelo Pistoletto o "After Love" di Vedovamazzei, alias la casetta sbilenca di Buster Keaton, o "Gli occhi di Segantini" di Luca Vitone, riproduzione ...

 
Il senatore forzista Renato Schifani canta "Vita spericolata"

Il senatore forzista Renato Schifani canta "Vita spericolata"

Roma, (askanews) - Renato Schifani, senatore di Forza Italia ed ex Presidente del Senato, in versione cantante. Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il senatore forzista si è cimentato nel cantare un pezzo famosissimo, 'Vita Spericolata' di Vasco Rossi, accompagnato da 'l'Orchestrina' della trasmissione.

 
Morgan al tramonto

Moon in June

Morgan al tramonto

Nelle immagini di Claudio Bianconi alcuni frangenti del concerto di Morgan a Isola Maggiore sullo sfondo del lago Trasimeno illuminato dalla bellissima luce del tramonto 

26.06.2017

Ironia amara a Moon in June con Morgan

Isola Maggiore

Ironia amara a Moon in June con Morgan

Il tramonto stupendo, la location insuperabile e raccolta nelle sue dimensioni a misura umana, la leggera brezza serale: come sempre il “miracolo” di Moon in June presentava ...

26.06.2017

Wesseltoft e Morgan all'Isola Maggiore

Moon in June 2017

Wesseltoft e Morgan all'Isola Maggiore

Con un live molto particolare e suggestivo del pianista Bugge Wesseltoft (nella foto)  si aprirà la terza edizione di Moon in June targata Associazione Sergioperlamusica, ...

23.06.2017