Caos sedi distaccate all’Alberghiero di Assisi. Gli studenti scendono in piazza

Cartelloni di protesta contro la situazione dell’istituto: “E’ un danno per tutti”

12.05.2013 - 15:36

0

Cartelloni al cielo e striscioni di protesta. “Una situazione pesante per noi tutti” afferma il giovane rappresentante di istituto Nicola Negozianti. In centinaia gli allievi dell’istituto Alberghiero che hanno manifestato delusione per il grave stato logistico e strutturale in cui versa la loro scuola. Ragazzi speranzosi di veder riconosciuti i loro diritti, primo tra tutti quello inviolabile dello studio, da esercitarsi in spazi adeguati. L’assemblea pubblica organizzata dalla Rsu dell’istituto scolastico, ha visto la partecipazione dei segretari regionali dei sindacati, corpo docente e genitori per sensibilizzare opinione pubblica e istituzioni sul problema di quella sede ufficialmente unica che dislocandosi in quattro punti comporta troppi problemi organizzativi.
“Non è un capriccio ma una concreta esortazione di aiuto” dice Lucia Fiumi (Rsu). “Una scuola radicata nel territorio che vede aumentare anche il numero di allievi residenti ad Assisi” sottolinea Patrizia Proietti (Rsu). I docenti Massimo Capodimonti e Stefano Bibi sottolineano l’appoggio dell’amministrazione negli ultimi anni e il grande impegno del dirigente scolastico Bianca Maria Tagliaferri. Franco Gagliardoni responsabile provinciale Uil afferma “è la scuola con il terzo polo di attrazione turistica mondiale”.
Alla manifestazione ha partecipato anche il capogruppo del Pd Simone Pettirossi mentre il sindaco Ricci e l’assessore Francesco Mignani erano impegnati in un sopralluogo delle aule insieme al rettore dell’istituto, Dante Siena.
È seguito un incontro con rappresentanze sindacali tra cui Ivana Barbacci Cisl scuola, alunni, insegnanti e genitori. Il primo cittadino ha convocato, unitamente alla Provincia, una conferenza permanente tra istituzioni per il 16 maggio, per risolvere la situazione utilizzando al meglio i 2,4 milioni di euro disponibili per la riqualificazione del convitto e puntando a “trovare una soluzione didattico gestionale per aggregare l’operatività educativa della struttura alberghiera in un unico polo”.
Il Comune ha programmato un’area per il nuovo istituto alberghiero per cui si chiederanno risorse al governo.

A cura di Cristiana Costantini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Bono: con Macron abbiamo parlato della crisi dei rifugiati

Roma, (askanews) - Il leader degli U2 Bono, a capo dell'ong One, al termine dell'incontro all'Eliseo con il presidente francese Emmanuel Macron davanti ai giornalisti ha dichiarato quanto segue: "Buonsera, non è stato davvero un colloquio, più una conversazione, non ho avuto molte conversazioni di questo tipo finora - ha esordito, sottolineando - Il presidente (Macron) è molto aperto all'idea di ...

 
Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Russiagate, Kushner dopo l'audizione in Senato: non ho colluso

Washington (askanews) - Jared Kushner, genero e consigliere del presidente Usa Donald Trump, ha affermato di non aver avuto altri contatti con individui che fossero o potessero essere rappresentanti del governo russo, oltre a quelli già divenuti di dominio pubblico e di "non aver mai colluso" con un governo straniero.Lo ha detto parlando alla stampa alla Casa Bianca,dopo l'audizione a porte ...

 
A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

A Breslav, in Bielorussia, la corsa con le moglie in spalla

Breslav (askanews) - A Breslav, in Bielorussia, si è svolta la tradizionale corsa dei mariti con le mogli in spalla nell'ambito del Viva festival. Quindici coppie si sono sfidate in una non facile gara su un percorso di 500 metri, tra paludi e altri ostacoli.

 
Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Gb, genitori di Charlie Gard abbandonano lotta per cure in Usa

Londra (askanews) - "Come genitori di Charlie devoti e amorosi abbiamo deciso che non è più nell'interesse di Charlie proseguire nel trattamento e permetteremo a nostro figlio di andare tra gli angeli". È giunta all'epilogo la drammatica vicenda del piccolo Charlie Gard, il bimbo londinese affetto da una grave patologia neuro-degenerativa. I genitori hanno rinunciato alla battaglia legale per ...

 
"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Creatività in primo piano

"Gioca e mettiti in gioco" ha fatto centro

Quella di venerdì 21 luglio, a Narni, è stata una notte con i musei aperti, con le prove dei vigili del fuoco, le esibizioni dei Cavalieri di Narni, le proiezioni ...

24.07.2017

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Gossip

La coppia Tantangelo-D'Alessio è in crisi

Qualcosa di più di semplici voci maldicenti e malpensanti. Anna Tatangelo che si posta da sola o con il figlio Andrea, Gigi D'Alessio idem. La conferma è arrivata dai diretti ...

22.07.2017

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasioal solco del cd

Universo Assisi

“Lo soffia il cielo”: dal monte Subasio
al solco del cd

Poi per fortuna arriva la musica. Quella che non ti aspetti e che neanche sognavi che fosse, per quanto ti sorprende. “Lo soffia il cielo”, il concerto al Subasio di ...

22.07.2017