Monti ad Assisi per il concerto di Natale: “L’Italia ce la farà”

Per il presidente del Consiglio l'ascolto di Morricone in Basilica, visita alla cripta di San Francesco, alla cappella di San Nicola e cena in refettorio  

17.12.2012 - 09:03

0

Germogli di speranza sono quelli seminati dal presidente del Consiglio Mario Monti, giunto ieri ad Assisi insieme alla moglie Elsa, per la prima volta da premier, in occasione del 27esimo concerto di Natale organizzato dal Sacro convento che ha avuto luogo nella solenne e suggestiva cornice della basilica di San Francesco e che sarà trasmesso in eurovisione su Rai Uno il 25 dicembre.“ L’Italia ha conquistato credibilità e fiducia in Europa e nel mondo”, ha affermato Monti alla vigilia della sua visita nella città serafica, convinto che “il peggio è passato” e che “l’Italia non è deragliata e ce la farà”.
Un messaggio di fiducia al quale ha fatto eco quello del presidente del Senato Renato Schifani, che al suo arrivo ad Assisi, “centro della riflessione e della speranza”, ha detto ai giornalisti: “Dobbiamo credere in questa grande Italia”. Un concerto maestoso e soave che ha visto protagonista un maestro d’eccezione, il premio Oscar alla carriera Ennio Morricone, nel dirigere l’Orchestra sinfonica nazionale della Rai e il coro dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia e alcune voci soliste, fra le quali anche quella di Massimo Ranieri. Al termine del concerto, sotto uno scroscio di pioggia, Monti e Schifani si sono recati nella cripta che custodisce le spoglie del Santo. Dopo aver pregato e acceso una candela sulla tomba del Poverello, il custode del Sacro convento padre Giuseppe Piemontese e il direttore della sala stampa padre Enzo Fortunato hanno condotto i due presidenti nella cappella di San Nicola, recentemente inaugurata dopo una lunga opera di restauro, dove il custode ha mostrato loro il “Codice 338”, l’originale Cantico delle creature scritto da San Francesco, che il premier aveva definito di recente “un poetico inno alla vita”.
Il premier ha accolto quindi l’invito ad unirsi alla cena nel refettorio del Sacro, dove con semplicità e condivisione francescana sono state servite pietanze della tradizione natalizia. Il pasto si è concluso con il ringraziamento del premier che ha ricevuto in dono dai frati la lampada votiva in segno di riconoscenza e gratitudine.

A cura di Sara Caponi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Manchester, la strana vita su Facebook della sorella di Abedi

Manchester, la strana vita su Facebook della sorella di Abedi

Roma, (askanews) - Cinque giorni prima della strage di Manchester, la sorella minore dell'attentaore Salman Abedi, la 18enne Jomana Abedi, aveva cambiato l'immagine del suo profilo in arabo su Facebook con una donna vestita con il Niqab, il velo integrale islamico. La nuova foto, che sembra rivelare una sorta di radicalizzazione anche della donna - ma non si sa se volontaria o forzata - è stata ...

 
Total white-total black: Melania Trump punta sul classico

Total white-total black: Melania Trump punta sul classico

Roma (askanews) - Col suo fisico mozzafiato da ex modella potrebbe permettersi di indossare qualsiasi capo, ma nel look Melania Trump non sbaglia un colpo. Lasciati oltre oceano i completi color pastello e quelli più sexy, la first lady per il viaggio al di là dell'Atlantico ha scelto di alternare il total white al total black. Bianco e nero, con qualche piccola concessione sugli accessori dorati,...

 
Vaccini, Lorenzin: saranno gratuiti per tutti i bambini 0-16 anni

Vaccini, Lorenzin: saranno gratuiti per tutti i bambini 0-16 anni

Roma, (askanews) - "Il provvedimento legislativo d'urgenza approvato dal Consiglio dei Ministri venerdì scorso" (18 maggio) sull'obbligatorietà dei vaccini per l'iscrizione a scuola "era necessario per garantire in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale un adeguato livello di prevenzione per la salute pubblica e in particolare per la salute dei nostri figli. Ecco perché il decreto ...

 
"L'inganno" a Cannes, Kidman: più spazio alle donne registe

"L'inganno" a Cannes, Kidman: più spazio alle donne registe

Roma, (askanews) - Un film ambientato in una scuola femminile dello stato della Virginia nel 1864. "L'inganno", scritto e diretto da Sofia Coppola, con un cast stellare di donne, fra cui Kirsten Dunst e Elle Fanning, è stato presentato al Festival di Cannes. Fra le protagoniste, Nicole Kidman, che ha esortato a sostenere le donne registe. "L'inganno" è il remake di un film del 1971 dove Clint ...

 
Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Perugia

Faber e le donne: l'amore, il dramma e la poesia

Gli ultimi, gli emarginati, i reietti: quell’umanità che si affolla e che allo stesso tempo vive la sofferenza come unica condizione esistenziale senza alcuna possibilità di ...

23.05.2017

Svelato il mistero del volto di Giulia Farnese

La mostra ai Musei Capitolini di Roma

Pintoricchio e il mistero del volto di Giulia Farnese

Ci sono un capolavoro ritrovato, un giallo risolto e diversi personaggi principali, tutti di prima grandezza, nella storia che racconta la mostra “Pintoricchio pittore dei ...

19.05.2017

Venticinque deejay per un revival in stile anni 80/90

Perugia

Venticinque deejay per un revival in stile anni 80/90

Serata speciale al bar Tender di Perugia. Sabato 20 maggio dalle 20 ci sarà "Perugia history deejays". Per l'occasione si potranno ascoltare musiche degli anni ...

18.05.2017