Conferita la cittadinanza onoraria di Assisi per la pace a Shimon Peres

Onoreficienza al presidente israeliano nella Basilica Superiore: "Francesco di Bernardone ha dedicato la sua vita alla lotta contro la povertà, alla ricerca della pace, abbracciando il valore dell'umiltà"

02.05.2013 - 09:46

0

I riflettori dei media di tutto il mondo tornano puntati sulla Città del Poverello per un evento di grande portata culturale: il conferimento della cittadinanza onoraria di Assisi per la pace a Shimon Peres. Ad attendere il presidente israeliano presso le incantevoli mura antiche della Sala Papale della Basilica Superiore di San Francesco, padre Mauro Gambetti custode del Sacro Convento, la comunità francescana, il vescovo d'Assisi Monsignor Domenico Sorrentino, il sindaco Claudio Ricci, il presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, illustri ospiti ed esponenti delle forze civili e militari oltre che un vastissimo pubblico di cittadini.

Lo "shalom" La mattinata è stata introdotta da padre Egidio Canil ed è ufficialmente iniziata con lo "shalom" di padre Mauro Gambetti che ha affermato "nel ricordare con ammirazione le azioni che Lei ha compiuto a favore della riconciliazione tra i popoli, riconosciamo la profonda sintonia con San Francesco e con lo spirito di Assisi, attraverso il quale continuiamo l'opera di pace del Poverello".

Il saluto della Chiesa diocesana è stato portato dal vescovo Sorrentino che ha sottolineato l'importanza dell'incontro come un'occasione per ribadire i legami profondi che sussistono tra la comunità cristiana e il popolo ebraico "valori fondamentali di religione e di civiltà ci uniscono, al di là delle differenze che la fede cristiana ha assunto rispetto alle radici ebraiche da cui deriva - ha detto - e che restano anche per noi, secondo le parole dell'apostolo Paolo, un dono irrevocabile di Dio".

Il sindaco Ricci "La prima cittadinanza della pace in questo luogo della conciliazione" ha affermato il sindaco Ricci "le pietre di Assisi, culla del francescanesimo, patrimonio dell'umanità, riconoscono in Lei illustre presidente, un segno dei serafici valori ed esempio prezioso per la pace".

Il discorso di Peres Un presidente che si è dimostrato commosso e vicino a tutti i presenti. "Assisi - ha esordito - è una delle città storiche più eccezionali, non tanto per la sua dimensione ma per il suo spirito - e ha continuato - Francesco di Bernardone ha dedicato la sua vita alla lotta contro la povertà, alla ricerca della pace, abbracciando il valore dell'umiltà. Porgo alla gente di Assisi - ha concluso - profondi ringraziamenti da parte della mia nazione: non ci dimenticheremo mai gli sforzi che avete sostenuto per salvare le vite di noi ebrei". Il capo di Stato israeliano ha parlato inoltre di papa Francesco, che con la sua genuina modestia si è guadagnato il rispetto e l'ammirazione di tutto il mondo e ha sottolineato: "Ritengo che tutti gli esponenti delle religioni del pianeta possano dare un contributo utile alla costruzione della pace, mettendo fine alla violenza e alla miseria".

I predecessori di Peres ad Assisi "Shimon Peres è il nono premio nobel per la pace in visita alla Basilica di San Francesco - ha dichiarato padre Enzo fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi - i suoi predecessori giunti ad Assisi sono Lech Walesa (18 gennaio 1981), Dalai Lama (26 ottobre 1986), Madre Teresa di Calcutta (26 ottobre 1986), Yasser Arafat (6 aprile 1990), Betty Williams (24 settembre 1995), Carlos Felipe Ximenes Belo (15 giugno 1997), Mikhail Gorbaciov (15 marzo 2008) e Mohamed ElBaradei (17 novembre 2009)". La giornata si è conclusa con il Cantico delle Creature a cura della Cappella Musicale della Basilica. Assisi "Città della Pace" ha accolto un nuovo cittadino, Shimon Peres, Nobel per la Pace.


Cristiana Costantini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio
Il dramma

Segrate, spara all'ex moglie poi tenta il suicidio

Tragedia a Segrate, nel Milanese, dove un uomo di 38 anni ha sparato in testa all'ex moglie, di 35 anni, dopo una lite. Poi ha cercato di uccidersi con la stessa arma. Il delitto è avvenuto in un parcheggio pubblico di via Benvenuto Cellini. I due, che si stavano separando, sono stati trasportati in condizioni gravissime in ospedale. Poco dopo alla donna è stata diagnosticata la morte cerebrale.

 
Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Saviano presenta a Roma il libro sulla mafia di Pietro Grasso

Roma, (askanews) - Un tributo alla memoria di Giovanni Falcone, un libro scritto per i ragazzi nati dopo il 1992, che spesso non sanno cosa è successo quel terribile 23 maggio lungo la strada per Capaci. Si intitola "Storia di sangue, amici e fantasmi", il libro del presidente del Senato, Pietro Grasso, presentato alla Feltrinelli di Via Appia, a Roma, con lo scrittore Roberto Saviano e Lirio ...

 
Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Gentiloni: contro il terrorismo l'Italia è già in prima linea

Bruxelles (askanews) - "Noi siamo impegnatissimi, soprattutto soprattutto, come sapete, lo siamo in Iraq dove, dopo gli Stati Uniti siamo il secondo Paese che contribuisce di più in termini di presenze militari". L'Italia è già in prima linea nella lotta contro il terrorismo, così il premier Paolo Gentiloni, parlando a margine del summit Nato di Bruxelles, in Belgio, ha commentato la notizia ...

 
La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

La nonnina si lancia con il paracadute, in Cina diventa una star

Ha sfidato i limiti imposti dall'età buttandosi con il paracadute da un'altezza di 4mila metri. Zuo Shufen, pensionata di 70 anni, è diventata una star del web in Cina con il suo lancio in coppia con un istruttore. La nonnina, in perfetta forma subito dopo l'atterraggio, si è allenata a lungo per poter realizzare uno dei suoi sogni.

 
Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Cannes

Sul red carpet Irina Shayk, Nicole Kidman e Kirsten Dunst

Attrici e modelle in abiti super glamour hanno sfilato sul tappeto rosso di Cannes splendida come sempre, in un abito nero fasciato e trasparente, la ex di Cristiano Ronaldo, ...

25.05.2017

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Perugia

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Gli ultimi, gli emarginati, i reietti: quell’umanità che si affolla e che allo stesso tempo vive la sofferenza come unica condizione esistenziale senza alcuna possibilità di ...

23.05.2017

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

La mostra ai Musei Capitolini di Roma

Pintoricchio e il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017