Convention Pdl, prima Brunetta show e poi Berlusconi: "Equitalia? La modifichiamo"

L'ex ministro intervistato a Umbriafiere: "Monti? Un mostrino, ma noi di cavolate ne abbiamo fatte". Il Cavaliere: "Possiamo vincere, via l'Irap in tre anni"

18.02.2013 - 10:33

0

E' l'ex ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, il protagonista della più importante manifestazione del Pdl in Umbria per la campagna elettorale delle elezioni politiche. All'incontro erano presenti oltre 600 persone. Intervistato dai quattro direttori delle testate giornalistiche dell'Umbria, oltre all'Ansa, il relatore del Popolo della Libertà dell'ultima Legge di stabilità ha risposto a tutte le domande e incollato i circa 500 partecipanti alla sedie del centro congressi di Umbriafiere. Un esempio lo offre la vicenda Mps con l'ex ministro che sottolinea: "Stigmatizzo il linciaggio del cittadino Mussari".
Dopo l'intervento di apertura di Rocco Girlanda, coordinatore regionale del partito - che ha sottolineato il valore della rimonta della coalizione di centrodestra, fondata su "proposte concrete che interessano gli italiani e non vuote agende" - Brunetta è stato al centro del dibattito sul modello americano dell'"Uno contro tutti", che ha preceduto il collegamento telefonico da Arcore di Silvio Berlusconi. A tutti i partecipanti all'evento, a cui hanno presenziato tutti i vertici politici ed istituzionali del Pdl umbro, è stata regalata una copia del libro dell'ex Ministro, "Maledetto spread".

"Via l'Irap in tre anni e una nuova Equitalia" L'intervento dell'ex premier Berlusconi non ha deluso i presenti. L'esordio è un inno alla vittoria: "Possiamo farcela, ricordo ancora a memoria il dato delle europee in Umbria, il 35,27%". Poi si rivolge a Brunetta e recita l'equazione liberale. In sostanza, meno tasse e più economia. E' un Berlusconi arrembante, che cala l'asso delle nuove proposte. Una: "Equitalia? Abbiamo un progetto in 8 punti per modificarla. Deve cambiare funzionamento. perché il governo tecnico le ha imposto un comportamento sbagliato". Due: "L'Irap è un'imposta assassina, la toglieremo in tre anni".

L'intervento di Brunetta Il contatto telefonico con Arcore si chiude così. E il palco resta all'ex ministro Brunetta, che non recide le sue radici socialisti e rivendica: "la riforma della pubblica amministrazione è di sinistra, è per la gente. I ricchi i servizi sanitari e sociali se li devono pagare". Poi l'attacco a Napolitano, reo di essere "autoassolutorio nell'attaccare i partiti che criticano Monti". Spazio anche alle stilettate al Professore ("è un mostrino, lui e anche il suo governo") e alle fondazioni bancarie. Conclusione con un minimo di autocritica per l'ex ministro. Brunetta risponde così alla domanda del perché del calo di consensi del Pdl: "Di cavolate ne abbiamo fatte tante, ma tante. Ed è giusto che la gente ci abbia punito. Ma è anche giusto che quando proponiamo e facciamo cose buone la gente ci dia al consenso".

Servizio fotografico a cura di Giancarlo Belfiore

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mafia a Roma, 23 ordinanze e sequestri per 280 milioni di euro

Mafia a Roma, 23 ordinanze e sequestri per 280 milioni di euro

Roma. (askanews) - Sigilli a bar, ristoranti, pizzerie e sale slot e 23 persone raggiunte da ordinananze di custodia cautelare. Nelle province di Roma, Napoli, Milano e Pescara, i carabinieri del Comando Provinciale di Roma, hanno condotto una operazione contro persone ritenute responsabili, a vario titolo, di appartenere a due distinte associazioni per delinquere. L'accusa è di estorsione, usura,...

 
May: residenti Ue in Gb non dovranno lasciare paese dopo Brexit

May: residenti Ue in Gb non dovranno lasciare paese dopo Brexit

Roma, 23 giu. (askanews) - Gli europei in Gran Bretagna non dovranno lasciare il paese. La premier britannica Theresa May ha svelato per la prima volta una parte del suo piano per la Brexit nel vertice con i suoi partner europei. "Esporremo il modo in cui i cittadini ue che vivono nel Regno Unito matengano i loro diritti nel Regno Unito", aveva anticipato May prima dell'inizio del Consiglio ...

 
Levante e Max Gazzè (ex) fidanzati nel video di "Pezzo di me"

Levante e Max Gazzè (ex) fidanzati nel video di "Pezzo di me"

Milano (askanews) - Una canzone nata nel 2010 con un titolo in inglese, "Another kiss", tenuta da allora in un cassetto per trovare oggi la sua strada in italiano e grazie alla collaborazione con Max Gazzè: si intitola "Pezzo di me" il secondo singolo di Levante estratto dall'album "Nel caos di stanze stupefacenti" uscito il 7 aprile. Il videoclip girato a Roma, nel quartiere Piccola Londra, è ...

 
Teheran: in migliaia alla manifestazione Al Quds, contro Israele

Teheran: in migliaia alla manifestazione Al Quds, contro Israele

Teheran (askanews) - Una lunga fila umana composta da miglaiai di persone per manifestare contro Israele. A Teheran è andato in scena il corteo annuale di Al Quds, la giornata di Gerusalemme, proclamata dalla leadership iraniana nel 1979. Si tiene ogni anno nell'ultimo venerdì del Ramadan, in sostegno alla causa palestinese.

 
Grandi nomi per il Gubbio Doc Fest

Presenti anche gli Afterhours

MUSICA E NON SOLO

Grandi nomi per il Gubbio Doc Fest

Ufficializzato il calendario del Gubbio Doc Fest. Per la musica spazio a Enrico Ruggeri e i Decibel, gli Afterhours e Fuochi sulla collina, l'evento omaggio a Ivan Graziani ...

21.06.2017

Baccini in concerto in piazza del Bacio

PERUGIA

Baccini in concerto in piazza del Bacio

E' in programma venerdi 16 giugno alle 21 in piazza del Bacio, a Perugia, "Un bacio per… Perugia",  concerto organizzato dal Lions Club Perugia Centenario e Banca Mediolanum ...

16.06.2017

Due Mondi, Ferrara confermato direttore

Spoleto

Due Mondi, Ferrara confermato direttore

La Fondazione Festival dei Due Mondi, di concerto con il Ministero dei Beni e delle attività culturali, ha confermato Giorgio Ferrara alla direzione artistica del festival di ...

15.06.2017