Città di Castello, la terra continua a tremare: quarantatré scosse in soli due giorni

AGGIORNAMENTO: L'ultima alle 2.38 di stanotte, di magnitudo 2.1, tra Città di Castello e Montone Raffica di segnalazioni da parte dell'istituto di geofisica e vulcanologia. Non c'è pace in alta Val Tiberina. Cresce la paura tra gli abitanti. Scuole chiuse oggi e domani. Allestito un centro d'accoglienza al Palazzetto dello sport

22.04.2013 - 11:45

0

Aggiornamento di lunedì 22 aprile, ore 8 Scuole chiuse oggi e domani a causa dello sciame sismico. Ogni istituto di ordine e grado resta fermo per due giorni. Intanto il conto delle scosse sale a 43. L'ultima nella nottata tra domenica e lunedì, alle 2.38, con magnitudo 2.1.

Aggiornamento delle 19.30 
Quarantadue volte, in meno di 48 ore. La terra non accenna a fermarsi. E la paura, in val Tiberina, cresce. Senza sosta. L'ultimo episodio alle 19.15. Magnitudo: 2.1. Nel frattempo resta operativo il centro d'accoglienza allestito nel Palazzetto dello sport.

Aggiornamento: ore 18.44
Di nuovo. Sempre lì, tra Città di Castello, Umbertide e Gubbio. Ancora una scossa. Lieve. Magnitudo 2, registrata dall'istituto nazionale di Geofisica alle 18.23.

Aggiornamento: ore 18.19
Le scosse toccano quota quarante. Dalla prima, quella di ieri mattina. Quella che ha svegliato Città di Castello. L'ultima, in ordine di tempo, alle 17.41, di magnitudo 2.1. Sempre nella stessa zona.

Aggiornamento: ore 17.45 
Siamo a 38. Lo sciame sismico non si ferma. L'ultima scossa registrata una manciata di minuti fa, alle 17.38, tra Pietralunga, Umbertide e Gubbio. 

Trentaquattro volte. La terra trema, di continuo. In tutta l'Alta Val Tiberina. Una dietro l'altra. Da quella di ieri, intorno alle 9.57, a stamattina. Ore 9.20. Una raffica di terremoti semina il panico tra Città di Castello, Umbertide, San Giustino e Montone. L'ultimo, in ordine di tempo, è di magnitudo 2.2. Poco dopo le 8 di stamattina una scossa più forte delle altre: 3.1. Subito seguita da un'altra, a distanza di circa dieci minuti: 3.2 di magnitudo. Un incubo, che dura da più di 24 ore e tiene tutti svegli.

Scuole chiuse per due giorni Istituti fermi, in via precauzionale, domani e maertedì. La decisione del sindaco Bacchetta arriva dopo il lunghissimo sciame sismico che sta continuando a tenere alta la paura a Città di Castello. Anche se, specifica il primo cittadino, non è questione di strutture. Ovvero, "i sopralluoghi ci dicono che le sedi scolastiche sono tutte in sicurezza".

Centro di accoglienza Intanto, nel Palazzetto dello sport di via Engels, è stato istiuito un centro d'accoglienza. Stanotte hanno trovato rifugio una decina di persone. Mentre la terra tremata, senza sosta.

NOTIZIE CORRELATE

Città di Castello, ore 18.51: la terra trema ancora una volta


Paura a Città di Castello, tre scosse di terremoto in rapida successione


Sopralluoghi negli edifici lesionati

Scuole evacuate. Il sindaco: tutto sotto controllo

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Voto in Giappone, Abe chiede l'ok per la riforma costituzionale

Voto in Giappone, Abe chiede l'ok per la riforma costituzionale

Tokyo (askanews) - Shinzo Abe alla prova della verità. Il 22 ottobre in Giappone si vota per la Camera dei rappresentanti, un passaggio importante per il premier nipponico che ha indetto le elezioni anticipate con il doppio obiettivo di ottenere un mandato per la riforma costituzionale e dirottare in ambito sociale l'extragettito che dovrebbe giungere dal 2020 grazie all'incremento della tassa ...

 
Conegliano Valdobbiadene superiore Docg, il prosecco eroico

Conegliano Valdobbiadene superiore Docg, il prosecco eroico

Milano (askanews) - Nel variegato mondo del prosecco, occupa un posto di eccellenza. Un'eccellenza garantita dal territorio su cui nasce, quelle colline adagiate tra le asperità delle Dolomiti e la laguna veneta. E dalla sapienza degli uomini che qui lo producono da oltre 140 anni. Il Conegliano Valdobbiadene prosecco superiore Docg è il frutto di questo lembo di terra fortunata, 15 Comuni nelle ...

 
Kenya, Odinga: solo con riforme potremmo partecipare ad elezioni

Kenya, Odinga: solo con riforme potremmo partecipare ad elezioni

Roma, (askanews) - Ancora non è troppo tardi per approvare le riforme che farebbero riconsiderare al leader dell'opposizione kenyana Raila Odinga la sua decisione di ritirarsi dalle elezioni presidenziali del 26 ottobre. Lo ha affermato lo stesso Odinga parlando con la stampa dopo le dimissioni di Roselyn Akombe, membro della Commissione elettorale che si è detta convinta della parzialità di ...

 
A Ischia al via il G7 dei ministri dell'Interno tra le proteste

A Ischia al via il G7 dei ministri dell'Interno tra le proteste

Ischia, (askanews) - I sette ministri dell'interno delle principali democrazie industrializzate del mondo si incontrano a Ischia per il vertice del G7 su contrasto al terrorismo, anche via web, e lotta ai foreign fighters di ritorno dai territori liberati dall'Isis. In tanti però sono scesi in piazza per chiedere ai grandi politiche diverse e che tutelino i diritti umani. Ecco alcune voci del ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

"Il collegio 2"

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano

Avventura televisiva finita per Dimitri Tincano, il quindicenne ternano che ha partecipato al reality di Raidue "Il collegio 2". Il ragazzo è arrivato all'ultima puntata, ma ...

18.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017