Gubbio, Faggioli sovrasta tutti nelle prove del Trofeo Fagioli: tutto pronto per correre

Il campione fiorentino ha ottenuto il miglior tempo. Domenica alle 10.30 il via della prima salita di gara. Consegnato il Memorial Barbetti a Losa

25.08.2013 - 15:00

0

In vista della gara di domani, domenica 25 agosto, con il 48esimo Trofeo Luigi Fagioli che scatta alle 10.30, oggi, sabato 24 agosto, i 179 piloti verificati hanno sostenuto un'importante giornata di prove nelle tre categorie in gara, totalmente dedicata a mettere a punto le proprie vetture e ad approfondire meticolosamente ogni dettaglio del tecnico tracciato di 4150 metri che da Gubbio porta a Madonna della Cima, già invaso da tanti appassionati, tifosi e turisti.

E' il pentacampione europeo Simone Faggioli, già otto volte vincitore della cronoscalata umbra organizzata dal Comitato Eugubino Corse Automobilistiche, il protagonista numero uno del sabato eugubino nelle vetture moderne, riconfermandosi con l'Osella FA30 motorizzata Zytek con tanto di nuovo record del tracciato. Le sue eccellenti performance di prova, così come il miglior tempo di giornata, lo lanciano tra i maggiori pretendenti alla vittoria finale, anche se Christian Merli e la PA2000 Honda lo insidiano da vicino e anche loro sotto al vecchio primato. Degne di nota, in vista del confronto in gara, le prove di Piero Nappi (altra FA30), del sardo Omar Magliona, sempre al top tra i prototipi CN con l'Osella PA21 Evo Honda, di Franco Cinelli con la Lola-Judd Evo di F.3000 e dell'orvietano Fabrizio Fattorini al volante della Lola-Zytek, oltre che dell'eugubino Gianni Urbani, al momento secondo tra i CN con la PA21/S. Sfide appassionanti sono poi scaturite fin dalle “qualifiche” anche nei gruppi Gran Turismo e delle vetture Turismo, con tanti duelli per il Tricolore.

Tra le auto storiche Uberto Bonucci e la sua Osella PA9 hanno ottenuto il miglior tempo nella prima qualifica, ma poi sono stati costretti al ritiro nella prova pomeridiana. Avversari più temibili, sempre su Osella, in giornata sono stati Franco Cremonesi (vincitore nel 2012) e Piero Lottini. Nel plotone delle vetture del recente passato, le scadute di omologazione del gruppo E3, in gara si prevedono sfide molto ravvicinate tra i migliori protagonisti delle prove, con la Ford Sierra di Pasquale Santoro che al momento guida il gruppo lungo gli spettacolari tornanti della Gola del Bottaccione.

Ieri, venerdì 23 agosto, è stata la grande serata della consegna del Memorial Angelo e Pietro Barbetti. Nello splendido Chiostro di San Benedetto si è svolta la cerimonia di premiazione. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato dai discendenti delle famiglie Fagioli e Barbetti al noto giornalista Maurizio Losa, vicedirettore di RaiSport con delega ai motori. E in gara c'è un'altra bella novità che coinvolge RaiSport. A Gubbio c'è infatti Lorenzo Leonarduzzi. Il conduttore del programma “Numero 1” e di tante dirette dai campi di gara è già stato ottimo protagonista delle prove tra i migliori nel folto gruppo delle Racing Start al volante di una Renault Clio del team bresciano AC Racing, con la quale è al via con l'intento di realizzare uno speciale completo sul mondo della velocità in salita. Tra gli altri motivi che a Gubbio vanno al di là delle sfide per il campionato italiano ci sono anche le presenze del pilota e attore Ettore Bassi con una Osella PA21/S, al rientro nelle salite e sempre particolarmente legato alla città umbra, dove ha anche girato fiction Rai, e del giornalista del Corriere dell'Umbria Mauro Testi, in gara con un'A112 Abarth per onorare lo sfortunato centauro umbro Andrea Antonelli con una livrea apposita.

Concluse le prove, ora tutti in attesa del clou di domenica, quando alle 10.30 il direttore di gara Fabrizio Fondacci darà il via a gara-1, con la seconda a seguire e premiazioni in zona arrivo a Madonna della Cima a fine manifestazione. La strada interessata sarà chiusa al traffico un'ora prima delle competizioni, a partire dalle 9.30.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Salvini querela Saviano, Delrio incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania."Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire". Queste le parole di Delrio ai giornalisti sulla querela del ...

 
Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone" Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Occorre uno sforzo per affermare il principio dell'uguaglianza tra persone nel nostro Paese". Queste le parole di ...

 
PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 PD, Delrio mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Bisogna mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente". Queste le parole di Delrio. AltrimondiNews Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Quelli dei Massive Attack

Umbria Jazz 2018

Quelli dei Massive Attack

La lunga notte dei Massive Attack all'Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz fra tanta musica, effetti speciali e un'abbondante pioggia che non ha fermato entusiasmo e note ... ...

17.07.2018

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

Umbria Jazz

Massive Attack: concerto bagnato, concerto fortunato

L'acquazzone che si è abbattuto per qualche minuto sull'arena Santa Giuliana di Perugia non ha scoraggiato assolutamente il popolo di Umbria Jazz e l'attesissimo concerto ...

17.07.2018

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Il festival

Umbria Jazz, il pubblico dei Massive Attack più forte della pioggia

Poco dopo le 22 la luna si oscura e nubi nere scatenano un acquazzone sul popolo dei Massive Attack, all'arena Santa Giuliana. Hanno partecipato in tanti, sia sulle gradinate ...

16.07.2018