Il parco degli equivoci

18 luglio 2012

18.07.2012 - 17:24

0

Agorà Il parco degli equivoci Domenica scorsa, con il concerto di Sting, al Campo di Santa Giuliana, si è conclusa alla grande anche l'edizione 2012 di Umbria Jazz che ha portato nuovamente all'attenzione nazionale ed internazionale la nostra regione almeno per gli estimatori di questo genere di musica. L'operazione musicale ha avuto un ritorno turistico e di immagine di primo ordine. E di questo deve essere dato atto agli organizzatori, alle istituzioni pubbliche ed agli sponsor che hanno reso possibile la grande manifestazione.
Ma adesso vorrei tornare su un altro avvenimento artistico di tutta altra natura, che si è svolto domenica 8 luglio alla Piana fiorita di Castelluccio di Norcia. Già lo scorso anno nel mese di luglio, l'istituzione Omaggio all'Umbria, con il suo direttore artistico, il soprano Laura Musalla, aveva organizzato nella stessa Piana di Castelluccio un concerto con la presenza del violinista di fama mondiale Uto Ughi. Il concerto aveva avuto i suoi sensibili patroni nella regione dell'Umbria, nella provincia di Perugia, nel Comune di Norcia ed in altre istituzioni pubbliche e private che avevano colto l'importanza promozionale dell'avvenimento.
Anche quest'anno il concerto si presentava sotto i migliori auspici non solo per la presenza di un così eccelso artista coadiuvato dai filarmonici di Roma e ripreso dal primo canale della Rai ma anche per il concorso di pubblico attratto dalla bellezza dei luoghi e dal fascino delle musiche interpretate con rara maestria dall'incomparabile maestro del violino Uto Ughi.
Le istituzioni pubbliche e private che avevano sostenuto l'iniziativa dello scorso anno, avevano rinnovato il loro impegno per la buona riuscita della manifestazione che avrebbe avuto incomparabile ritorno di immagine e quindi turistico per la zona. Se non che, come quasi ampiamente rilevato dagli organi di informazione che si sono occupati dell'avvenimento, i responsabili del parco in cui è compresa la Piana del Castelluccio si sono comportati in modo che la manifestazione non avesse le facilitazioni che il numeroso pubblico, accorso per il concerto, avrebbe meritato. Senza passare nuovamente in rassegna le disfunzioni già ampiamente menzionate sui giornali, giova ricordare ai gestori del parco che il pubblico che frequenta concerti di musica classica, è sommamente rispettoso del luogo dove essi si svolgono; che il parco di Castelluccio non è destinato al ripopolamento della fauna protetta, ma attraversato da una strada asfaltata e da numerosi viottoli che ne consentono la godibilità e la fruibilità delle bellezze naturali. Con la conseguenza che ogni iniziativa diretta a far conoscere tali bellezze naturali, da parte di un pubblico rispettoso dell'ambiente deve essere incoraggiata e non ostacolata. Speriamo che chi di dovere intenda questi consigli, altrimenti c'è il concreto rischio che la manifestazione scelga altri siti più ospitali e gestiti con maggiore sensibilità e lungimiranza.

Giorgio Casoli

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Elena Mirò, dall'atelier creativo la donna contemporanea di Vanessa Incontrada

Elena Mirò, dall'atelier creativo la donna contemporanea di Vanessa Incontrada

'L'atelier', cantiere della creatività per la donna contemporanea, e la nuova collezione Spring/Summer 2018. A presentarli, con Vanessa Incontrada, è Elena Mirò, brand di Miroglio Fashion, con una sfilata nel flagship Store di Piazza della Scala a Milano. La partnership creativa tra Vanessa Incontrada ed Elena Mirò si consolida. "Tutta l'energia che ho assorbito è stata tradotta in idee di ...

 
"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

Roma, (askanews) - Dal libro bestseller di Elmore Leonard, "Get shorty", nel 1995 era stato tratto il celebre film con John Travolta, ma oggi un enorme successo ha riscosso negli Stati Uniti l'omonima serie, che arriva in prima visione assoluta per l'Italia dal 22 febbraio su Timvision. La dark comedy per la tv "Get shorty", di cui vediamo una clip in esclusiva, è diretta da Davey Holmes, già ...

 
Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Damasco, (askanews) - Un massacro con quasi 200 morti fra i civili, di cui 60 bambini. È il bilancio di tre giorni di bombardamenti incessanti sulla roccaforte ribelle della Ghouta, a Est di Damasco, da parte del regime siriano di Bashar al-Assad. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna, l'attacco ha provocato 17 morti domenica 18, 127 morti lunedì 19 e 50 ...

 
Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Copenaghen, (askanews) - Circa 60 ospiti si sono stretti attorno alla famiglia reale danese per salutare il principe consorte Henrik, marito della regina Margherita II di Danimarca. Nelle immagini si vede la regina, 77 anni, che scende dall'auto vestita a lutto ma in più di un'occasione la si vede sorridente e quasi allegra. Presenti al funerale i figli della coppia, il principe ereditario ...

 
Scelti gli studenti più belli

Miss e mister 2018

Scelti gli studenti più belli

Un successo lo School Day gran finale 2018. Oltre 2000 le presenze: il pubblico degli istituti delle scuole superiori di Perugia e provincia in occasione del carnevale delle ...

19.02.2018

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

L'intervista

Con Montesano al Lyrick trionfa la romanità

C’è Enrico Montesano sabato 17 e domenica 18 febbraio al teatro Lyrick di Assisi nell'anteprima nazionale del “Conte Tacchia”, commedia in musica, rivisitazione del film del ...

17.02.2018

Arriva Sfera Ebbasta

L'appuntamento

Arriva Sfera Ebbasta

Il Centro Commerciale Collestrada è pronto per un evento d'eccezione: domenica 18 febbraio alle 17 salirà sul palco Sfera Ebbasta, in tour per promuovere "ROCKSTAR" il nuovo ...

17.02.2018