Notte del cuore, Assisi brilla di solidarietà. Renato Zero e le altre stelle entusiasmano la piazza

Grande successo per la serata dedicata ai terremotati dell’Emilia e alle missioni

10.06.2013 - 11:07

0

E’ sempre una grande emozione vedere piazza San Francesco la notte del cuore. Gremita, piena di gente assiepata perfino lungo la scalinata della Basilica. E’ vero, l’originaria questua francescana era un’altra cosa, ma questo è il segno dei tempi. Per il resto sono rimasti intatti lo spirito, la passione, la dedizione a coltivare il bene comune. La causa, insomma, è la vera cosa che conta. Occorre aiutare concretamente chi ne ha bisogno. Stavolta i terremotati dell’Emilia Romagna e le missioni francescane. Toccante, del resto, la testimonianza della famiglia Molinari rimasta senza casa. La diretta Rai assicura il contatto con milioni di persone. E quando i riflettori illuminano il palco, arriva uno straordinario “banditore” per questa asta della solidarietà: Carlo Conti. Sa qual è il suo compito e immediatamente dà il numero che conta, quello da comporre per donare. Ovvero: 45503.
E invita tutto il pubblico a scandirlo. Poi entra Massimo Ranieri, un amico della causa francescana, e Nel nome del cuore entra nel vivo.“Torno per la quinta volta, qui è un po’ casa mia - dice -, non potevo mancare”. Ricorda a tutti di donare. E dopo la straordinaria voce di Chiara tocca a lui: Renato.
“Con quello che accade attorno a noi, fortunati quelli che hanno memoria. Quelli che hanno conosciuto gli stenti, le due guerre e che ora nei condomini sono capaci di dividersi un piatto di pasta. Prendiamo esempio da loro, ce ne sarebbe grato Francesco, anzi i due Francesco”.

Notizia integrale nel Corriere dell’Umbria del 9 giugno
A cura di Riccardo Regi
Servizio fotografico a cura di Giancarlo Belfiore 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Barcellona, il giornalaio della Rambla: viviamo in un mondo così

Barcellona, il giornalaio della Rambla: viviamo in un mondo così

Barcellona, (askanews) - E' il primo chiosco sulla Rambla, proprio dove il furgone dei terroristi è entrato nell'arteria di Barcellona falciando la folla. Il racconto del giovane giornalaio argentino che ha visto la scena: "Ero dentro il chiosco e ho sentito un rumore strano, mi sono affacciato a guardare ed era il furgone che passava qui davanti investendo la gente. Veniva da laggiù, e poi è ...

 
Finlandia: in un video la fuga dei passanti e il grido "Allah akbar" dell'attentatore
TERRORE A TURKU

Finlandia: in un video la fuga dei passanti e il grido "Allah akbar" dell'attentatore

Il primo video comparso su YouTube mostra la fuga dei passanti mentre, il 18 agosto 2017, uno degli attentatori compie l'assalto con un coltello in mano. Si sentono distintamente le grida del terrorista e l'urlo finale "Allah akbar". Il video è stato postato anche su Twitter dall'utente  Mick Wooly. Clicca qui per saperne di più sulla notizia.

 
Cappello bianco, vestitino fiorito: Madonna per le vie di Lecce

Cappello bianco, vestitino fiorito: Madonna per le vie di Lecce

Roma, (askanews) - Passeggiata tra turisti increduli per Madonna al Duomo di Lecce. La popstar si trova in Salento, infatti, per festeggiare il syuo 59esimo compleanno e non poteva mancare una visita alle bellezze barocche della "Firenze del Sud". "Ciao Madonna", "Ma è Madonna veramente?": lo stupore dei passanti e fan che hanno immortalato con iphone e tablet l'Icona del pop. I video sono stati ...

 
Capo Centro islamico Legnano: non musulmano chi uccide innocenti

Capo Centro islamico Legnano: non musulmano chi uccide innocenti

Milano, (askanews) - Non è un musulmano chi ammazza innocenti. Lo ripete senza ombra di dubbi Hamid Arifi, il responsabile del Centro Islamico d Legnano, il paese di origine di Bruno Gulotta morto nell'attentato terroristico di Barcellona. L'abbiamo incontrato subito dopo la preghiera del mattino, nel centro che si trova proprio tra l'abitazione di Gulotta e l'azienda dove lavorava, in via XX ...

 
Alla Darsena il Duo Bucolico

Notte in pista

Alla Darsena il Duo Bucolico

Sabato, 19 agosto, sarà il caso di muoversi verso il Lago Trasimeno, come di consueto. Alla Darsena si fa sul serio: sul palco del locale di Castiglione del Lago si esibirà ...

18.08.2017

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Novità discografiche

Ancora un disco "tiratissimo" per Olden

Ci sono voluti quasi tre mesi per metterci a parlare di questo disco, perché d’estate le cose da raccontare in provincia son tante. Ma finalmente eccoci qua, a dirvi che il ...

18.08.2017

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il toto nome

Un direttore per il Teatro Stabile dell'Umbria

Il suo nome, Franco Ruggieri, (scritto subito sotto il logo del Teatro Stabile), è sparito dal depliant con il programma della Stagione di prosa 2017-2018 del teatro ...

18.08.2017