Le quote rosa infiammano la politica

Le quote rosa infiammano la politica

Il sindaco Ricci accusa le parlamentari di "strumentalizzazione politica organizzata e volta a creare una campagna denigratoria e offensiva". Masciolini del Pd rincalza affermando che "non è credibile che la composizione della giunta va legata al numero delle preferenze ottenute"

11.07.2012 - 19:01

0

Le quote rosa continuano a monopolizzare la discussione politica, e mentre il sindaco Claudio Ricci parla di "clima persecutorio che ha effetti negativi su di me e sulle attività pubbliche comunali", il Pd gli chiede di "cogliere l'allarme circa l'immagine che la città sta dando di sé per l'incomprensibile atteggiamento del sindaco e della maggioranza".
"L'interpellanza parlamentare di alcune onorevoli donne, sincronizzata nel tempo con gli attacchi personali di alcuni quotidiani, confermano che il tema delle quote rosa ad Assisi è - sostiene Ricci - solo una strumentalizzazione politica organizzata e volta a creare una campagna denigratoria e offensiva. Unfatto gravissimo sul piano istituzionale, un clima persecutorio del quale, tramite lettera, abbiamo informato il ministro dell'Interno, il capo dello Stato, il presidente del consiglio dei ministri e ai capigruppo al Senato e alla Camera. Ringraziamo Laffranco per il sostegno delle nostre posizioni, ricordando alle parlamentari - conclude Ricci dopo aver ribadito che non esiste una legge sulle quote rosa - che sono state nominate dei partiti senza alcuna indicazione degli elettori, mentre tutti gli assessori della mia giunta hanno ottenuto i voti dei cittadini".
Masciolini, invece, oltre ad invitare il sindaco a tener conto dell'immagine di Assisi, definisce "non credibile il fatto che la composizione della giunta va legata al numero delle preferenze ottenute (se fosse così, lo stesso Ricci non sarebbe mai entrato nelle giunte Bartolini), così come risulta irricevibile la considerazione che nessuna delle donne potenziali aspiranti alla carica avesse l'esperienza e competenza amministrativa sufficiente a ricoprire tali funzioni. Il sindaco sgombri il campo dal sospetto che stia prendendo tempo e voglia salvaguardare gli equilibri della maggioranza, ed usi un maggiore rispetto e minor sarcasmo per le attività di chi, come il Pd, tutti i giorni svolge con determinazione e dedizione quelle funzioni di controllo, stimolo e d'alternativa che i cittadini gli hanno assegnato".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Scuola, Anquap: sistema informatico da rinnovare, Ministero tace

Roma, (askanews) - "E' da anni che aspettiamo dal nostro ministero di riferimento dei servizi, una struttura informatica che possa facilitare il nostro lavoro. Siamo bombardati quotidianamente da una miriade di norme quasi schizofreniche. Non abbiamo un sistema informatico in grado di supportarci nelle difficoltà quotidiane del nostro lavoro". Lo ha spiegato il vicepresidente dell'Anquap, Marco ...

 
Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Nra all'attacco: "vergognosa politicizzazione della tragedia"

Roma, (askanews) - "Una vergognosa politicizzazione di una tragedia, la strategia classica da manuale di un movimento velenoso": Wayne LaPierre, il capo della potente lobby delle armi NRA, la National Rifle Association, si lancia contro il partito democratico accusandolo di strumentalizzare la tragedia della Florida. LaPierre ha parlato nel corso di un discorso a National Harbor in Maryland.

 
Scuola, Anquap: pronti a una dura lotta ma no sciopero

Scuola, Anquap: pronti a una dura lotta ma no sciopero

Roma, (askanews) - "Se il governo non deciderà di riaprire le trattative per un giusto riconoscimento sul piano normativo e retributivo, noi inizieremo una sequela di azioni sindacali protestative che potrebbero condurre anche al blocco degli uffici e alle dimissioni in bianco". Lo annuncia il presidente Anquap Giorgio Germani, a margine della "assemblea/manifestazione" che si è svolta a Roma in ...

 
Siria, nuovi raid sulla Ghouta orientale: uccisi 36 civili

Siria, nuovi raid sulla Ghouta orientale: uccisi 36 civili

Damasco (askanews) - Nuovo raid del regime siriano sulla Ghouta orientale, enclave a est di Damasco in mano ai ribelli e assediato dalle forze del regime di Bashar al-Assad che hanno lanciato un ennesimo attacco, uccidendo altri 36 civili. Medici Senza Frontiere ha dichiarato che 13 delle sue strutture in zona sono state danneggiate. Mentre la situazione si fa sempre più grave l'Onu chiede una ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018